pub_728_90
Sportweb

Controllo del territorio, l’attività dei reparti prevenzione crimine in provincia nel 2018

i più letti

In stato di ebbrezza si schianta con l’auto e aggredisce carabinieri: arrestato 51enne a Cerignola

Ha perso il controllo dell’auto ed è andato a schiantarsi su una rotatoria, in via Terminillo, a Cerignola, fortunatamente...

E’ in finale a Masterchef la cerignolana Maria Teresa Ceglia

Dal cucinare per coinquilini e amici alla finale di MasterChef Italia. Questo il percorso della cerignolana Maria Teresa Ceglia...

Detenzione di cocaina ed evasione, tre arresti fra Cerignola e Trinitapoli

I carabinieri di Cerignola, nel corso dei numerosi controlli svolti nei giorni scorsi ai soggetti sottoposti a limitazioni della...

Forte ed incisiva è stata l’azione di prevenzione dei reati svolta, nel corso dell’anno 2018, nella provincia di Foggia dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo, istituito con Decreto Del Capo Della Polizia Del 14.02.2018, e dei Reparti aggregati da altre sedi, che continuano ad operare in questo territorio nelle more che il predetto Reparto completi l’organico previsto di 72 unità (attualmente consta di n. 45 operatori).

Il dispositivo, costituito in totale da n. 25 equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine (21 dal mese di ottobre) e guidato dal Vice Questore Aggiunto Daniela Di Fonzo, che opera a supporto degli uffici territoriali della Questura e dei Commissariati P.S., ha fornito un significativo contributo operativo alle attività di controllo del territorio e di polizia giudiziaria, consentendo di mantenere costante ed elevato il livello dei risultati operativi.

E’ stato messo in atto, ininterrottamente e per tutto l’arco di ogni giornata, un piano straordinario di controllo del territorio, disposto con ordinanza del Questore di Foggia, già operativo dal mese di agosto 2017, finalizzato:

  • all’attuazione di misure atte a garantire la tutela della sicurezza pubblica e del controllo del territorio;
  • alla riduzione del senso di insicurezza percepito, attraverso un approccio operativo caratterizzato dalla necessaria prossimità nei riguardi della popolazione in genere, e da severità e determinazione nei riguardi delle persone meritevoli di essere sottoposte ad analisi e valutazioni dettagliate;
  • alla massima prevenzione e contrasto dei reati predatori, con particolare riferimento a furti, rapine e reati contro il patrimonio in genere, posti in essere da una aggressiva forma di criminalità comune in tutta la provincia, soprattutto nelle città di Foggia, Cerignola e San Severo.

Il Piano Straordinario, come noto, è stato ed è operativo nelle cinque seguenti macro aree:

  • Quadrilatero San Severo/ Apricena /Torremaggiore/S. Marco in Lamis
  • Triangolo Manfredonia/Monte Sant’angelo/Mattinata
  • Area Vieste
  • Area Foggia
  • Area Cerignola/Orta Nova

Di seguito, sono elencati i risultati conseguiti nel corso dell’anno appena terminato:

– identificate 116.588 persone (28.554 delle quali pregiudicate), arrestate 196 e denunciate in stato di liberta’ all’A.G. 279;

– eseguite 2490 perquisizioni personali e domiciliari;

– controllati 296.670 veicoli, di cui 241.051 con sistemi automatizzati;

– elevate 5.124 contravvenzioni, di cui 784 per mancata copertura assicurativa, 176 per guida senza casco protettivo e 261 per guida senza patente;

– ritirate 1.018 patenti/carte circolazione;

– sequestrati 54 chili e 819 grammi di sostanze stupefacenti;

– sequestrate 58 armi da fuoco;

– rinvenuti 154 veicoli rubati

– controllati 356 esercizi pubblici.

sequestri/fermi amministrativi 1.345

In relazione a quest’ultimo dato, particolarmente rilevante è stata l’intensificazione, dal mese di agosto 2017, dei servizi straordinari di controllo del territorio in tutta la provincia, già in atto da tempo, finalizzati alla verifica dei mezzi che circolano sulle strade e diretti a reprimere illegalità scaturenti dalla mobilità da e per le zone a maggior concentrazione di coltivazioni del Tavoliere. Sono stati sottoposti a sequestro numerosi veicoli non adibiti al trasporto di persone e utilizzati per uso diverso da quello riportato sulla relativa carta di circolazione.

Tale attività ha evidenziato impegno e determinazione della Polizia di Stato, con l’obiettivo preminente di sottrarre dalla circolazione su strada mezzi che non hanno i requisiti minimi di sicurezza, costituendo grave pericolo lungo le arterie provinciali, e di fungere da deterrente al fenomeno del caporalato. I Reparti hanno collaborato con la Squadra Mobile di Foggia e con gli uffici investigativi dei Commissariati di P.S. in tutte le numerose operazioni di polizia giudiziaria messe a segno in tutto il territorio provinciale. Proseguirà senza sosta nell’anno 2019 l’attività del Reparto Prevenzione Crimine in tutta la provincia di Foggia a tutela della cittadinanza.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Detenzione di cocaina ed evasione, tre arresti fra Cerignola e Trinitapoli

I carabinieri di Cerignola, nel corso dei numerosi controlli svolti nei giorni scorsi ai soggetti sottoposti a limitazioni della...

SOS Cerignola a lavoro per il territorio. Successo per gli appuntamenti di Carnevale

Continua l'attività dell'associazione SOS Cerignola che con cadenza costante propone iniziative tese a creare sana aggregazione e ad offrire opportunità di divertimento. Tra le...

E’ in finale a Masterchef la cerignolana Maria Teresa Ceglia

Dal cucinare per coinquilini e amici alla finale di MasterChef Italia. Questo il percorso della cerignolana Maria Teresa Ceglia che ha superato nella serata...

In stato di ebbrezza si schianta con l’auto e aggredisce carabinieri: arrestato 51enne a Cerignola

Ha perso il controllo dell’auto ed è andato a schiantarsi su una rotatoria, in via Terminillo, a Cerignola, fortunatamente senza coinvolgere altre persone. È...

Si svuotano gli invasi in Puglia: -138 mila metri cubi per l’assenza di piogge

Si svuotano progressivamente gli invasi in Puglia, con un pericoloso effetto in prospettiva nel periodo estivo, dove la disponibilità di acqua negli invasi risulta...