pub_728_90
Sportweb

Biblionav sarà “il palazzo della cultura e dei saperi” per l’assessore Dercole

i più letti

Caso sospetto di Coronavirus nel foggiano. Paziente trasferito da San Severo a Bari

Caso sospetto di Coronavirus in provincia di Foggia. Ad informare è una nota dell'ASL Foggia. Nella serata di ieri...

In stato di ebbrezza si schianta con l’auto e aggredisce carabinieri: arrestato 51enne a Cerignola

Ha perso il controllo dell’auto ed è andato a schiantarsi su una rotatoria, in via Terminillo, a Cerignola, fortunatamente...

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano....

Si chiama Biblionav ed è il progetto con cui Carlo Dercole, assessore alle Politiche giovanili e Sport del Comune di Cerignola, vuole realizzare un vero e proprio “palazzo della cultura e dei saperi”, su finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – per il tramite dell’ANCI.

Troverá posto nell’ex Tribunale cittadino ormai in disuso, sarà uno spazio dedicato ai giovani e alle politiche giovanili e ospiterà la sede della nuova biblioteca civica di Cerignola: moderna, capace di valorizzare il patrimonio librario comunale, informatizzata e connessa al circuito bibliotecario provinciale. Biblionav sarà anche qualcosa in più. Non solo una biblioteca ma un vero e proprio centro culturale per i giovani, aperto alla comunità.

Impact Hub Bari porta l’esperienza nella gestione e attivazione degli spazi.

Noi di Impact Hub porteremo a questo progetto la nostra esperienza nel campo della gestione e dell’attivazione degli spazi, del coinvolgimento del territorio in tutte le sue reti e della rivalutazione dei luoghi attraverso processi di co-creazione comunitaria, per fare di Biblionav un polo culturale attivo, dinamico e aperto a tutti. Struttureremo l’attività in diverse fasi, complementari l’una all’altra, che hanno l’obiettivo di costituire uno spazio fisico e virtuale orientato alla cultura, all’incontro tra saperi. Chiederemo agli stessi giovani di animarlo, moderarlo e gestirlo, insomma di essere protagonisti dei loro spazi.

Prima fase di Biblionav: l’ascolto.

Lo faremo partendo dall’ascolto della comunità attraverso incontri dedicati alla condivisione di proposte, esigenze e desideri del territorio; e faremo di queste proposte obiettivi specifici per cui lavoreremo insieme a cittadini e realtà associative. Cercheremo giovani interessati a pensare e realizzare uno spazio destinato a loro. Li incontreremo e ascolteremo i progetti che vorrebbero realizzare, i bisogni che esprimono, le opportunità e le competenze che vorrebbero mettere in campo. Coinvolgeremo le scuole attraverso un ciclo di lezioni basate sulla creazione di valore attorno alla propria comunità, sull’identità digitale, sulla condivisione e sugli stimoli creativi dell’imparare facendo.

Dopo l’ascolto, per Biblionav, sarà il momento della partecipazione e dell’autocostruzione.

Vogliamo co-progettare, insieme a tutte le persone interessate, lo spazio e i contenuti che dovranno animare l’ex tribunale. Con questa attività puntiamo a creare un’alleanza progettuale per costruire un nuovo modello organizzativo delle politiche rivolte ai giovani, delineando elementi innovativi, sperimentali e di qualità che indichino anche modalità di gestione delle attività e dei luoghi.

L’autocostruzione invece, riguarda gli oggetti dello spazio che potranno, appunto, essere auto costruiti, così da avere un luogo subito funzionale e sostenibile. La fase di accompagnamento infine, consisterà in una sorta di supervisione dei progetti selezionati, anche immaginando che gli stessi proponenti possano trascorrere un periodo all’interno di Impact Hub Bari e comprendere al meglio il funzionamento di uno spazio di persone. Sono strumenti e processi in cui crediamo, alla base del nostro lavoro come Impact Hub Bari e ormai perfezionati in anni di esperienza nella gestione e attivazione di comunità intorno ai temi della condivisione e della co-creazione di spazi e progetti.

Non vediamo l’ora di iniziare!

Ci vediamo a Cerignola il 4 e il 7 aprile dalle ore 17 alle 19: tutti avranno la possibilità di ricevere maggiori informazioni sul progetto e su come prenderne parte.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Detenzione di cocaina ed evasione, tre arresti fra Cerignola e Trinitapoli

I carabinieri di Cerignola, nel corso dei numerosi controlli svolti nei giorni scorsi ai soggetti sottoposti a limitazioni della...

SOS Cerignola a lavoro per il territorio. Successo per gli appuntamenti di Carnevale

Continua l'attività dell'associazione SOS Cerignola che con cadenza costante propone iniziative tese a creare sana aggregazione e ad offrire opportunità di divertimento. Tra le...

E’ in finale a Masterchef la cerignolana Maria Teresa Ceglia

Dal cucinare per coinquilini e amici alla finale di MasterChef Italia. Questo il percorso della cerignolana Maria Teresa Ceglia che ha superato nella serata...

In stato di ebbrezza si schianta con l’auto e aggredisce carabinieri: arrestato 51enne a Cerignola

Ha perso il controllo dell’auto ed è andato a schiantarsi su una rotatoria, in via Terminillo, a Cerignola, fortunatamente senza coinvolgere altre persone. È...

Si svuotano gli invasi in Puglia: -138 mila metri cubi per l’assenza di piogge

Si svuotano progressivamente gli invasi in Puglia, con un pericoloso effetto in prospettiva nel periodo estivo, dove la disponibilità di acqua negli invasi risulta...