More

    HomeSportCalcioAudace, presentata la domanda di ripescaggio: ora sotto con il mercato

    Audace, presentata la domanda di ripescaggio: ora sotto con il mercato

    Pubblicato il

    E’ stata depositata nella mattinata di ieri (il termine era fissato entro le ore 12) la domanda di iscrizione per la serie D dell’Audace Cerignola, corredata dalla documentazione necessaria e dalla fidejussione di circa 50mila euro. A consegnare il plico nella sede della Lega Nazionale Dilettanti a Roma si è recato il ds Roberto Losito; oltre alla società gialloblu, altre trentasette squadre hanno formalizzato la richiesta. A questo punto si tratta solo di attendere ciò che accadrà nelle serie superiori, con le scadenze stabilite per Lega Pro e serie D appunto, per riuscire a comprendere l’effettiva possibilità che si concretizzi il ripescaggio. Oggi la Covisoc esprimerà il parere finanziario sulle iscrizioni della ex serie C (quattro posti sono già liberi per rinuncia di formazioni di Seconda divisione); tra il 12 e il 16 luglio la facoltà di ricorrere alla decisione dell’organo federale e la pronuncia definitiva sugli stessi. Per quanto concerne la serie D, le compagini aventi diritto hanno tempo fino al 12 luglio per presentare la domanda. Una situazione che si protrarrà almeno fino al termine del mese, con le decisioni ufficiali sui ranghi delle rispettive categorie: comunque sia, per bocca del direttore generale De Cosmo, nei giorni scorsi la dirigenza ha assicurato anche la presentazione della domanda di iscrizione in Eccellenza (7100 euro da presentare entro il 18 luglio). E’ difficile dire quali siano le reali speranze del Cerignola per il sospirato passaggio alla quarta serie: il fatto di non aver vinto i playoff regionali potrebbe risultare decisivo negativamente, ma si sta cercando di capire come sfruttare un campionato perso allo spareggio e di valorizzare i meriti sportivi e la tradizione calcistica della città del Tavoliere.

    Mercato fermo al momento Non conoscere con certezza il campionato nel quale giocare sta avendo delle ripercussioni sugli aspetti tecnici, con il rischio concreto che poi ci si trovi in forte ritardo rispetto alle concorrenti. Rientrate in 48 ore le dimissioni del ds Losito, tutto tace sul fronte acquisti e tecnico: riguardo la questione mister, voci sempre più insistenti indicano Di Corato pronto a sedersi nuovamente sulla panca ofantina, dopo l’abbandono post spareggio. Nessuna novità anche per gli acquisti, solo voci al momento per un mercato partito ufficialmente da esattamente una settimana; si seguono diverse piste, circola qualche nome, ma di concreto al momento nulla. Le altre invece (mantenendo l’obiettivo minimo puntato sull’Eccellenza), non stanno a guardare, rinforzandosi nell’organico sia  nel parco giocatori che dirigenziale. Il Bisceglie, poco prima di regolarizzare anch’esso l’iscrizione alla D, ha annunciato il nuovo presidente: Nicola Canonico, esperienze ad Andria e due anni fa a Molfetta, il quale assicura liquidità e nuova linfa per il progetto nerazzurro. Molto attivo anche il Monopoli, che ha accolto tra le sue fila l’ex patron del Terlizzi, D’Alesio (ora vice presidente), assicurandosi le prestazioni di Manzari e del capocannoniere dello scorso torneo D’amblè dal Sogliano e, più recentemente, del portiere Laguardia e dell’esterno offensivo Serri (dal Fasano). I fratelli Augelli lasciano Vieste ma quasi certamente, seppur seguiti anche dall’Audace, si trasferiranno a Manfredonia dal loro mentore Franco Cinque, nuovo mister sipontino. Vedremo se il trio Dinisi-De Cosmo-Losito regalerà agli speranzosi tifosi qualche sorpresa ed una rosa di livello, a prescindere dal campionato da disputare.