More

    HomeEvidenzaInutile quella pattuglia alle dieci fontane? Reddavide: "utile a stroncare quella attività...

    Inutile quella pattuglia alle dieci fontane? Reddavide: “utile a stroncare quella attività illecita!”

    Pubblicato il

    Ormai da tempo è stato predisposto un servizio di sorveglianza in zona dieci fontane a causa del fenomeno di vendita, da parte di cittadini extracomunitari, di merce griffata non originale. Con tale azione la situazione è cambiata? Se prima si vendevano liberamente le merci ora c’è la pattuglia e ci sono ugualmente i venditori, con le buste piene di roba agli angoli delle strade. Cos’è cambiato? Nulla o poco. Ma la situazione è ben più ampia e problematica. Se l’obiettivo è vietare il fenomeno della vendita di merci contraffatte, quella pattuglia dovrebbe intervenire e non restare ferma immobile, “al massimo potrebbe essere impegnata nella sorveglianza di un quartiere periferico” scrive alla nostra redazione un cittadino. Se invece diventa difficile intervenire poichè è difficile procedere all’arresto, all’attribuzione del reato o altro, in egual modo quella pattuglia potrebbe far altro. Se poi l’idea è quella per cui il reato non è grave e per “buon senso” non è il caso di procedere, la pattuglia è ancora fuori luogo. In ogni caso l’auto dei vigili risulterebbe inutile al compito, se si considera che i “commercianti” sono ancora lì e il fenomeno non è stato totalmente debellato.

    Alla redazione de lanotiziaweb.it è stata più volte segnalata, anche con foto, tale situazione. A tal proposito quindi, questo giornale ha raggiunto l’Assessore alla sicurezza Reddavide chiedendo spiegazioni in merito, considerato anche che poco meno di un mese fa un agente è stato oggetto di aggressione da parte di un venditore. «Non abbiamo abbandonato un giorno quella postazione, – dichiara il responsabile della sicurezza – andando così a stroncare il commercio di merce contraffatta. Chiaramente dopo le 21,00, quando la pattuglia termina il servizio, può anche succedere qualcosa, ma gran parte di questa attività, che aveva luogo in tardo pomeriggio, è stata debellata. Anche se i venditori permangono in zona non possono vendere». E continua, «ciò che vogliamo contrastare è l’acquisto da parte dei cerignolani, anche perchè se dovessimo procedere nei confronti dei venditori dovremmo identificarli e arrestarli. Per tale operazione sono necessarie quattro unità e ben 48 ore di straordinario che in un momento di crisi come questo non possiamo permetterci». A chi ritiene inutile quella pattuglia l’Assessore risponde: «è stata invece utile a stroncare quella attività illecita!».

    19 COMMENTS

    1. Semplicemnete assurdo leggere quello che racconta Reddavide.
      Innanzitutto non ha stroncato un bel nulla.
      La merce contraffatta si vendeva in quella zona e si vende. Non si capisce quindi cosa ritiene di aver stroncato!!!
      Dire poi che non si può procedere nei confronti dei venditori perchè altrimenti dovrebbero essere identificati e arrestati e che ciò non avviene in quanto perchè manca il personale o perchè dovrebbero essere corrisposti straordinari è totalmente fuori luogo.
      Che significa che possono continuare a delinquere impunemente?
      Che non si può chiedere l’ausilio di polizia, carabinieri e guardia di finanza?
      Che si possono spendere soldi per concerti, fiere, incentivi e cose varie e non spenderli per pagare lo straordinario ai nostri vigili?
      Siete scandalosi in quello che non fate e in quello che dite!!!

    2. Finchè non vendono e sono li con uno zaino sulle spalle mica le forze dell’ordine possono cacciarli……..

      Inoltre se le forze dell’ordine procedessero ogni volta, staremmo qui a dire: sono cattivi perchè quella gente deve mangiare…. che male fanno se vendono qualche collanina…poveriniiii…… Non ci va mai bene niente…

    3. Si sono solo spostati, dalle 10 fontene a dentro il perimetro del duomo vicino all’agenzia viaggi il tavoliere li ho visti io varie volte e continuano a vendere con i bustoni pieni di roba; altro che! Reddavide stai zitto che fai più bella figura!

    4. è vero, i venditori ambulanti (illeciti perchè vendono senza sottostare ad alcun regime fiscale e tributario), se ne stanno tranquillamente di fronte l’agenzia viaggi alle spalle del Duomo mentre i vigili stazionano vicino la pescheria. Quindi il problema non è stato risolto!! … Poi bisogna sempre vedere quale tipo di problema rappresentano per l’assessore questi venditori ambulanti!!!

    5. Ricordo che questo era un problema sollevato dal consigliere Netti con un’interrogazione rivolta all’assessore in cui lo smerdò per la poca attenzione. Mi dicono che non corra buon sangue tra i due! Mah!

    6. Se nessuno va a comprare merce contraffatta , il problema è estinto.
      Purtroppo a Cerignola come altrove la gente va a caccia di prodotti contraffatti tipo ( Dior,Vuitton,Prada ,Lacoste , Rolex , ecc…eccc…..) e ignorantemente non si accorge di alimentare il mercato clandestino e della mala.
      E’ un fatto di cultura , personalmente vesto senza marca da ipermercati ecc, e vi assicuro si risparmia, si fa bella figura anche senza ostentare un lusso falso , è questione di cultura alla fine.
      L’eleganza non è rappresentata dalle griffe a tutti i costi , è questione di stile e della persona in sè.

    7. E’ un fenomeno che alimentiamo noi Cerignolani, è come la prostituzione se non ci fossero clienti non ci sarebbero quelle povere ragazze sulle strade.

      Una lode a tutte le forze dell’ordine che per 1000 euro al mese devono sopportare la nostra inciviltà. Grazie..

    8. credo sia una canzone della bravissima Mina….giorni fa ero a roma e ho assistito all’intervento di 3 pattuglie della GUARDIA DI FINANZA , cooadiuvate da 2 di POLIZIA MUNICIPALE che hanno arrestato UN extracomunitario che vendeva roba griffata non originale……

      • 3 patt. di g.di f. + 2 di p.m. per arrestare 1 solo extracomunitario!!!!!!!!!!!!! qsta è l’Italia?

    9. Almeno i venditori per strada si sa, è ufficiale che la merce che vendono è contraffatta, e quando invece sono stati beccati notissimi negozianti Cerignolani nello spacciare merce contraffatta facendosela strapagare per originale il signor Reddavide dov’era?

    10. Redazione…. c’è un articolo uguale su un altro sito. Ma lo avete scritto prima voi. Poi non vi facciano accuse di plagio !

    11. ma andate a kakare perder tempo ad arrestare qst povere persone ke cercano di sopravvivere poi si vende la roba griffata xkè cerignola popolo di pecoroni ed ingoranti vuole il lusso anke se nn se lo pò permettere e ovvio ke si và alla ricerca del griffato, ma andate a fare qualke controllo da fxxx sxxxxx, sxxxxxxx ed altri negozio della nosta città vedete se sn tt in regola, non togliete il pane a ki nn ne ha….mi fate skifo ke i miei kompaesani si akkaniscono su qst povere persone il problema nn sn loro ma ki va a komprare…. ho più piacere a donare i miei soldi a qst povera gente invece di darle a qst commercianti ,imprenditori cerignolati ke vivono sulkle spalle degli altri fermatevia pensare se è regolare cataloggare una persona dalla firma, e bene si qst è cerignola, vergognatevi io odio la mia città e il mio paese per colpa vostra no degli extracomunitari yakkkk

    12. REDDAVIDE DOVREBBE PREOCCUPARSI DELLA ANARCHIA MALEDUCATA IMPERANTE IN OGNI ATTEGGIAMENTO QUOTIDIANO CHE IMPEDISCE DI VIVERE DIGNITOSAMENTE E NEL RISPETTO DELLE LEGGI AD ALTRI CITTADINI CHE PUR NON ESSENDO NEGOZIANTI LE TASSE LE PAGANO COMUNQUE.
      BASTA CON GLI ATTEGGIAMENTI TOLLERANTI DEI VIGILI URBANI CHE SI LIMITANO AD OSSERVARE, QUANDO NON SI IMPEGNANO A VOLTARSI ALTROVE, I SOPRUSI E LE MINACCE CHE QUOTIDIANAMENTE CI VENGONO RIFILATE DA UNA MINORANZA CHE OGNI OGNI GIORNO ACQUISISCE NUOVI ADEPTI E CI FA’ DIVENTARE SEMPRE PIU’ QUARTO MONDO.
      A REDDA’ DATTI NA’ MOSSA TOGLITI LA GIAKKETTA E ALZATI LE MANICHE KE DI STRADA DA FARE CE NE’ TANTA PER MIGLIORARE LA CITTA’ – KE TI CREDI CHE A SPARARE ADDOSSO AI COMMERCI ABUSIVI RISOLVI SOLO I PROBLEMI DEI COMMERCIANTI COLLEGHI TUOI, ANZI EX COLLEGHI TUOI, E TUTTI GLI ALTRI?????????????????????????????????????????????

    13. leonardo guarda che i venditori abusivi i loro proventi non li tengono per se…..ma li danno alla criminalita’ che li mette li a vendere…..quello e’ un atto criminale perche’ sovvenziona la criminalita’.

    14. ma io vorrei tanto capire se REDDAVIDE ci considera davvero una massa di celebrolesi!!!lo vedono tutti che i vucumpra’ invece di stare dove si mettono sempre vanno dietro al duomo dove c’e’ il parcheggio vicino al prato, e i vigili a 50 metri nn fanno nulla si fanno solo vedere,TUTTI LO VEDONO CAPITO REDDAVIDE NN E’ UNA CONSIDERAZIONE SU PPOSTA TUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIII LO VEDONO…..fe’ u serj e guadagnt verament u stpendj……ca nu nn sem fess…..

    15. Poveri vigili, che brutto mestiere….. Per guadagnarsi da vivere sono costretti a prendersi cosi’ tante critiche infondate…. ma fatevi i fatti vostri e pensate a fare bene il vostro di lavoro….
      PS se avessere sequestrato, tutti qui a dire che sono cattivi perchè se la prendono con quei poveretti… ma fatemi il piacere…

    Comments are closed.

    Ultimora

    Presentato alla Camera dei Deputati il libro “Una vita su uno sgabello” di Antonella Migliorati

    Lo scorso 17 giugno alla Camera dei Deputati si è svolto “Autrici a confronto”,...

    Altre due conferme per la Pallavolo Cerignola: Pettinari e Adorni

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola SSD arl è lieta di annunciare il rinnovo della centrale...

    Roberta Recchia presenta a Cerignola “Tutta la vita che resta”, il suo romanzo d’esordio

    Lunedì 24 giugno, alle ore 19:00, presso il Mondadori Point di Cerignola (via Bari,...

    Dalla palestra alle aule di scuola: la Kick Boxing come stile di vita nella tesina di Veronica Anzalotta | Video

    Le funzioni educative e formative dello sport in generale, e di alcune discipline in...

    Audace Cerignola, interesse in attacco per Cuppone del Pescara

    In vista dell’apertura imminente della sessione estiva di calciomercato, l’intenzione dell’Audace Cerignola sarà non...

    Furti di tombini a Cerignola: ne sono stati asportati 27 fra città e zona industriale

    Ben 27 chiusini in ghisa rubati in sole 72 ore anche in vie principali...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Presentato alla Camera dei Deputati il libro “Una vita su uno sgabello” di Antonella Migliorati

    Lo scorso 17 giugno alla Camera dei Deputati si è svolto “Autrici a confronto”,...

    Altre due conferme per la Pallavolo Cerignola: Pettinari e Adorni

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola SSD arl è lieta di annunciare il rinnovo della centrale...

    Roberta Recchia presenta a Cerignola “Tutta la vita che resta”, il suo romanzo d’esordio

    Lunedì 24 giugno, alle ore 19:00, presso il Mondadori Point di Cerignola (via Bari,...