consiglio

Passano in consiglio il rendiconto di gestione per l’esercizio 2018 e le variazioni di assestamento e controllo degli equilibri. Nonostante i numeri risicati, l’amministrazione guidata da Franco Metta supera l’ostacolo. Passano poi anche l’intervento di riqualificazione in via Plebiscito (apertura del Mc Donald’s e parco giochi, ndr) e numerose altre richieste di iniziativa privata.

Tra gli assenti l’ex-capogruppo di maggioranza Loredana Lepore. Subito una richiesta di cittadinanza onoraria dai banchi dell’opposizione con Tommaso Sgarro:  «Sicuramente questa città vorrà scusarsi, ringraziare e onorare, passato questo brutto momento, offrendo la cittadinanza onoraria al militare. Mi auguro che questa proposta trovi il consenso dell’intero consiglio». Una richiesta accolta da Franco Metta, che ha anche rimarcato la condanna, sollecitata da Curiello, circa gli ultimi fatti di cronaca (l’aggressione per strada ad un avvocato, ndr).

L’approvazione del rendiconto di gestione per l’esercizio 2018 arriva con 14 votanti (Cicogna più Forza Italia, mentre l’opposizione esce, ndr): 12 favorevoli e due contrari. Sulle variazioni di assestamento e controllo degli equilibri sono 12 i favorevoli, 9 i contrari e un astenuto.

MettaGran parte della discussione è occupata dalla riqualificazione dello sterrato in via Nizza, laddove un privato – la ditta Giuseppe Sinerchia – ha richiesto di realizzare un ampio progetto che prevede area giochi per i bambini, un parcheggio ed un punto ristoro della catena Mc Donald’s. Il primo cittadino, in un clima insolitamente pacato, ha sottolineato come bisognerà sempre più incentivare e promuovere l’iniziativa sinergica tra privato e pubblico. Con il favore della maggioranza e di Forza Italia (13 si) e l’astensione del centrosinistra (6 a votare) arriva l’ok del consiglio. La parte finale è occupata da una serie di approvazioni ad opera della maggioranza riguardanti richieste di privati e aziende per costruire in deroga, ampliare opifici o modificare la destinazione di alcuni immobili.