Sportweb
Pubblicità
pub_728_90

Spettacolo e grandi emozioni: Lapige Cerignola-Up Modugno 3-2 da applausi

Foto Marco Mancino
Foto Marco Mancino

Un’autentica maratona: intensa, appassionante, ricca di rovesciamenti di fronte fra due signore squadre. Il campo, dopo 2h e 40′ di lotta, dice Lapige, ma il Modugno esce a testa altissima dal pala “Dileo” (23-25; 25-23; 26-28; 25-20; 15-12 i parziali). I rispettivi coach (Drago per le padrone di casa, Ladisa per le ospiti) schierano le migliori formazioni possibili: grande livellamento per oltre la metà del primo set, con Modugno in diverse occasioni aiutata dal nastro in avvio. Le ofantine mettono in difficoltà la difesa avversaria, ma le baresi rispondono con l’astuzia. Nessuna delle sfidanti prende il largo, con una continua parità e le attaccanti a mostrare le proprie doti. Sul 19-16, Ladisa chiama la sospensione tecnica, visto che tutte le giocatrici in campo della Lapige sono andate a segno, mostrando varietà di soluzioni offensive. La pausa ha i suoi effetti, poiché Modugno sorpassa ed il suo capitano Lovicario regala il +2 (21-23); ultimi punti dominati dalla tattica delle panchine, ed è un muro fuori di un nulla di Scarale a dare il vantaggio esterno, con le ospiti brave ad approfittare di un minimo calo di tensione di casa. Male la ricezione virtussina, Cramarossa e Lovicario hanno vita facile nei primi scambi della seconda frazione (0-4); Binetti firma tre punti e Cerignola recupera, fino alla mezza di Scarale ed al muro di Montenegro che valgono l’8-6. Armenise riaggancia, nuovo allungo ed ancora recupero: la Libera Virtus non ci sta e prende un lieve margine (19-16). L’incontro è una continua altalena di emozioni, un tocco di seconda dell’alzatrice De Vincenzo vale il 19-20 per un Modugno tenace e caparbio, poi il set cambia ancora padrone e finisce alla Lapige, ugualmente solida caratterialmente, riportando tutto in discussione. Altra partita nella partita nel terzo parziale: le biancazzurre comandano le operazioni, di contro le ragazze di Drago non riescono ad essere continue nei fondamentali (ora al servizio, ora in ricezione o in attacco). Si spiega così l’8-12, connotato da poco ordine fra le linee; sul 12-15 ecco la carta Sisto, che piazza subito un ace, però la palla torna a Modugno che approfitta delle difficoltà delle cerignolane (13-18). Non è finita, perché Scarale e Binetti suonano la carica e siglano l’avvenuta rincorsa (pari 18), solo che la scorza dura di Rella e compagne spaventa ancora (18-21). Un eterno scambio, chiuso da Brattoli, significa ancora parità a 22, prima che il pubblico assista ad altri colpi di scena: le gialloblu dopo la felice rimonta, sprecano due palle set ed ai vantaggi è di nuovo De Vincenzo a sorprendere il sestetto di casa per l’1-2.

[nggallery id=13]

La sensazione è che l’epilogo della sfida sia ancora lungi dal presentarsi: Brattoli efficace dalla banda ed alla battuta e Cerignola vola sull’8-2; dalla linea dei nove metri è eccellente anche la prova della laterale modugnese Giulia Cramarossa, la quale mette sempre in affanno la retroguardia: la numero 4 vanifica lo scarto iniziale (8-8). La terza forza del torneo passa a condurre su una Lapige che sbaglia ancora e va in confusione (12-15): errori commessi tuttavia anche da Modugno, contrassegnando l’ennesimo equilibrio a quota 15. La regista Doronzo (miglior prestazione stagionale: ottima a muro, attenta in difesa e scaltra in diverse occasioni) serve bene e con le bordate della Montenegro è 21-18: le squadre sono provate dalla battaglia, tuttavia non mancano di entusiasmare con azioni prolungate di grande spessore e salvataggi strepitosi. Il match va al tie break con le virtussine di nuovo compatte, mentre le baresi sono calate un po’ strada facendo. Armenise sale in cattedra, Modugno avanti (3-4): le ofantine cambiano la complicata rotazione con Cramarossa alla battuta e rispondono con Brattoli e usufruiscono di due imprecisioni del forte martello avversario per il 6-4. Fuori misura anche le conclusioni di Montenegro (7-7), poi ci pensa la furbizia di Binetti a far girare Cerignola in vantaggio al cambio di campo: tre muri di seguito rivitalizzano le giocatrici di Ladisa (8-10), ciononostante, le padrone di casa reagiscono ancora e trovano le energie per limitare la pericolosità delle ospiti. La palla in rete mandata da Armenise è l’ultima istantanea di una gara che raccoglie gli scroscianti applausi del pubblico presente. La Lapige restituisce il 3-2 dell’andata ed ottiene la nona vittoria consecutiva in una partita dalle mille sfaccettature, in cui si è evidenziata la tempra e la forza d’animo delle atlete, pronte sempre a rialzarsi dai momenti difficili: ora è secondo posto, ma il Gioia dista un solo punto. Onore anche al Modugno, organizzato e ben messo in campo con individualità di assoluto livello: le baresi meritano l’attuale posizione e la possibilità di giocarsi il salto di categoria. Prossimo impegno di Cerignola sabato, in casa del Volley Castellana.

CLASSIFICA ALLA VENTESIMA GIORNATA

Youngapulians.net Gioia del Colle 51; Lapige Cerignola 50; Up Modugno 48; Prisma Volley Bari 44; Tania Gentile Volley 41; Zeta System Santeramo 36; Sportilia Volley Bisceglie 35; Pharma Volley Giuliani Triggiano 32; Ga.El. ascensori Terlizzi 24; Istituto Margherita Bari Volley 20; Volley Castellana 18; Asdam Pegaso 93 Molfetta 11; Apulia Monopoli 9; Orsa Capurso 1.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

“Nessuno si salva da solo”: iniziativa dell’Ufficio Diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro

Nessuno si salva da solo è il titolo dell’appuntamento organizzato dall’Ufficio per i Problemi Sociali e il Lavoro della...

Acqua potabile a Tressanti: con ordinanza il Comune risolve il problema

Disposta la fornitura di acqua potabile ai residenti di Borgo Tressanti mediante posizionamento di idonei serbatoi della capacità di 20.000 litri di acqua, nel...

Sotto sequestro 4mila confezioni di gel igienizzante in azienda di Cerignola

La Guardia di Finanza ha perquisito la sede di una società a Cerignola (Fg) e ha sequestrato oltre 4mila confezioni di gel igienizzante per...

Deceduto professore 55enne di Cerignola con coronavirus. Vano il trasporto in elisoccorso a Bari

E' deceduto un 55enne di Cerignola risultato positivo al Covid. L'uomo, un docente di una scuola cerignolana, pare non avesse alcuna patologia pregressa. Nella...

Chiusi a Pasqua e Pasquetta tutti gli esercizi commerciali di alimenti

Disposta la chiusura di tutti i supermercati e attività commerciali nelle giornate di Pasqua e Pasquetta. Disposta anche la chiusura dei distributori h24, poiché...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Deceduto professore 55enne di Cerignola con coronavirus. Vano il trasporto in elisoccorso a Bari

E' deceduto un 55enne di Cerignola risultato positivo al Covid. L'uomo, un docente di una scuola cerignolana, pare non...

Incidente ad un camion di azoto liquido, gli agenti Polstrada di Cerignola liberano ferito da lamiere | Foto

Un complicato ma riuscito intervento di salvataggio è stato compiuto ieri, da due agenti della Polizia Stradale di Cerignola:...

Sotto sequestro 4mila confezioni di gel igienizzante in azienda di Cerignola

La Guardia di Finanza ha perquisito la sede di una società a Cerignola (Fg) e ha sequestrato oltre 4mila...