mercoledì, 1 Aprile - 12:41
Sportweb
Pubblicità
pub_728_90

Niente da fare per l’Olimpica: la Diamond vince e sale in serie C regionale

IMG_2211Sfida ad alta intensità emotiva e di gioco al palazzetto “Russo” di Foggia, per la terza e decisiva sfida per la finale promozione nella serie D maschile: alla fine, prevale la Diamond Foggia, che supera l’Olimpica Solenergy Cerignola, conquistando l’accesso alla serie C regionale. Quintetti di partenza invariati per le due sfidanti: da una parte gli arancio padroni di casa con Padalino, Vigilante, Ferramosca, Silvestri e Dell’Aquila; i gialloblu ospiti con Triglione, Bacchini, Rubbera, Joliecoeur e Sfregola. Subito più in palla i dauni, che iniziano a menare le danze, portandosi in vantaggio e chiudendo avanti il primo quarto (22-17); Bacchini e Silvestri si segnalano per la capacità di andare a segno. Nella seconda frazione, la Diamond sfrutta la circolazione di palla sul perimetro, trovando delle triple importanti ed il margine arriva fin sopra ai dieci punti. L’Olimpica non si scoraggia e, pian piano, trova il modo di riorganizzarsi: dentro Romano e Arbizzani per Triglione e Sfregola, così la manovra ofantina non dà punti di riferimento; la Solenergy si affida prevalentemente a Joliecoeur come terminale offensivo e l’americano risponde bene, portando i suoi al pareggio: una bomba di Triglione dalla distanza vale il sorpasso. Esplodono i tantissimi tifosi giunti da Cerignola, assiepati sulle tribune della struttura foggiana: i ragazzi di coach Papa non mollano di un centimetro e, guadagnandosi molti falli, riescono a chiudere sul 43-40 il primo tempo. Al rientro dagli spogliatoi, arriva il break che, in sostanza, influirà sull’esito della gara: i padroni di casa arrivano a canestro con regolarità, sfruttando le iniziative dei vari Padalino, Vigilante e Dell’Aquila, causa una imperfetta disposizione difensiva ospite. La Diamond scappa via nuovamente sulla soglia delle dieci lunghezze di divario (ribaltando il +4 avversario dei primi due minuti della terza frazione), ma l’incontro prosegue a fiammate, dell’una e dell’altra squadra. L’Olimpica è tenuta in piedi da Bacchini e da Joliecoeur, ma quest’ultimo è già gravato di tre falli e Carano lo risparmia: i cerignolani soffrono terribilmente a rimbalzo, così Foggia continua con il “penetra e scarica” verso i lati del campo, sortendo gli effetti migliori. Non frutta invece la mossa del doppio play fra i gialloblu, con la manovra troppo articolata e non sempre efficace, mentre comincia a serpeggiare un certo nervosismo: tra la fine del terzo periodo ed all’interno del quarto, a carico di Cerignola si annotano due tecnici ed un antisportivo, comminati a Joliecoeur e Sfregola, costretti in due fasi distinte a lasciare il campo per raggiunto limite di falli. Ancora Bacchini (uno che per qualità, voglia e determinazione messa in campo la C la merita eccome), spinge la Solenergy a meno cinque con un minuto scarso da giocare: la difesa due-tre della Diamond, unita alla poca lucidità ospite ed alla maggiore freddezza dei suoi giocatori, ferma il punteggio finale sull’86-76.

[nggallery id=25]

Come ogni finale che si rispetti, gioia e delusione si mischiano agli estremi del campo: da una parte l’irrefrenabile euforia arancione, dall’altra le lacrime degli ofantini. La Diamond ha meritato la vittoria perché sostanzialmente ha condotto il match quasi interamente, tenendo calda la mano e freddi gli animi. Per l’Olimpica invece una serata amarissima, che rappresenta un epilogo inaspettato di un campionato che poteva e doveva essere trionfale: partita in pompa magna e col dichiarato obiettivo della promozione, la formazione gialloblu (di altissimo potenziale per la categoria, scorrendo il roster) ha mancato l’appuntamento, tradita dalla luna storta di alcuni dei suoi uomini più rappresentativi. La stagione della Solenergy non può dirsi fallimentare, in relazione alle ragioni sopra esposte, solo perché ha ancora una possibilità di ambire alla promozione: nel prossimo weekend, lo spareggio con il Manfredonia (in gara unica ed in sede neutra) assegnerà un posto di privilegio per un eventuale (ed allo stato attuale, assai probabile) ripescaggio. Un possibile rientro dalla finestra, per una serie C non centrata dalla porta principale.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

“Una foto per la vita”, anche i fotografi scendono in campo per l’emergenza Covid-19

«La nostra Italia ha bisogno di noi, e il nostro meraviglioso lavoro può contribuire a salvare tante vite. Forse...

Avviato “laboratorio virtuale” di recitazione dall’Aps Puglia Spettacolo

In questo periodo di emergenza sociale, sanitaria ed economica è fondamentale fare un’attività ricreativa, divertente, formativa e interattiva. Per questo motivo l’APS Puglia Spettacolo ha creato...

Coronavirus, dopo giorni in rianimazione il decesso. La storia di una famiglia di Cerignola

Le famiglie dei contagiati da Covid-19 sono spesso lasciate sole a vivere una quotidianità di silenzi, con la paura che possa squillare il telefono e giungere...

Latitante di Cerignola arrestato a Civitavecchia, rientrava dalla Spagna

Arrestato al porto di Civitavecchia un latitante che proveniva dalla Spagna. Si tratta di un pregiudicato originario di Cerignola, in provincia di Foggia, ricercato...

Raccolta cibo: da un gruppo di amici a decine di adesioni

«E' iniziato tutto tra amici. Mettiamo 20 euro a testa per aiutare famiglie che hanno bisogno? E li abbiamo raccolti. Da qui abbiamo cominciato...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Coronavirus, dopo giorni in rianimazione il decesso. La storia di una famiglia di Cerignola

Le famiglie dei contagiati da Covid-19 sono spesso lasciate sole a vivere una quotidianità di silenzi, con la paura che possa...

Covid-19, oggi un nuovo caso a Cerignola, 33 in tutto. Restano 77 le persone in quarantena

Come da comunicazione della Responsabile del Servizio Igiene e Sanità Pubblica, il numero dei contagiati ufficiali sul territorio comunale...

Latitante di Cerignola arrestato a Civitavecchia, rientrava dalla Spagna

Arrestato al porto di Civitavecchia un latitante che proveniva dalla Spagna. Si tratta di un pregiudicato originario di Cerignola,...