pub_728_90
Sportweb

Cerignola, test verità a Bisceglie dopo una settimana movimentata

i più letti

Smantellata organizzazione italo-albanese attiva nello spaccio di stupefacenti, 22 arresti

Alle prime luci dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza con cui si dispone la misura cautelare della...

«Mafia foggiana emula la ‘ndrangheta». Ecco la relazione della DIA sulla Capitanata

Un «contesto ambientale omertoso e violento», dovuto al legame dei gruppi criminali con il territorio, ai rapporti familistici dei...

Stop ai doppi turni e nuova sede all’IISS Pavoncelli, nell’ex asilo di via delle Rose

Grazie alla collaborazione tra i Commissari prefettizi del Comune di Cerignola, nelle persone del dott. Umberto Postiglione e dott.ssa...
Emanuele Parlati
Giornalista, laureato in Comunicazione istituzionale e relazioni pubbliche. Corrispondente sport per diversi quotidiani pugliesi

Già nella scorsa stagione sono state protagoniste, insieme al Martina, dell’Eccellenza: quest’anno hanno l’intenzione di riproporsi e i risultati, al momento, danno loro ragione. E’ Bisceglie-Cerignola, piatto forte della nona giornata di campionato, scontro tra la seconda e la terza forza del torneo. Gli adriatici, a 17 punti in classifica, non si sono nascosti in estate, puntando all’obiettivo massimo con una campagna acquisti di categoria superiore e incrementando notevolmente il tasso tecnico a disposizione. Tantissime le facce nuove alle dipendenze del tecnico De Trizio: impossibile elencarle tutte ma vanno certamente ricordati gli elementi più rappresentativi, partendo dal difensore Martinelli proseguendo per i centrocampisti La Fortezza, Lorusso, Fumai ed Anaclerio per finire ai botti in avanti, che rispondono ai nomi di Moscelli, Carminati e Di Rito. Un avvio non in linea con le aspettative (un punto in due gare), cui è seguito un filotto di cinque successi interrotto dal pareggio di domenica scorsa a Corato, consentendo la rimonta e la conquista dei piani alti della graduatoria. Con una rosa così, inevitabile lo schema spregiudicato dei nerazzurri stellati, i quali si schierano preferibilmente con un 4-3-3 dalle enormi potenzialità offensive; tuttavia, se sono 15 i gol messi a segno, la compagine biscegliese concede qualcosina in difesa, con una media di quasi una segnatura al passivo di media (sette in otto turni e mancherà domani per squalifica Ingrosso, perno centrale della retroguardia). Sette i marcatori stagionali finora in campionato, con Moscelli e Carminati goleador con quattro centri ciascuno. Sarà il terzo incontro ufficiale tra le due formazioni, dopo i due confronti in Coppa Italia, nei quali si sono registrate due vittorie della società guidata da Canonico (ex presidente dell’Andria e prima ancora del Molfetta).

E’ indubbiamente stata una settimana travagliata per l’Audace, concentratasi più per le vicende fuori dal campo che per gli aspetti agonistici. Se da un lato la Federazione ha fatto incamerare i tre punti reclamati nel ricorso post derby, dall’altro la situazione venutasi a creare con le dimissioni in serie di staff tecnico e dirigenza. Tutto sembra risolto: un incontro chiarificatore svoltosi tra la società ed una rappresentanza di tifosi ha fatto rientrare le decisioni prese e, dunque, Di Corato si siederà normalmente in panchina, così come le cariche societarie restano immutate. Venendo alla gara, non sappiamo se e quanto i giocatori possano risentire di queste vicende: è pacifico che si tratti domani di un test importantissimo per capire i reali obiettivi degli ofantini. Non si discute la forza del Bisceglie, ma la squadra ha già dimostrato di sapersi battere con orgoglio e grinta, come accaduto contro il Monopoli, caduto al “Monterisi”. La formazione non dovrebbe presentare sorprese: a centrocampo, visto che Binetti è candidato ad essere il secondo under, si registrano i maggiori dubbi, mentre in attacco Di Pinto (ex insieme a Malerba) è in procinto di rientrare ma forse entrerà a gara in corso. Si giocherà alle ore 18, con la direzione di gara affidata all’arbitro campano Paone di Ercolano; vietata dall’Osservatorio sulle manifestazioni sportive la trasferta ai supporters cerignolani per motivi di ordine pubblico.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

In Val d’Agri per centrare il decimo risultato utile di fila: il Cerignola atteso dal Grumentum

Viaggio in Basilicata per l'Audace Cerignola, atteso domani a Marsicovetere dal Grumentum nella sfida valida per la 20^ giornata...

Stop ai doppi turni e nuova sede all’IISS Pavoncelli, nell’ex asilo di via delle Rose

Grazie alla collaborazione tra i Commissari prefettizi del Comune di Cerignola, nelle persone del dott. Umberto Postiglione e dott.ssa Adriana Sabato, e la Provincia...

Dico No alla Droga Puglia arrivato anche a Cerignola con la campagna di prevenzione

Ieri mattina, alcuni volontari dell’O.d.V. (organizzazione di volontariato) Dico No alla Droga Puglia, hanno dato vita ad una distribuzione di opuscoli informativi in alcuni...

«Mafia foggiana emula la ‘ndrangheta». Ecco la relazione della DIA sulla Capitanata

Un «contesto ambientale omertoso e violento», dovuto al legame dei gruppi criminali con il territorio, ai rapporti familistici dei clan e alla «massiccia presenza...

Smantellata organizzazione italo-albanese attiva nello spaccio di stupefacenti, 22 arresti

Alle prime luci dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza con cui si dispone la misura cautelare della custodia in carcere, emessa dalla...