More

    HomeEvidenzaGiannatempo a Cerignola come Emiliano a Bari. Ordinanza e niente botti a...

    Giannatempo a Cerignola come Emiliano a Bari. Ordinanza e niente botti a capodanno

    Pubblicato il

    A Cerignola saranno vietati botti e fuochi d’artificio pericolosi per il periodo di Capodanno. Lo ha deciso il sindaco Antonio Giannatempo, che stamattina ha pubblicato un’ordinanza ad hoc da trasmettere alle forze dell’ordine. Cerignola aderisce così ad un’iniziativa che ha visto protagonisti già diversi comuni italiani, all’insegna di sani festeggiamenti senza rischi e nel rispetto di tutti. “Abbiamo pensato ad un provvedimento del genere – spiega il primo cittadino – per garantire la sicurezza ai cittadini. Lo sparo ed il lancio di botti viene effettuato molte volte anche da minori, esposti ad un pericolo reale e concreto per se stessi e per le persone vicine”. L’ordinanza avrà valore per i giorni compresi tra il 30 dicembre ed il 2 gennaio.

    A farne richiesta esplicita, il presidente della Commissione Cultura e Servizi alla Persona, Gianvito Casarella. “Non sarà facile vigilare – ammette il consigliere comunale – ma occorre dare un segnale di civiltà, limitando il più possibile danni e rumori molesti per bambini, anziani, cardiopatici ed animali”. “Nelle aree pubbliche sarà vietato far esplodere petardi e botti di qualsiasi tipologia – spiega l’Assessore alla Sicurezza, Franco Reddavide –. L’obiettivo è anche combattere la vendita stessa di materiale esplosivo, eccetto che negli esercizi commerciali abilitati”. Per i trasgressori sono previste pene pecuniarie. A dare l’esempio del Capodanno senza botti e rischi, i festeggiamenti che l’amministrazione comunale ha preparato in Piazza Matteotti, con ospiti prestigiosi del calibro del comico di Zelig, Pino Campagna, e delle dj e violinista, le Blond Label.