More

    HomeEvidenzaDifferenziata, mercoledì la premiazione di "Peter Pan"

    Differenziata, mercoledì la premiazione di “Peter Pan”

    Pubblicato il

    È fissata per mercoledì 7 dicembre alle 10 nell’Aula consiliare la premiazione del progetto “Peter Pan e l’isola ecologica che c’è”. Alla cerimonia a Palazzo di Città, i 202 partecipanti alla gara di differenziata tra scolaresche delle elementari saranno attesi dall’Assessore all’Ambiente, Stefano Palladino e dal presidente della Commissione Cultura, Gianvito Casarella. Con loro, il responsabile della Commissione Ambiente, Marcello Moccia, ed il consigliere comunale Arcangelo Marro, che presenterà il progetto dell’associazione “Vieni in bici”.

    Nel periodo tra aprile e giugno di quest’anno, Palladino e Casarella hanno organizzato la prima edizione del concorso di Peter Pan. “Si è trattata di una prima sperimentazione rivolta agli alunni delle scuole elementari di Cerignola – ricorda Palladino –. I bambini in tre mesi, gareggiando tra loro, hanno conferito rifiuti differenziati, nell’oasi allestita davanti al Palasport. Ben 47 tonnellate di materiale portato a recupero: oltre 12,5 di plastica, 22,5 di carta, 11,7 di vetro, 543 chili di alluminio e acciaio. Un patrimonio di entusiasmo ed educazione ambientale notevoli”. E per non sciupare quanto fin qui realizzato, prima si è pensato ad una manifestazione pubblica, “alla presenza dei rappresentanti delle scuole – fa sapere l’assessore – e dei vincitori dei premi, allietati dall’artista Antonio Stornaiolo”.

    Una lavagna interattiva multimediale, notebook e biciclette, nel ricco paniere. “Manterremo promesse fatte – fa sapere Casarella – per i primi classificati nella sezione delle scuole, delle classi e dei singoli. Ma non potevamo dimenticare gli altri partecipanti, che pur con impegno hanno contribuito al risultato generale, testando quanto i bimbi possano essere il traino verso una nuova sensibilità ambientale. A tutti daremo in ricordo di questa esperienza un giornalino di 20 pagine, per disegnare, colorare, leggere, imparando qualcosa di nuovo sul ciclo dei rifiuti”. Ed è già pronta la seconda edizione, rivista ed aggiornata nella formula ma non nei contenuti. “Sappiamo che possiamo contare sui giovanissimi cerignolani – ammette il consigliere delegato alla Cultura – ma anche su dirigenti e docenti, che con le famiglie hanno giocato un ruolo fondamentale, incitandoci a ripetere l’iniziativa da gennaio 2012”.

    15 COMMENTS

    1. Cerignola e” tutta sporca, degradata e piena di monnezza ……….e questi festeggiano la differenziata che non c’e”……o vivono sulla luna…….o sono in mala fede……..

    2. non si tratta di festeggiare, ma di incentivare. Nessuno si dice soddisfatto dell’11%, ma dobbiamo metterci a piangere in un angolo? Questo progetto punta a creare una sensibilità positiva nei bambini

      • Si incentiva, raccogliendo la monnezza porta a porta, educando tutti i cittadini………”piangere in un angolo” ………..qui c”e’ gente che muore di cancro…… Ma dove vivi?

    3. e ti aggiungo, ci è riuscito. Non credo che mio figlio vincerà il premio, ma di certo a casa ora si fa la differenziata perchè lui si è “messo nelle orecchie” e ci ha fatti fissare tutti. Non critichiamo tanto per fare qualcosa

    4. e ricordiamoci che entro il 2012 si deve arrivare al 65% di differenziata altrimenti pagheremo una tassa in piu’ sui rifiuti,questo mica ve lo vengono a dire, vi dicono che i bambini vinceranno dei premi ma chi sono questi bambini? sono i figli di chi aveva il furgone piu’ grande per svuotare i bidoni della plastica che sono in giro per la citta’?
      perche’ l’ assessore all’ambiente se non riuscira’ a portarla al 65% non la paga di tasca sua l’eventuale super tassa sui rifiuti che pagheremo?
      quindi nel 2012 avremo:
      discarica semi esaurita, inceneritore acceso,ecocapiatanata che forse riapre,citta sporchissima,erbacce ovunque e in piu’ queta super tassa.
      grazie di esistere assessore!!!!!

    5. Quante belle iniziative si fanno, quando si strumentalizzano i bambini, i quali ignari dei giochetti che fanno i grandi alle loro spalle, giustamente assumono un atteggiamento determinato, sopratutto nell’ambito familiare. Ma perchè non cercare di raggiungere i risultati sperati con una azione di sensibilizzazione “economica” a favore della cittadinanza tutta. Quando si erano messe in funzione le “trombe” che annunciavano progetti ed interventi su vasta scala “cittadina” per la raccolta differenziata. Alle famiglie va destinato il benefit per la differenziazione dei rifiuti, con una decurtazione della somma spettante di “TARSU” al Comune. Ci sono fondi che vengono destinati ai Consorzi o Associazioni o Cooperative che svolgono il servizio “raccolta differenziata porta a porta”, l’ATO che racchiude la nostra città è diversa da altre località che beneficiano di questi compensi??????
      Un premio per chi effettui una raccolta differenziata di qualità (nel senso di preventivamente separata), alleggerendo gli oneri della raccolta a carico del servizio. Gli sconti sono resi possibili grazie: – alle entrate derivanti dal contributo che il Conai, il Consorzio nazionale imballaggi, riconosce sulla raccolta differenziata; ai risparmi derivati dal mancato smaltimento.
      Tra incentivi e riduzioni, gli importi della bolletta della singola utenza domestica possono essere abbattuti fino al 60 per cento della parte variabile.
      Richiediamo noi tutti di differenziarci, non solo con “un contentino” di biciclette e palloni………………………Grazie!

    6. e vabbhe’ mefisto che le capacita’ quelle sono…. mo che ve truann?
      mentre gli assessoroni fanno……agli altri gli danno sti giochetti per perd u timb.

    7. L’emergenza rifuti è un problema serio, la differenziata non è ancora partita.

      Basterebbe poco per dar inizio alla differenziata partendo anche, ed in modo celere, con un’ordinanza sindacale in cui ad esempio tutti i locali food pubblici devono fare la differenziata. Sarebbe un primo passo. Imporre alla società che effettua il servizio mensa scolastico di utilizzare piatti e posate biodegradabili e non fare come al solito cioè riversare tutto nei cassonetti.
      Promuovere dei progetti all’interno delle scuole e negli istituti.

      La differenziata parte da noi non aspettiamo gli altri!!

      Nota: un appunto anche ai vigili urbani affinchè facciano di tutto per richiamare , e da noi succede, tutti coloro che puntualmente gettano dai finiestrini delle auto bottigliette, fazzolettini, mozziconi di sigaretta, etc., o a tutti quelli che in giro a passeggio con i loro cani non hanno la delicatezza di portarsi l’occorrente per raccogliere i loro bisogni. (su questo esiste oltre al senso civico del cittadino anche un regolamento comunale… ma a quanto pare non basta).

    Comments are closed.

    Ultimora

    Controlli sull’autotrasporto internazionale: la Polizia Locale ha sanzionato 4 mezzi pesanti

    Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Polizia Locale di Cerignola hanno condotto un'operazione...

    Giornata Mondiale del Rifugiato, a Cerignola una festa per accogliere

    Anche quest'anno, l'associazione San Giuseppe Onlus risponde con gioia all’appello del Centro Servizi Per...

    Grano, CIA Puglia: “Bari e Foggia tornino a quotare il prodotto”

    “Con la campagna di raccolta in pieno svolgimento, occorre che le Borse Merci di...

    Cerignola, 17 locali comunali in comodato d’uso gratuito per gli enti del terzo settore

    Il Comune di Cerignola promuove l’associazionismo e l’animazione socioculturale mettendo a disposizione 17 locali...

    Serie C, il campionato 2024/25 prenderà il via domenica 25 agosto

    Tramite un comunicato ufficiale, la Lega Pro ha diffuso le date principali della stagione...

    Cerignola, stretta sulle bici elettriche: dieci sequestri dopo trenta requisizioni nel weekend

    Sono dieci le bici elettriche sequestrate questa mattina dopo i controlli effettuati dalla Polizia...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Controlli sull’autotrasporto internazionale: la Polizia Locale ha sanzionato 4 mezzi pesanti

    Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Polizia Locale di Cerignola hanno condotto un'operazione...

    Giornata Mondiale del Rifugiato, a Cerignola una festa per accogliere

    Anche quest'anno, l'associazione San Giuseppe Onlus risponde con gioia all’appello del Centro Servizi Per...

    Grano, CIA Puglia: “Bari e Foggia tornino a quotare il prodotto”

    “Con la campagna di raccolta in pieno svolgimento, occorre che le Borse Merci di...