venerdì, 28 Febbraio - 03:13
pub_728_90
Sportweb

Finanziamento scuola Di Vittorio, continua lo scontro Bufano-Dalessandro

i più letti

Caso sospetto di Coronavirus nel foggiano. Paziente trasferito da San Severo a Bari

Caso sospetto di Coronavirus in provincia di Foggia. Ad informare è una nota dell'ASL Foggia. Nella serata di ieri...

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano....

Fuggì dopo aver investito finanziere in pieno centro: obbligo di dimora per un incensurato di Cerignola

Era la notte di domenica 23 giugno 2019 quando un Appuntato della Guardia di Finanza in forza presso il...

Tommaso_BufanoDopo l’annuncio del finanziamento di un milione di euro per l’istituto scolastico Di Vittorio ad opera del capogruppo PD Daniele Dalessandro, l’assessore al ramo Tommaso Bufano ha replicato affermando: «i finanziamenti che arrivano a Cerignola non sono mai merito del nostro lavoro ma sempre merito di qualcun’altro. Ogni volta immancabilmente c’è un vecchio politico che ci catechizza sul fatto che quel finanziamento è merito di quando c’era lui. Per la scuola Divittorio ora ce ne uno giovane che comunica urbi et orbi che grazie al l’assessore del suo partito abbiamo avuto un finanziamento di 1.000.000 di euro per ristrutturare la scuola Divittorio e si augura che grazie a quel finanziamento qualche studente di quella scuola potrà diventare un politico migliore di quelli attuali. Beh mettetevi d’accordo su di chi è il merito di aver intercettato oggi quel finanziamento e di come si possano trovare 300.000 euro di cofinanziamento! Io posso solo dirvi che questo finanziamento, che noi abbiamo ottenuto, servirà solo demolire e a ricostruire in parte l’ala pericolante di quella scuola; per avere invece una scuola efficiente e moderna dobbiamo aspettare».

Dalessandro_DanieleSenza alcuna riflessione grammaticale rispetto a quanto scritto dall’assessore, Dalessandro replica mostrando la delibera. «Mente, sapendo di mentire – fa sapere Dalessandro –. Il milione di euro per la ristrutturazione dell’Istituto è stato assegnato con determina del Dirigente della Sezione Scuola Università e Ricerca della Regione Puglia n. 21 del 15 aprile 2016, con cui si individuano le scuole da ristrutturare per l’anno 2016, contenute all’interno del Piano regionale Triennale di edilizia scolastica 2015-2017».

«Il Piano Triennale per l’edilizia scolastica 2015-2017 – continua il capogruppo – è stato approvato con Delibera della Giunta Regionale n. 888 del 29 aprile 2015 e pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 72 del 26 maggio 2015. E guarda caso, nell’elenco delle scuole allegato alla Delibera c’è già la Scuola elementare Di Vittorio, il cui finanziamento sarà concesso un anno e mezzo dopo con la determina di cui parlavo prima. Ma c’è di più. Per farsi inserire nel Piano Triennale, i comuni dovevano candidare le scuole da ristruttura mediante apposito bando regionale che fu pubblicato il 20 marzo 2015 (Bollettino Ufficiale Regione Puglia n. 42 del 26 marzo 2015)».

“Forse ho anche esagerato con i tecnicismi – conclude Dalessandro – ma dalle carte è evidente che fu la passata amministrazione comunale a candidare al Piano Triennale regionale, nel marzo 2015, la scuola Di Vittorio. Che, acquisite le candidature, fu la passata Giunta Regionale ad approvare il Piano Triennale per l’edilizia scolastica nell’aprile 2015. Che è stata l’attuale Giunta Regionale e l’attuale assessore regionale alla formazione, il 15 aprile 2016, grazie alle risorse della Legge sulla Buona Scuola di Matteo Renzi, ad assegnare il milione di euro all’Istituto. Metta, Bufano e compagnia cantante, all’epoca, non erano ancora stati eletti».

Loredana_LeporeL’ultimo atto porta la firma del Capogruppo Loredana Lepore che raccontando i retroscena del bando in una nota stampa fa sapere di una necessaria rimodulazione rispetto all’idea iniziale, quindi la necessità per Bufano & Co. di reperire nuovi fondi per un cofinanziamento passato «da € 200.000,00 a € 300.000,00» per il Comune di Cerignola. Questo lo sforzo in capo a Bufano secondo la Lepore, che varrebbe il merito dell’intero finanziamento. «Successo da attribuire alla macchina amministrativa – afferma – ed a scelte politiche precise».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Coronavirus, negativo il caso sospetto di San Severo

Il caso sospetto di Coronavirus registrato ieri sera presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di San Severo è risultato negativo....

Caso sospetto di Coronavirus nel foggiano. Paziente trasferito da San Severo a Bari

Caso sospetto di Coronavirus in provincia di Foggia. Ad informare è una nota dell'ASL Foggia. Nella serata di ieri è stato registrato un caso...

Tutti i dettagli sul primo caso pugliese di COVID-19

Sviluppi e nuovi dettagli in merito al primo caso pugliese di Coronavirus. Non avrebbe più febbre e al momento sarebbe asintomatico il 43enne di Torricella...

Fuggì dopo aver investito finanziere in pieno centro: obbligo di dimora per un incensurato di Cerignola

Era la notte di domenica 23 giugno 2019 quando un Appuntato della Guardia di Finanza in forza presso il Gruppo ATPI di Bari, impegnato...

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. «Come avevamo previsto abbiamo il...