Audace Cerignola

Secondo confronto consecutivo con una squadra lucana per l’Audace Cerignola: nella 34^ e ultima giornata della stagione regolare del girone H di serie D, gli ofantini affronteranno domani il Francavilla in Sinni. I ragazzi di Dino Bitetto devono chiudere al meglio il campionato, in special modo considerando le notizie di ieri e la penalizzazione inflitta al Picerno. Con ulteriori motivazioni da mettere in campo, in ballo c’è una eventuale possibilità di spareggio in caso di arrivo a pari punti, altrimenti la vittoria sarà utile a conservare il secondo posto dall’attacco del Taranto, distante appena una lunghezza. Nel precedente turno, i gialloblu hanno avuto la meglio 3-1 su una capolista abbastanza scarica e senza stimoli, dopo aver conseguito la promozione in serie C, ora rimessa però in discussione dalla sentenza della Corte Sportiva d’Appello: ad ogni modo, Lattanzio e compagni sono stati abili a sfruttare l’occasione, interrompendo la lunga serie positiva dei lucani e al contempo confermando l’inviolabilità del “Monterisi” nel torneo, col bilancio di quattordici successi e tre pareggi fra le mura amiche.

Per ritrovare efficacia lontano da casa, è necessario lasciare in soffitta le ultime versioni un po’ sbiadite del Cerignola formato trasferta: l’affermazione esterna manca addirittura da due mesi (0-1 alla Fidelis Andria il 3 marzo), cui sono seguiti la sconfitta di Gravina e il paio di “x” a Vallo della Lucania e contro il Granata. Col ritorno di Foggia e Marotta dalla squalifica, è probabile che Bitetto schieri una formazione molto offensiva, allo scopo di ottenere il bottino pieno su un terreno di gioco insidioso e dalle dimensioni molto contenute. Si tornerà al 4-4-2, con l’attaccante ex Melfi a far coppia con Lattanzio e il fantasista già della Juve Stabia titolare della fascia destra con l’inamovibile Loiodice dalla parte opposta.

Ancora una volta e senza problemi di sorta, il Francavilla in Sinni è riuscito a mantenere il posto in quarta serie per la tredicesima stagione consecutiva. I rossoblu dell’irriducibile Ranko Lazic hanno totalizzato sinora 43 punti, con uno score complessivo di undici vittorie, dieci pareggi e dodici sconfitte, l’ultima delle quali la scorsa settimana per mano del Gragnano. Bisogna prestare attenzione ai sinnici, che hanno conquistato 26 punti in casa e hanno sconfitto anche il Taranto: quantomeno per par condicio, diciamo così, il Francavilla proverà certamente a rendere lo stesso trattamento alle “cicogne”. Il protagonista assoluto della stagione è stato l’attaccante D’Auria, autore di dodici reti e di gran lunga il miglior marcatore, mentre Digiorgio, Lavopa e Leonetti rappresentano gli elementi più esperti.

Nel precedente della passata stagione, anch’esso nel finale di campionato (era il 32° turno) la vittoria andò ai lucani col punteggio di 4-2. Calcio d’inizio al “Nunzio Fittipaldi” alle ore 15, con la direzione di gara affidata al sig.Bertini della sezione di Lucca, che ha già diretto i gialloblu nella vittoriosa trasferta di novembre ad Altamura.