Carabinieri Cerignola

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Cerignola hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 37enne cerignolano, incensurato, che ieri, in tarda serata, in via Terminillo, nei pressi della chiesa dello Spirito Santo, avrebbe tentato dapprima di approcciare fisicamente una minore che era intenta a passeggiare con sua madre e con la sorella. Dopo essere stato respinto dalla minore, l’uomo si è repentinamente avventato sulla madre di questa e, dopo averla immobilizzata, l’ha palpeggiata nelle parti intime, tentando di avere un rapporto sessuale con la stessa, che però è riuscita a svincolarsi e ad urlare aiuto, mettendolo così in fuga. I carabinieri, intervenuti prontamente su richiesta delle vittime, si sono messi immediatamente alla ricerca del soggetto, rintracciandolo e bloccandolo poco dopo.

Gli accertamenti svolti nelle immediatezze hanno consentito di individuare nel 37enne l’uomo che aveva poco prima commessa la violenza. Condotto in caserma, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per violenza sessuale e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato associato alla casa circondariale di Foggia. La donna, per lo shock subito, è ricorsa alle cure del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cerignola, dove ha riportato alcuni giorni di prognosi.