Il 10 maggio alle ore 20.00 presso BRAMO I Cioccolati, in Via Don Minzoni 120 a Cerignola (Fg), si parlerà di Vittorio, il protagonista del libro dal titolo “Il buio nell’oscurità”, opera prima di Riccardo Filograsso che dialoga con Olga Mascolo, Avvocato. Modera Cinzia del Corral, V. Presidente A.p.s. Federico II Eventi. L’evento è organizzato dalla A.p.s. Federico II Eventi e da Vallisa Culture Onlus all’interno della settima edizione del Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione della lettura a cui ha aderito l’amministrazione della città di Cerignola e l’Assessorato alla Cultura, Teatro e Pubblica Istruzione con il tema “Integrazione e Legalità”.

Una lettera scritta negli anni ottanta ci introduce nel racconto che Vittorio fa della sua vita e della sua famiglia a partire dagli anni sessanta per descrivere la cultura di un’epoca che è stata culla di rivoluzioni culturali, anche. Una storia, le storie, di chi ha deciso di ribellarsi per non soccombere e diventare protagonista del proprio tempo; coscienze che trovano la forza di usare le parole per affermarsi e dare voce alle identità che si rivelano nei gangli dell’apparente sconosciuto. Riccardo Filograsso descrive gli attori della storia con occhio fotografico, iperrealista, per condurci laddove vuole come in un giardino labirintico che ha sempre una via d’uscita. E’ necessario avere il coraggio di guardarsi per non perdersi. L’amore si rivela, mostra il suo sé per creare falsi specchi, vie di fuga e joie de vivre, anche. Vittorio lo sa.

«La nascita è una culla vuota che si riempie, è una gemmazione acerba; la nascita ha una cruda fisicità: scorre il sangue e il neonato piange, il piccolo è già privo di qualcosa ed è appena venuto alla luce. Il neonato riempiva di sé e di felicità la pancia della madre, aveva tutto; adesso non ha nulla, né calore né cibo né una culla amniotica, ha bisogno di tutto. Ha bisogno di una madre. Non si nasce felici. Si nasce e basta. La felicità ha la sua musica: il ritmo, l’armonia, la prosodia. Non è il latte. Non si è felici. Felici si diventa, oppure no»

(Riccardo Filograsso)

«Ho incontrato Vittorio, il protagonista del libro, una notte della scorsa estate nell’intimità della lettura del racconta la storia di lui bambino che cresce e diventa uomo tra adulti che non sono mai stati bambini, perché i bambini sanno amare.  È nato un legame tra Vittorio e me, gli ho promesso che saprò spiegare la sua poesia.».

(Cinzia del Corral)

Riccardo Filograsso: biografia

Riccardo Filograsso vive a Barletta, sul mare, un particolare di non poco conto. Il suo lavoro, l’informazione scientifica, gli permette di vivere con scientificità e umanità i rapporti interpersonali professionali. Leggere è sempre stato un bisogno della sua mente cui ha assicurato prima di tutto la letteratura, soprattutto americana e russa, francese e italiana. Riccardo Filograsso è fotografo e animatore del circolo fotografico PuntoFocale di Barletta; è appassionato di fisica acustica e di elettronica valvolare per l’audio, progetta e costruisce sistemi per altoparlanti (hifi e pro); è appassionato cultore del jazz espressione di minimalismo e della musica elettronica. È stato anche libraio, sempre per passione. Il buio nell’oscurità è il suo primo romanzo.