giovedì, 20 Febbraio - 22:38
Sportweb
pub_728_90

Parla Ruocco dei MpT: “ora vi spiego le ragioni sulla lottizzazione di Santa Barbara””

i più letti

Tragedia in zona Convento. Si lancia nel vuoto e muore

E' accaduto in pieno centro, in zona Convento, nella mattinata di oggi. Una donna si è lanciata nel vuoto...

Vessazioni e minacce alla madre per acquistare droga, i carabinieri arrestano 34enne di Cerignola

I carabinieri di Cerignola hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale...

Sequestrata dalla Polizia autodemolizione con numerosissimi componenti di mezzi pesanti rubati

Scoperta centrale di riciclaggio di automezzi pesanti a Cerignola. La Polizia di Stato controlla una ditta di autodemolizioni e...

Quasi come una replica arriva la lettera del Dott. Gianni Ruocco, consigliere e capogruppo dei MpT (Moderati per Tonti), sulla “questione” Santa Barbara e sul perchè si sia astenuto al momento del voto finale. Il dubbio sulla serietà del comportamento del farmacista era stato mosso, nei giorni scorsi, dal consigliere di maggioranza Allamprese, il quale denunciava un cambio di rotta continuo del dottore nell’arco di quarantotto ore. Ruocco ha inteso rispondere e replicare, ma anche spiegare a chi non c’era, il motivo della sua decisione con il documento che segue.

Il perché dell’astensione dei MpT su santa barbara

Personalmente ho ritenuto di astenermi dal citato provvedimento per questa semplice serie di motivi.

  • Sin dalla prima riunione della commissione urbanistica, della quale non sono membro, ma alla quale partecipo come capogruppo consiliare, mi son convito ed ho sostenuto che la terza lottizzazione di santa barbara potesse essere approvata definitivamente in consiglio comunale per i seguenti motivi:
  1. la disparità tra i grafici e volumetrie, i famosi 48 appartamenti in più , apparivano subito come un mero errore del quale, peraltro, non mi spiego come dal novembre 2009 data di presentazione del piano, al marzo 2010 data dell’osservazione anonima, gli uffici tecnici comunali non si siano accorti di nulla… Sarebbe bastata un maggior attenzione per correggere  tutto e subito.
  2. La convenzione è un atto tra le parti soggetto a contrattazione e quindi, poteva benissimo essere rivista a favore dell’amministrazione sia dagli uffici preposti che nel corso del Consiglio Comunale.
  3. non furono di tale avviso i membri della commissione da Vitullo agli assori  De Cosmo e Santoro richiedendo, giustamente,  il parere dell’ufficio legale del comune.
  • Nel corso della seconda commissione urbanistica del 20 luglio il parere del legale arrivò e si decise di andare in riadozione ma , come evidenziato dalla minoranza avvocato Metta in testa, la documentazione non era completa poiché mancava un documento essenziale: la proposta di convenzione sottoscritta dai lottizzanti. Grande imbarazzo da parte degli uffici urbanistici e degli assessori che promisero di attivarsi con urgenza per rimediare.
  • Sul venerdì nero di Santa Barbara posso solo dire che nella conferenza dei capigruppo tenuta lunedì 19 luglio il sottoscritto, il capogruppo Tonti e poi anche il Capogruppo Luca Reddavide avevamo caldamente sconsigliato che il Consiglio Comunale si tenesse nel quartiere ma il presidente Curiello aveva ribadito che era desiderio del Sindaco Giannatempo che ciò avvenisse… che dire: “ubi maior minor cessat”… Va anche detto, a difesa dell’operato del dott Tonti ai quali in molti attribuiscono responsabilità non sue, che tutti i capigruppo avevano considerato inutili i formalismi relativi al rispetto delle formalità nei tempi di convocazione del Consiglio data l’importanza dei temi da trattare.

Tutto ciò che poi è accaduto, del quale mi vergogno come amministratore, è unicamente da ascrivere a chi ha organizzato e condotto “la riunione” – così definita dal comunicato stampa del Comune- annullando, senza alcun preavviso, la riunione del Consiglio.

  • Veniamo a domenica 25 luglio. Nel corso del consiglio l’assessore De Cosmo da lettura di una delibera assolutamente diversa da quella a noi presentata che, contenendo aspetti positivi, dichiaro nel mio primo intervento di poter anche condividere salvo approfondimento della stessa che ho fatto nelle oltre tre ore di discussione.

I vari interventi successivi sono noti a tutti, il consigliere Metta argomenta giuridicamente che è tutto un gran pastrocchio, un coacervo d’interessi economici di costruttori l’un contro l’altro armati e che sarebbe meglio rivedere l’intero progetto per non ripetere gli errori fatti nei rioni Fornaci, San Samuele e Torricelli. L’ing. Vitullo, lo stesso che in commissione aveva gridato allo scandalo, minimizza, tutto è regolare, gli errori riscontrati sono stati prontamente corretti la convenzione è apposto e tutto è perfettibile in seguito.

  • Dopo tante parole, alla fine, mi sono convinto che la delibera di riadozione della lottizzazione di Santa Barbara  non poteva essere da me condivisa perché molto dubbia in alcune sue parti , soprattutto in quella relativa alla convenzione che risultava firmata solo da uno dei progettisti del piano – pur comproprietario di oltre il 51% dei suoli – e non dalla totalità dei lottizzanti.

Pertanto ritengo che la scelta effettuata sia in linea con la politica del gruppo Moderati per Tonti che da sempre si è dichiarata favorevole a tutti i progetti di sviluppo della nostra città purchè gli stessi siano redatti in maniera corretta e non lascino alcun dubbio al conseguimento del bene comune.

Sin da oggi annuncio che, qualora l’iter della quarta riadozione, si concluderà positivamente in tutti i suoi passaggi, alla approvazione definitiva del piano non mancherà il mio voto a favore.

Dott. Gianni Ruocco

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Intimidazione a dirigente comunale, la ferma condanna della Chiesa di Cerignola

In una nota congiunta, Mons. Luigi Renna (Vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano) e don Pasquale Cotugno (Vicario Foraneo di Cerignola)...

Cerignola, nelle campagne i carabinieri rinvengono armi, munizioni e droga

Un’altra robusta attività di controlli e rastrellamenti ha consentito ai carabinieri di Cerignola di rinvenire e sequestrare armi, munizioni, stupefacenti e vario materiale tipicamente...

Proiettile dietro la porta. Nel mirino un dirigente comunale

Un proiettile in Comune, posizionato dietro la porta di uno dei dirigenti. Si tratta di Michele Prencipe, dirigente ai Lavori Pubblici. Sarebbe infatti stato...

Sanità, Dattoli e Piazzolla indagati per gli appalti ai Riuniti

L’ipotesi è che quattro appalti milionari della sanità siano stati truccati per favorire due professionisti e altrettante imprese. Il sospetto è che questo sia...

Caporalato, Coldiretti Puglia: si paga più la bottiglia del pomodoro in essa contenuto

Quando si acquista una passata al supermercato costa più la bottiglia che il pomodoro contenuto. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti diffusa...