More

    HomeNotiziePoliticaIl Pd: "Complimenti ai vigili, ma sul tema sicurezza l'Amministrazione è lenta...

    Il Pd: “Complimenti ai vigili, ma sul tema sicurezza l’Amministrazione è lenta e confusa”

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito un comunicato stampa giunto in redazione dal Partito Democratico cittadino, avente ad oggetto il tema ricorrente della sicurezza. Complimentandosi con i vigili per l’azione portata a termine ieri, i democratici sostengono che per la sicurezza ci sia ancora molto da fare, lamentandosi della gestione della stessa e chiedendo quando entreranno in funzione le telecamere installate in città nell’ambito del PON sicurezza. Di seguito il documento integrale.

    Il PD di Cerignola si congratula con i vigili urbani per l’ottimo lavoro svolto e per aver condotto all’arresto un cittadino che, come troppo spesso accade nella nostra città, pensava con la forza ed il sopruso di poter aver ragione del senso civico e delle regole della convivenza civile. L’azione degli uomini del corpo di Polizia Municipale sottolinea come l’amministrazione della sicurezza non sia tanto una questione di uomini, quanto di loro gestione. Che il tema sia oramai diventato delicato (quello di ieri è solo l’ultimo segnale di una città dove rispetto delle regole e senso di civiltà sono diventata merce rara) è sotto gli occhi di tutti; come è ugualmente evidente che le risposte non possono essere meramente emergenziali ma rapide e concertate su più livelli, da quello del miglioramento dei contesti sociali a quello del controllo. A tal proposito ci chiediamo a che punto sia l’iter di attivazione delle telecamere istallate in città con il PON Sicurezza; una di queste, posta in prossimità del luogo dell’intervento dei vigili, se funzionante, avrebbe permesso infatti di riprendere lo spiacevole episodio. Al di là dei vertici sulla legalità (chiesti e ottenuti dal sottosegretario Mantovano solo dopo un anno, e in un anno cosa si è fatto?), di trovate e valutazioni da (surreale) auto-propaganda sarebbe forse il caso di cominciare a costruire un più ampio piano d’intervento in grado di ripristinare il dovuto senso di convivenza in una città dove non si ha tanto bisogno che i “vigili siano muniti di pistole elettriche (!)”, quanto che siano, come avviene in ogni città civile, semplicemente rispettati per il loro lavoro.

    1 COMMENT

    1. Gli agenti che sono a contatto con la strada, nei centri urbani per il contrasto con la micro-criminalità, con la mansione di operatore-agente, deve essere in grado di avere una sufficiente operatività e conoscenza del territorio, in un confronto con tutte le realtà presenti, sino ad arrivare al concetto di: sicurezza urbana, pur essendo concettualmente diverso e sicuramente molto vicino e complementare a quello della “sicurezza pubblica” . Questa è la stessa che garantisce le forze di polizia statali.
      La qualifica di ausiliari di pubblica sicurezza “legge quadro 65/86” ha consentito la licenza del porto d’armi nel territorio del comune di appartenenza.
      La formazione dovrebbe essere obbligatoria, per garantire un servizio in piena sicurezza, con questi elementi base:
      – Programmi addestrativi, pena il decadimento dei requisiti di agente ausiliario di P.S.
      – Corsi di autodifesa e l’aggiornamento costante all’uso delle armi, per il mantenimento degli standard di sicurezza.
      – Le nozioni sulle armi ed alcune tecniche di difesa personale insegnate ai Vigili Urbani in quella professione di Polizia “in prima linea” tenuta da esperti e soggetta a ripetuti aggiornamenti.
      Altre cose al momento, come già ampiamente detto non sono funzionanti, perciò invece di sterili polemiche, per dimostrare di apparire impariamo ad esserci.

    Comments are closed.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...