Pubblicità
pub_728_90
Sportweb

Palazzo Lelli, tecnici a lavoro. Possibile rientro nel week-end, intanto famiglia dorme in auto

Alcuni dormono per strada, altri sono ospiti di familiari; ricevono aiuti qua e la mentre le istituzioni paiono disinteressarsi dell’accaduto. E’ questo il triste destino delle venti famiglie di Palazzo Lelli. L’immobile è stato interessata da un incendio, lo scorso 13 febbraio, nei locali a piano terra, che ha poi portato all’ordinanza di inagibilità e sgombero.

Nella mattinata di ieri è stato effettuato un sopralluogo nello stabile. Questa mattina ancora ispezioni. Svuotati i locali di “Lanotte Bike” si puntelleranno le volte e si cominceranno a fare le rilevazioni per valutare lo stato dell’immobile. Se l’esito dovesse essere positivo, i condomini dei piani superiori al secondo potrebbero ritornare in casa nell’arco di 72 ore circa. Un tempo stimato dall’ingegnere Donato Calice, che però potrebbe essere condizionato anche dal ripristino delle utenze, adesso tutte interrotte. Più complicata la situazione per i primi piani invece, che richiederanno tempi più dilatati.

Dal Comune nessuna risposta circa gli alloggi provvisori. Pare non si possa provvedere a sistemazioni provvisorie poiché di tratta di edilizia privata. Intanto sia il condomino, attraverso il proprio legale, che i condomini, attraverso propri legali di fiducia stanno provvedendo ad agire per i risarcimenti. Su tale filone anche l’assicurazione dell’attività commerciale ha effettuato i propri rilievi.

FAMIGLIA DORME IN AUTO, SOLIDARIETA’ DI POCHI

Per le famiglie senza più un tetto dunque non vi è soluzione e purtroppo. Se durante le prime notti un uomo aveva dormito nel proprio camion, ora è una famiglia a dormire in auto. Cinque persone, tre ragazzini di 5, 11 e 14 anni, dei quali uno disabile. Tutto ciò che avevano è per adesso perso. Resta l’auto, qualche borsone con dei vestiti e tanta disperazione. La scorsa notte l’hanno passata in via Mameli. Quello che spaventa le famiglie restano i tempi di soluzione della questione.

E mentre la macchina della solidarietà prova a offrire il proprio sostegno alle famiglie in difficoltà nessun imprenditore del florido tessuto industriale cerignolano si è offerto di supportare queste persone. La consueta solidarietà a parole, che rifugge i fatti.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

La regione chiude gli alimentari a Pasqua e Pasquetta

Il presidente della Regione Puglia ha emanato un’ordinanza che dispone la chiusura al pubblico delle attività commerciali al dettaglio...

Interventi straordinari in materia tributaria. Tra gli altri la sospensione della TOSAP

Sono stati ufficializzati oggi gli interventi in materia tributaria ed entrate comunali decisi dalla Commissione Straordinaria. Il pacchetto di provvedimenti, come si legge nella...

Coronavirus, oggi un nuovo caso a Cerignola, un decesso e 52 in quarantena

Come da comunicazione della Responsabile del Servizio Igiene e Sanità Pubblica, il numero dei contagiati ufficiali sul territorio comunale alle ore 17,00 della data...

Boom di positivi in Provincia di Foggia: sono 49. In Puglia 82 casi, 2716 dall’inizio

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì...

“Nessuno si salva da solo”: iniziativa dell’Ufficio Diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro

Nessuno si salva da solo è il titolo dell’appuntamento organizzato dall’Ufficio per i Problemi Sociali e il Lavoro della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, che...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Deceduto professore 55enne di Cerignola con coronavirus. Vano il trasporto in elisoccorso a Bari

E' deceduto un 55enne di Cerignola risultato positivo al Covid. L'uomo, un docente di una scuola cerignolana, pare non...

Coronavirus, oggi un nuovo caso a Cerignola, un decesso e 52 in quarantena

Come da comunicazione della Responsabile del Servizio Igiene e Sanità Pubblica, il numero dei contagiati ufficiali sul territorio comunale...

Sotto sequestro 4mila confezioni di gel igienizzante in azienda di Cerignola

La Guardia di Finanza ha perquisito la sede di una società a Cerignola (Fg) e ha sequestrato oltre 4mila...