pino-caduta-albero

Attimi di panico a Cerignola in via Consolare dove stamattina intorno alle 12.15, nei pressi dell’incrocio tra via Candela e viale di Ponente, è venuto giù un pino di grosse dimensioni. La caduta ha causato danni materiali (entità ancora da verificare n.d.r.) con i rami dell’albero che sono finiti a ridosso dei balconi delle abitazioni circostanti travolgendo una Fiat Punto. Fortunatamente non si registrano vittime o feriti.

«Questo incidente è la dimostrazione che, come sostengo da sempre, i pini sono pericolosi – commenta il Sindaco Franco Metta -. Questa mattina non era in atto nessuna intemperie di alcun genere, il pino è venuto giù perché non aveva più presa sul terreno, proprio come tutti gli altri sul territorio cittadino». Metta ha annunciato che verranno presi provvedimenti per la messa in sicurezza della zona: «ho disposto che nella piazzetta di via Consolare vengano rasi al suolo tutti i pini che possono costituire pericolo per l’incolumità pubblica. Chiedo scusa agli abitanti di quella zona perché mi avevano già segnalato questa situazione».

SGARRO: «SEGNALATO, MA NESSUN INTERVENTO» L’incidente di via Consolare è stata occasione di scontro tra primo cittadino e le opposizioni. Già in tempi non sospetti infatti c’erano state delle frizioni a causa di abbattimenti di alberi in alcune zone della città.  Dopo qualche ora da quanto accaduto oggi, arriva la replica del consigliere comunale Tommaso Sgarro, che accusa l’Amministrazione di negligenza e malafede: «Gli alberi cadono perché manca la manutenzione. La situazione di quell’albero è stata più volte segnalata. L’ultima segnalazione? Sabato scorso. Secondo voi sono intervenuti? Risposta No! In questa città ogni problema diventa un pretesto – dice in chiusura -. Adesso vai di affidamento per buttare giù tutti gli alberi».