nero di troia

Cambia pelle la manifestazione cerignolana attiva da sette anni: da Calici nel Borgo Antico adesso è Nero di Troia Wine Festival. Una dicitura che gli organizzatori avevano già inserito nelle precedenti due edizioni ma che quest’anno diventa il naming ufficiale dell’evento, che si terrà il prossimo 6 settembre.

«Il Nero di Troia è un vitigno che trova nel centro-nord della Puglia la sua massima espressione – ha riferito Roberta Marino, presidente dell”associazione organizzatrice dell’evento -. Per questo abbiamo già da tempo sposato il progetto di promuovere questo tipologia di vino, nelle sue varie forme, e di farlo attraverso un evento dedicato che apre i confini cittadini ad un’area geografica che copre le provincia di Foggia e BAT. L’innata vocazione agricola della Città di Cerignola, che peraltro esprime realtà vitivinicole importanti e di sicure prospettive, ci spinge a considerare Cerignola come sede ideale per un appuntamento rivolto al Nero di Troia».

Un evento che si evolve dunque e marca la propria identità. Per il secondo anno la kermesse sarà ospitata nell’Istituto Agrario “G. Pavoncelli” di Cerignola, simbolo della cultura e della civiltà contadina di questo territorio, ma soprattutto della vocazione agricola. Solita formula, con degustazione di vino, principalmente Nero di Troia in ogni sua declinazione più, in altri spazi, altri autoctoni pugliesi; buon cibo grazie alle preparazioni di 8 punti food e il consueto cartellone ricreativo, dalla musica all’area dedicata ai più piccoli.

Di fatto Nero di Troia Wine Festival, evento che chiude il tour estivo di Puglia Wine Experience (con “fermate” dal Gargano alla terra di Bari), si riconferma immancabile appuntamento estivo cerignolano. Tutto pronto per il 6 settembre, in un’edizione che non mancherà di riservare importanti sorprese.