Sportweb
pub_728_90

Intervista a Pece: “O me ne andavo io, o se ne andava Antonio!”

i più letti

Una 43enne originaria di Cerignola arrestata per spendita di denaro falso a Candela

I Carabinieri della Stazione di Candela hanno arrestato in flagranza di reato per spendita di monete falsificate e truffa...

E’ oggi la “Bambnell”. A Cerignola si mangiano i “cucoli” fritti

Una tradizione tutta cerignolana quella della festa della “Bambinella” (Bambnell in dialetto, ndr) momento nel quale secondo festività cristiana vi è la...

La Mafia a Cerignola è tutta un’invenzione. Senzadubbiamente

Se non fossimo lontani dal set del film che oggi esce nelle sale (“Cetto c’è. Senzadubbiamente” di Antonio Albanese)...
Gennaro Balzano
Giornalista, corrispondente da Cerignola per La Gazzetta del Mezzogiorno, insegna nella scuola primaria. Collabora con l'Università di Bari ed è consulente in comunicazione in diversi progetti.

L’ormai ex-assessore Pece, nel giorno del suo compleanno si regala le dimissioni. Termina così l’avventura di Enzo Pece, primo dei non eletti nel Pdl, oggi appartenente a Fli. Spiega, intervistato da lanotiziaweb.it: «in questi mesi il mio agire è stato connotato da regolarità assoluta. Sono stato il più presente e il più prolifico, come anche il più corretto. Anche Franco – riferendosi all’avv. Metta – che è sempre attento ad ogni irregolarità, non ha avuto nulla da ridire sul mio operato».

«Il problema politico c’è sempre stato e non è mai rientrato nulla. I quattro hanno anche scritto al segretario provinciale comunicando che non avrebbero votato il bilancio se Pece continuava a stare in Giunta. Quindi o me ne andavo io, o se ne andava Antonio! Questa maggioranza sarebbe comunque andata a casa e sarei caduto anche io con Fli». Da queste affermazioni si comprende quindi come la crisi politica aperta dai quattro consiglieri di maggioranza non sia mai rientrata, ma anzi continuava a vivere e ad essere un problema per il primo cittadino.

E conclude Pece: «…questa amministrazione è schiava dei consiglieri è il partito dei fantastici consiglieri. Si può alzare chiunque e chiedere. Io ho preferito farmi da parte, anche perchè potrò ritornare a far politica con Fli e non dovrò più procedere col freno a mano tirato. Loro sono miopi. Non hanno ancora capito che senza Fli non vinceranno mai più».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Una 43enne originaria di Cerignola arrestata per spendita di denaro falso a Candela

I Carabinieri della Stazione di Candela hanno arrestato in flagranza di reato per spendita di monete falsificate e truffa...

Giovani in Consiglio regionale: fra gli eletti due studenti delle scuole di Cerignola

“Giovani in Consiglio: da Osservatori a Protagonisti", il progetto di cittadinanza attiva del Consiglio regionale della Puglia a favore dei ragazzi entra a regime,...

LetteraTour, gli incontri proseguono con protagonista Alda Merini

«Ho la sensazione di durare troppo, di non riuscire a spegnermi: come tutti i vecchi le mie radici stentano a mollare la terra. Ma...

Si festeggia la Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei Carabinieri. Messa in Duomo

SI festeggia oggi la Virgo Fidelis, protettrice dei Carabinieri. La ricorrenza della Patrona è fissata dunque il giorno 21 del mese di novembre, in...

La Mafia a Cerignola è tutta un’invenzione. Senzadubbiamente

Se non fossimo lontani dal set del film che oggi esce nelle sale (“Cetto c’è. Senzadubbiamente” di Antonio Albanese) ci sarebbe solo da ridere...