La stilista cerignolana Bibiana Parisi centra un nuovo prestigioso traguardo, in quella Mesagne che ormai si può definire una sorta di portafortuna. Nella dodicesima edizione del “Medit Summer Fashion”, tenutasi nella cittadina messapica lo scorso 20 luglio nella cornice di Piazza Orsini del Balzo e organizzata dall’omonima associazione che porta il nome della kermesse di Antonella Parziale, la 25enne couturier ha conquistato il secondo premio della manifestazione, garantendosi un importante occasione professionale. Otto i partecipanti all’evento, provenienti dalla Puglia e con rappresentanti anche di Abruzzo e Campania: il concorso aveva come tema il tributo ad uno stilista famoso, ciascuno quindi ha reinterpretato secondo la propria creatività i canoni della maison preferita.

Selezionata e di grande qualità la giuria: presidente Vincenzo Merli (presidente della F&M e curatore della griffe Egon Von Fustemberg), la giornalista e scrittrice Silvana Giacobini (cui è stato consegnato un premio alla carriera), la giornalista Grazia Pitorri, Umberto Garibaldi, editore e creatore del magazine Red Carpet, Marianna Miceli titolare dello show room Mad Mood Milano-Lecce, Meri Marabini, regista di sfilate di griffe importanti e Marina Corazziari, creatrice orafa.

Con la sua creazione ispirata ad Alberta Ferretti ed indossata dalla modella Federica Esperti (galleria fotografica in basso), Bibiana Parisi ha ricevuto consensi sia dal pubblico presente che dalla stessa giuria, ottenendo una prestigiosissima piazza d’onore sul podio. Un risultato migliore rispetto alla passata edizione, quando invece arrivò il terzo posto. La designer ofantina si è assicurata una collaborazione con la Mad Mood Milano (appositamente coinvolta dall’organizzazione), agenzia che organizza sfilate anche durante la famosa fashion week meneghina: una indubbia opportunità per crescere e chissà che non diventi un vero e proprio trampolino di lancio per la sua passione, prima ancora che lavoro, dal momento che i primi tre classificati nei mesi a venire saranno ospitati attraverso vari eventi modaioli.

«Sì, a Mesagne posso dire di trovarmi ormai di casa e sono felicissima per il rilevante riconoscimento conseguito -commenta Bibiana contattata telefonicamente-, un passo in avanti rispetto all’edizione 2018. Ogni evento cui partecipo è un traguardo in più che mi stimola a continuare, ma so benissimo che la strada è ancora lunga e difficile. Sono orgogliosa ed onorata di poter collaborare con Mad Mood e sarà per me un banco di prova affascinante e impegnativo. Ringrazio chi crede in me e mi sostiene».

Questo slideshow richiede JavaScript.