More

    HomeEvidenzaCapodanno in Piazza Mercadante: parla Casarella (PdL)

    Capodanno in Piazza Mercadante: parla Casarella (PdL)

    Pubblicato il

    Sono soddisfatto del primo Capodanno in piazza. A tre giorni dalla manifestazione della prima nottata del 2011, il presidente della Commissione Cultura, Gianvito Casarella, commenta l’evento ai piedi del Teatro Mercadante. Certo osserva in futuro dovremo ampliare la formula, partendo prima e coinvolgendo maggiormente i locali della zona, ma come primo esperimento possiamo essere più che contenti di come si sia svolta la manifestazione. Sul palco, con la regia dell’Ad Management di Antonio Detoma, i comici Savino&Terrafino, Pinus dj e lo speaker Ema from Ibiza. Musica beat Anni 60 affidata ai Paipers e alla Dancing Society. A concludere la serata, dopo le 3, la discomusic di Ben Dj. Un parterre di ospiti di tutto rispetto fa sapere Casarella che ha richiamato l’attenzione anche dai paesi limitrofi. Merito di Detoma e dell’Amministrazione comunale che hanno creduto nella manifestazione, che, è bene sottolinearlo, non è costata assolutamente niente ai cittadini. Abbiamo realizzato tutto con contributi privati di chi ha inteso dare una mano. A loro, il nostro grazie. A mezzanotte, i saluti e gli auguri dell’amministrazione. Oltre a Casarella, Detoma, il sindaco Antonio Giannatempo, il responsabile della Consulta Cultura Franco Conte, gli assessori Franco Reddavide e Francesco De Cosmo. Se i locali in città erano pieni per i cenoni, Piazza Matteotti ha raccolto via via i ragazzi che hanno cenato in casa, o le famiglie intere. Una festa di popolo che costituisce un primo esperimento, sicuramente da ripetere. Un tentativo, quello della notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio, che tende a spazzar via il ritornello che vuole Cerignola avara di eventi sociali. Siamo riusciti a fare assaggiare un sapore nuovo ai Cerignolani conclude il consigliere Casarella pensando non solo ai giovani. Per una sera ci siamo riappropriati degli spazi storici della nostra città. Continueremo a farlo anche in vista dell’estate, nel rispetto delle esigenze dei gestori dei locali, dei residenti, dei fruitori della Piazza.