Sportweb
Pubblicità
pub_728_90

La scuola Carducci verso la riapertura, già dal prossimo anno scolastico

Terminati i lavori al tetto della Carducci (ottobre 2019), prossimi alla conclusione anche i lavori all’interno dello storico plesso cerignolano. Questa la notizia che fa ben sperare un congruo bacino d’utenza rispetto alle sorti dello storico primo circolo. La scuola, ristrutturata, sarebbe infatti pronta ad accogliere le classi già a settembre prossimo.

Il plesso era stato chiuso ad ottobre del 2016 a seguito della caduta di calcinacci in un bagno; proprio in quei giorni erano in corso i lavori di impermeabilizzazione del tetto e di rifacimento delle volte al piano più alto. Quei lavori, interrotti allora, sono ripresi ad ottobre del 2018. A seguire – pochi mesi più tardi – altri lavori di consolidamento hanno interessato la base della scuola, ossia il piano terra, totalmente rifatto, e la scala. Proprio quest’ultimo intervento ha reso agibile ed utilizzabile in un primo momento il piano basso della scuola di via Egmont, a seguire la restante parte.

Con la parte più nuova mai chiusa – l’ex-plesso Tommaso Russo – e la Carducci che tornerebbe agibile, il prossimo anno scolastico si prepara ad essere quello della definitiva riapertura dell’intera struttura. Si tratta di una delle scuole storiche della città, con ampi spazi atti ad ospitare gli alunni di quartieri come Assunta, Terra Vecchia, Addolorata, San Gioacchino, Santa Barbara e Macello.

I disservizi, che hanno interessato in questi anni alcune classi, spostate alla Paolillo, saranno definitivamente scongiurati con l’avvio dell’attività per l’anno scolastico 2020/2021, ossia per le prime entranti della scuola primaria. Tornerebbero così nella sede centrale anche la direzione e gli uffici dell’IC “Carducci- Paolillo”, il comprensivo nato dalla fusione del primo circolo Carducci e della Scuola secondaria di primo grado “A. Paolillo”.

Attività scolastica in ripresa da un lato, ma anche seria programmazione sul fronte culturale. Con il rilancio ormai prossimo del plesso serve un nuovo impulso anche per il “Museo della Defizia”, allocato nei locali sottostanti l’istituto. I numerosi investimenti effettuati dagli anni ’90 ad oggi, grazie a finanziamenti di ogni tipo che la scuola ha abilmente intercettato, non potranno continuare ad essere “rinchiusi” nello scantinato. Pensare ad un plesso attrattivo, aperto al territorio, che sia presidio sociale per certi quartieri difficili è la direttrice lungo cui scuola e “nuovo” governo della città devono insieme camminare per mettere a frutto il potenziale di una simile struttura.

Gennaro Balzano
La Gazzetta del Mezzogiorno

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

Coronavirus, pronto per i test il “vaccino cerotto”. A scoprirlo ricercatore barese

Una scintilla di speranza si accende nella lotta scientifica contro il Coronavirus: ci sono i primi buoni risultati dei test...

Pubblicato il bando per i “Buoni Spesa”: ecco tutte le indicazioni utili

A seguito della delibera della Commissione Straordinaria del 1 aprile, gli Uffici comunali hanno predisposto la modulistica per la richiesta di BUONI SPESA. Le...

Coronavirus, oggi un nuovo contagio. Sale a 36 il totale con 85 persone in quarantena

C'è un nuovo contagiato da Coronavirus a Cerignola, mentre aumentano di 4 unità le persone in quarantena. Come da comunicazione della Responsabile del Servizio Igiene...

Buoni spesa, Sgarro: «grazie alla Commissione per il lavoro svolto. Ne beneficeranno più persone»

Sta per essere emanato ad ore l'avviso per accedere ai buoni spesa, quella dotazione di 582mila euro finalizzata ad offrire sostegno per l'emergenza Covid-19....

“Non si possono amputare i reparti di chirurgia e ortopedia di Cerignola per l’emergenza COVID”

“Sanata la possibile criticità che si stava per produrre a San Severo, non è possibile pensare di “scaricare” le stesse criticità sul bacino di...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

50enne positivo al Coronavirus viola la quarantena: denunciato per epidemia colposa

È un 50enne del quartiere Carbonara di Bari la prima persona denunciata nell’area metropolitana del capoluogo pugliese per epidemia...

Coronavirus, dopo giorni in rianimazione il decesso. La storia di una famiglia di Cerignola

Le famiglie dei contagiati da Covid-19 sono spesso lasciate sole a vivere una quotidianità di silenzi, con la paura che possa...

Pubblicato il bando per i “Buoni Spesa”: ecco tutte le indicazioni utili

A seguito della delibera della Commissione Straordinaria del 1 aprile, gli Uffici comunali hanno predisposto la modulistica per la...