Contrasti interni alla Lega nella città ofantina, o meglio esterni alla Lega, visto che di fatto ogni carica parrebbe congelata. Da un lato il gruppo di Salvatore Zamparese, dall’altro quello di Marco Trombetta. Al centro la questione, non di poco conto, che ad oggi nessuno sarebbe titolato a parlare in nome e per conto della Lega di Matteo Salvini.

L’esecutivo regionale infatti, guidato dall’onorevole Luigi D’Eramo, avrebbe creato ad aprile un gruppo di lavoro – del quale hanno fatto parte Cusmai, Splendido e Caroppo -, oltre ad annunciare “prossime nomine”. «Dopo la costituzione della Lega Salvini Premier Puglia avvenuta a metà aprile – si legge nella nota stampa di D’Eramo -, questo esecutivo regionale guiderà la fase di strutturazione del partito in Puglia che si concluderà con le nomine dei segretari provinciali e comunali entro i prossimi mesi». Tutto congelato dunque. A margine del risultato delle Europee la “Lega Salvini Premier Puglia” si strutturerà, procedendo alle nomine territoriali e cittadine.

Francesco De Cosmo

Tuttavia il risultato Lega a Cerignola (primo partito con oltre il 30%) non è stato di fatto un lavoro tutto interno al recinto delle camicie verdi. A farlo sapere è Claudio Dilernia del gruppo “Insieme per Cerignola”, una federazione che tiene insieme più anime, dalla nuova DC a Puglia Popolare, non tralasciando anche personalità di centrodestra come Francesco De Cosmo. Proprio il commercialista cerignolano si sarebbe speso in prima persona per “aiutare” la Lega a far risultato sostenendo il candidato Andrea Caroppo.

Prove tecniche per le prossime amministrative? «Certo – conferma Di Lernia -. Stiamo lavorando ad un progetto tra i moderati, nel quale la Lega è certamente un perno fondamentale, con gli amici di Fratelli d’Italia, con cui attiveremo una interlocuzione, e con tutte quelle componenti che già stanno lavorando al nostro fianco da oltre un anno. La condizione imprescindibile è collocarsi quale alternativa a Metta». Un’alternativa che potrebbe vedere proprio l’ex-assessore della giunta Giannatempo nel ruolo di candidato Sindaco. «Il nome non è deciso e lo si sceglierà tutti insieme. Chiaro che ad oggi Francesco De Cosmo è la persona più indicata, ma non è una questione di nome o di persona. “Insieme per Cerignola” ascolterà tutti e valuteremo tutti i nomi sul tavolo, senza preclusioni per nessuno».