Carabinieri Cerignola

Alcune sere fa i Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM della Compagnia di Cerignola, nel corso di un servizio perlustrativo di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino bulgaro, cl. ’58, incensurato, per istigazione alla corruzione.

L’uomo, fermato dai militari durante un posto di controllo in una strada periferica di Cerignola mentre era alla guida di un mini-van con all’interno altre persone, è stato condotto in caserma per alcuni accertamenti sia sul mezzo che sui suoi occupanti. Qui, di fronte alla contestazione di una serie di violazioni, per evitare di pagare una multa di circa 700 euro, il 61enne ha letteralmente messo tra le mani dei due Carabinieri quattro banconote da 50 euro, chiedendo di “chiuderla lì” e andare via con il suo mini-van.

I militari, ripresisi da un comprensibile momento di totale sbalordimento, lo hanno quindi arrestato per istigazione alla corruzione ed hanno sottoposto a fermo amministrativo il veicolo. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, confermati poi dal GIP all’esito della convalida.