Inizierà con tutta probabilità questa settimana il mercato (quello degli annunci) dell’Audace Cerignola. Infatti qualcosa si è già mosso: da qualche settimana, diversi giovani si sono aggregati alla squadra, come ad esempio il portiere quasi 19enne Simone Pio Sarri, transitato prima dalle giovanili del Manfredonia e poi dalla primavera del Foggia. Un elemento che il ds Elio Di Toro conosce molto bene.

E’ ormai fatta per Tommaso Coletti, la cui ufficializzazione da parte della società è imminente: la conferma indiretta è giunta dall’annuncio dell’allenatore della Triestina, Massimo Pavanel, il quale nella conferenza stampa pre Gubbio ha ringraziato il calciatore canosino per la professionalità profusa, comprendendo al contempo la sua decisione di tornare a giocare vicino casa. Oltre a Coletti, in mediana si lavora con interesse e vigore su Enrico Zampa del Monopoli, che pare sempre più vicino agli ofantini: il centrocampista ieri nell’esordio stagionale in C dei biancoverdi non figurava nella distinta, un segnale che l’affare possa essere chiuso al più presto. Si segue anche Dario Maltese, 27enne di proprietà dell’Alessandria e con una carriera svoltasi fra B (a Latina) e C: mediano classico metodista, da porre davanti alla difesa con funzioni anche di playmaker.

IN DIFESA Sfumata la pista Cipolletta, si lavora per l’uruguaiano Antonio Sepe del Potenza: esterno basso mancino, il classe 1992 ha vestito in terza serie le maglie di Akragas, Matera, Catanzaro e dei lucani. E’ sceso in campo ieri per pochi minuti contro la Casertana, ma non pare essere un elemento imprescindibile per la formazione rossoblu. Si attende poi conferma ufficiale della società per il centrale Aldo Caiazza del Picerno, 20enne già da tempo nel mirino e nome in circolo da giorni nella piazza gialloblu.

IN ATTACCO Nel reparto avanzato il nome nuovo potrebbe essere l’under Luigi Mentana (’99) dell’Avellino. Con lui due under su cui Elio Di Toro è pronto a scommettere: si tratta di Tancredi (terzino 2001 della Ternana) e Antonelli (attaccante largo classe 2000 del Lecce). Più complicate, e da valutare effettivamente se possano definirsi chiuse, le strade che portano ad Ettore Mendicino e Jacopo Murano. Entrambi hanno debuttato con i rispettivi club di appartenenza -Monopoli e Potenza-, da titolari e con un grande contributo alla causa. Soprattutto per l’attaccante dei lucani, il ritorno al gol che è valso i tre punti sulla Casertana potrebbe significare la permanenza nell’organico di Raffaele, al momento abbastanza corto in prima linea. Ad una settimana esatta dalla conclusione delle trattative di mercato fino alla serie C (il mercato nei dilettanti invece chiuderà a metà settembre), per l’Audace sarà una fase intensa di lavoro e di chiusure, con l’uomo mercato Di Toro intento nella missione di consegnare ad Alessandro Potenza il giusto mix di qualità, equilibrio e garanzie a prescindere dalla carta d’identità.