Pubblichiamo integralmente di seguito un comunicato stampa firmato dal consigliere comunale della Lega, Vincenzo Specchio, in cui si rivendica che i salviniani sono l’unica forza di opposizione di centrodestra, stante l’astensione dei due consiglieri di Forza Italia nelle votazioni sul bilancio dell’Assise svoltasi due giorni fa.

La Lega in consiglio comunale con i consiglieri Specchio e Bonavita è da oggi il centrodestra di opposizione alla risicata maggioranza cicognina, che oggi ha superato lo scoglio del Bilancio di previsione grazie, e solo grazie, al voto di astensione dei due rappresentanti di Forza Italia Vitullo e Curiello, arrivati pensosi e affaticati in soccorso del vincitore. Se la opposizione del centrosinistra ha dichiarato un voto contrario sostenendo condivisibili ragioni tecniche, espresse anche dalla consigliera Lapiccirella, il consigliere Specchio ha dichiarato il voto contrario sulla base di una valutazione politica e amministrativa dell’azione della pseudo maggioranza che fa capo a Metta: i punti critici – e irrisolvibili da questa Amministrazione – restano la pessima gestione del caso Sia che rischia di mandare alle ortiche il Concordato preventivo che ancora la tiene in piedi, il problema dell’ambiente e della salute che si fa ogni giorno più allarmante, e il problema del debito che si accumulerà sulle spalle delle prossime future generazioni di cittadini di Cerignola.

La Lega presente in Consiglio comunale e nel Comune della nostra Città, non perderà occasione di informare i cittadini sulle future mosse che questa Amministrazione non può non continuare a fare a danno di tutta la Comunità, avendo prodotto finora solo qualche rotatoria e qualche pezzo di strada asfaltato, comunque con beneficio di inventario. Il Centrodestra in Consiglio comunale e per la Città si chiama solo e soltanto Lega: Forza Italia, che distrattamente continua a sedere nei banchi riservati all’opposizione, ha consapevolmente scelto di fare dell’opposizione un altro modo per sostenere il Sindaco, in attesa di qualche assessorato che lo farà traslocare tra i banchi della desiderata maggioranza: per il Sindaco è oggi arrivata la Cicogna, anzi due.