Obiettivo minimo centrato per l’Audace Cerignola, che rifila tre reti al Francavilla in Sinni e accede ai playoff con la seconda posizione in classifica. Bitetto lascia immutato il 3-5-2 disegnato contro il Picerno, lasciando in panchina i diffidati Loiodice e Lattanzio: coppia offensiva composta dai rientranti Foggia e Marotta, spazio anche per Russo come esterno a sinistra. Lazic non cambia lo scacchiere col 4-3-3, non c’è D’Auria e Chavarria sostiene il peso dell’attacco con Lavopa e Matias Grandis. Alla prima occasione utile e trascorso un quarto d’ora di studio, i gialloblu passano: Esposito risolve una mischia con una conclusione mancina imprendibile per Alvigini, con i locali a protestare per un presunto controllo di mano del centrocampista. Il portiere rossoblu era già stato impegnato in precedenza da Russo, con una deviazione in angolo, le motivazioni pendono nettamente dalla parte cerignolana e a metà tempo Marotta si erge a protagonista. Prima il fantasista centra il palo ad Alvigini battuto, poi quasi ringrazia un rinvio errato del numero uno sinnico ma il morbido pallonetto termina di un nulla a lato. Il Francavilla si fa vedere soltanto con un colpo di testa fin troppo semplice da agguantare per Abagnale, poi poco altro da segnalare prima dell’intervallo.

E’ sempre l’Audace a fare la partita, al 58′ arriva lo 0-2: Longo serve un bel filtrante per Foggia, il quale è lucido a trafiggere Alvigini nell’uno contro uno. Match ormai senza più nulla da dire, Marotta spreca calciando malamente una sorta di rigore in movimento su assistenza di Russo, Bitetto concede spazio agli under Carannante e Ingrosso. Il subentrato D’Auria manca la chance per accorciare le distanze, nella ripartenza i gialloblu sono cinici e triplicano: quattro contro due, Carannante per Esposito e rete stagionale numero quattro. Da segnalare il ritorno in campo dopo l’infortunio ad un menisco per Massimo Pollidori, il finale è tutto per i lucani alla ricerca almeno del gol della bandiera. Collocolo telefona ad Abagnale, un altro tentativo in diagonale si perde sul largo. Finisce così, con le “cicogne” salutate dalla rappresentanza di tifosi e incitati a fare il massimo nei playoff.

Il Picerno (ri)promosso in serie C, nella semifinale degli spareggi promozione il Cerignola riceverà domenica prossima il Savoia di Campilongo, quinto in classifica: l’altro confronto sarà fra Taranto e Bitonto.

FRANCAVILLA IN S.-AUDACE CERIGNOLA 0-3

Francavilla in S. (4-3-3): Alvigini, Sivero (58′ Pagano), Giordano, Digiorgio (58′ Ragone), De Gol, Grandis T., Collocolo, Raiola (46′ De Lorenzo), Lavopa, Chavarria (58′ Del Prete), Grandis M. (46′ D’Auria). A disposizione: Boglic, Ferraiuolo, Cimino, Filardi. Allenatore: Ranko Lazic.

Audace Cerignola (3-5-2): Abagnale, Di Cecco, Allegrini (76′ Abruzzese), Russo (67′ Ingrosso), Vitofrancesco, Esposito, Longo (76′ Pollidori), Amabile (58′ Carannante), Cascione, Marotta, Foggia (85′ Faggioli). A disposizione: Tricarico, De Cristofaro, Lattanzio, Loiodice. Allenatore: Leonardo Bitetto.

Reti: 15′ Esposito, 57′ Foggia, 73′ Esposito.

Ammoniti: De Gol (F); Amabile, Foggia (AC).

Angoli: 2-5. Recuperi: 0′ pt, 0′ st.

CLASSIFICA FINALE GIRONE H

Az Picerno 78; Audace Cerignola 75; Taranto 71; Bitonto, Savoia 59; Fidelis Andria 56; Fasano 50; Gravina 48; Team Altamura 47; Sorrento, Francavilla in Sinni 43; Gelbison, Nardò 37; Sarnese, Nola 36; Gragnano 33; Pomigliano 19; Granata Ercolanese 14.