More

    HomeEvidenzaLepore (MPC) all'Ass. Palladino: "che fa si dimette?"

    Lepore (MPC) all’Ass. Palladino: “che fa si dimette?”

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una nota della Consigliere Loredana Lepore, del MP la Cicogna, nella quale si analizza criticamente la riunione di Martedì scorso tra il Comune e la SIA per il rinnovo contrattuale. In conclusione ritorna su alcune dichiarazioni dell’Ass. Palladino a proposito della Differenziata. Ecco il documento completo dal quale si evincono tutti i dubbi e le perplessità mosse dal gruppo civico.

    Martedì scorso si è riunita per la seconda volta la Commissione Ambiente. Tema dell’incontro la sottoscrizione del contratto di servizio, tra il Comune di Cerignola e la soc. SIA s.p.a., per la gestione dei rifiuti urbani. Presenti l’arch. Vasciaveo, amministratore della SIA, e il Sindaco, con la partecipazione straordinaria del Dirigente Saracino. Incomprensibilmente assenti: il Dirigente del Settore Ambiente Ing. Amato (già assente al precedente incontro del 21 luglio), che è colui che materialmente sottoscriverà il contratto per conto dell’Amministrazione, l’Assessore all’Ambiente Palladino e gli altri componenti Morano (PDL) e Paparella del PD. Dopo due anni trascorsi a suon di proroghe, era la volta buona per stipulare un nuovo contratto con la Sia che rispettasse le reali necessità del nostro Comune. Ma, a quanto pare, non sono bastati due anni per studiare e quindi redigere un contratto adeguato. Diverse sono state le mie perplessità rappresentate in commissione sia nel primo che nel secondo incontro, tra l’altro in parte condivise anche dal consigliere pidiellino De Feudis, che non hanno ricevuto risposte. Tra gli aspetti contrattuali più importanti è certo che la Sia dall’inizio di settembre non si occuperà del verde pubblico, ma non si sa chi provvederà a farlo. Son in ballo circa 600.000 euro l’anno e all’orizzonte già si intravedono inconsuete modalità di appalto. Altro aspetto negativamente rilevante è che nello stipulando contratto non è stata prevista alcuna risorsa finanziaria a favore della raccolta differenziata dei rifiuti. Vi sono impegni aleatori per attività di promozione e diffusione della cultura dell’ambiente e della sua salvaguardia, in pratica qualche festino con i Mudù, ma di denaro per azioni che mirino ad incentivare la raccolta differenziata porta a porta non ce n’è. Infine, nel contratto si contemplano anche 100.000 euro da destinare all’acquisto di nuovi beni strumentali (cassonetti, nuovi automezzi e attrezzature varie). Approvvigionamenti di cui dovrebbe equipaggiarsi la SIA, ditta appaltante, e non il Comune, che è il committente. Praticamente, è come se io, rivolgendomi ad un falegname per farmi fare le porte, oltre a pagargli la prestazione gli acquistassi tutta l’attrezzatura per la realizzazione del lavoro richiesto. Insomma, la giunta si appresta a dare il proprio benestare alla stipula di un contratto che nasce inadeguato in aspetti di prioritaria importanza e irresponsabilmente ignorati. Il Sindaco è felice per il risultato raggiunto. Il consigliere Moccia, presidente della Commissione, è ampiamente soddisfatto. E anche l’assessore Palladino è convinto di aver fatto bene il proprio lavoro. Staremo a vedere se sarete così gioiosi fra qualche mese. Per quanto riguarda Lei, caro Assessore, se la memoria non mi inganna, agli inizi dell’anno dichiarò che se entro sei mesi non fosse partita la raccolta differenziata si sarebbe dimesso. Sono trascorsi i sei mesi ed è stato fatto ben poco se non nulla, ma ciò che più conta è che i programmi per il futuro sono più nefasti del presente. Che fa si dimette?

    34 COMMENTS

    1. Il contratto e’ più che chiaro, basta volerlo leggere.
      Punto primo
      Il servizio di raccolta differenziata nel s precedente contratto non era previsto, nel nuovo e’ previsto ed, inoltre, fissato un corrispettivo per oltre 800.000,00 euro.
      Punto secondo
      Se fossi un consigliere comunale e, come lei dichiara, intravedessi all’orizzonte inconsuete modalità di appalto, non esiterei a presentare una denuncia alla procura della repubblica assumendomi le mie responsabilità nel caso tali intravisioni dovessero essere infondate.
      Punto terzo
      Affermai davanti a testimoni che mi sarei dimesso se non si fossero registrati risultati concreti sulla raccolta differenziata, in un anno e’ stata raddoppiata (mi sembra un risultato concreto) e contiamo di continuare con questo trend con altre iniziative (anche il porta a porta da lei reclamato)
      Punto quarto
      Dopo un anno di duro lavoro sono in vacanza con la mia famiglia, nella commissione sono stato sostituito dal sindaco
      Punto quinto
      Abbiamo discusso in commissione circa i 100.000 euro da destinare ad investimenti, anche io avevo delle perplessità che mi sono state chiarita e mi consta siano state chiarite anche a lei in commissione

      Saluti

    2. i cicognini, disposti a fare tutto pur di arrivare al potere, attaccano tutto e tutti. la volpe quando non arriva all’uva dice che e’ acerba.

    3. il verde pubblico………vuoi vedere che sara’ una ripalta ad occuparsene? magari pure cooperativa………

    4. meno male che stanno loro, i cicognini che sanno di tutto un pò…loro si che quando saranno al governo della città porteranno la raccolta differenziata al 90%, elimineranno tutti gli impianti di smaltimento e incenerimento di monnezza dal territorio, non guarderanno in faccia a nessuno per affidare appalti e incarichi, e soprattutto saranno guidati dal grande, unico e onesto frango metta, avvocato penalista del foro di cerignola-foggia-montesant’angelo: madò non vediamo l’ora!

    5. opss….mi ero dimenticata la cosa più bella: con l’appoggio incondizionato, finalizzato alla sola guida della città e al suo miglioramento socio-economico, del PD e del FLI locale…madòòòò non vediamo l’ora!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    6. Risulta essere vero che all’orizzonte non ci sono inciuci, ma non avete ancora dipanato la matassa riguardante la Associazione e Cooperativa di Servizi promozionata da eletti in carico alla maggioranza che ne hanno proposto l’istituzione, caro Assessore. Risulta essere vero che all’interno del suo gruppo politico di riferimento, qualcuno ha puntato i piedi,perchè questa cosa abbia a realizzarsi, ma sarebbe comunque, al solo pensarlo un “conflitto di interessi”, oltre che un illecito di ben altre proporzioni.
      Occhio Vigile ed orecchie tese! Perchè un qualcosa di questo genere, quasi si è già verificato a proposito di una Associazione, che in così poco tempo si
      è “vista assegnata” un finanziamento. Quando si dice che:
      LA FORTUNA AIUTA GLI AUDACI!, MANSUETI, FURBETTI.

    7. Ma qualcuno mi sa dire dove sono i cassonetti per la differenziata? Dalle parti mie ,cioè zona Assunta ,non ci sono quasi più nemmeno quelli normali!!!! Mah!!

    8. Infatti marialuisa, L’assessore ha detto un’altra cavolata! La differenziata, forse, sarà raddoppiata dentro casa sua…ma se non la fanno neanche i dipendenti della banca che dirige…
      E poi Assessore, chi ti dice che la differenziata è raddoppiata, Vascaiveo? E che ti deve dire quello, che sta facendo pietà? Se non le sai mantenere le promesse, perchè le fai? Mi raccomando di non fare così con i tuoi figli…
      A proposito Palladino, se dirigi la banca allo stesso modo di come stai facendo l’assessore…allora mi vedrò costretto ad aprire da un’altra parte il conto……

    9. Raccomandiamo agli utenti di non trascendere nei commenti e non scadere nell’offesa e nel denigrare l’altrui persona. Confronto sì,ma costruttivo! Grazie,staff

    10. I dati sulla raccolta differenziata sono pubblicati sul sito della Regione Puglia e consultabili città per città della Puglia.
      Chi comunica dati errati o falsi puo’ essere denunciato in quanto in base a quel dato si definisce la ecotassa, ossia un aumento del costo per lo smaltimento dei rifiuti in discarica che diminuisce se la raccolta differenziata raggiunge certe percentuali.
      Per cui la percentuale di raccolta differenziata è ufficialmente oltre il 13%, raddoppiata in un anno.

      • Per lo Staff: non ho offeso nessuno e non intendo denigrare l’Assessore, ma consentitemi di dissentire, fortemente, dall’operato di Palladino, pur apprezzando la sua disponibilità al confronto.

        Per il Dottor Palladino:
        1) che i dati siano pubblicati sul sito della Regione Puglia non vuol dire un “Kaiser”, perchè gli stessi vengono COMUNICATI dal Dirigente SIA, Arch. Vasciaveo;
        2) Praticamente, è molto difficile controllare la veridicità dei dati ricevuti dalla Regione Puglia, semplicamente perchè lo stesso Ente si basa sulle dichiarazioni di Vasciaveo (o vuole o duole la Regione deve papparsi quei dati, anche perchè non c’è un monitoraggio -non entro nei dettagli-);
        3) Quei dati sono stati inseriti per non aumentare, ulteriormente, la TARSU che è stata già elevata quest’anno e che sarà, udite udite, aumentata anche l’anno prossimo;
        4) Assessore, le capita di buttare la spazzatura di casa sua? Credo di sì, allora, in tutta franchezza, si sente di affermare che, su 10 sacchi di spazzatura generica, il cerignolano medio conferisce 1, 3 sacchi di differenziata? Lo prenda come un esperimento: si segga sul balcone di casa sua, osservi per una mezz’oretta le persone che vanno a gettare la spazzatua e mi faccia sapere se, su 10 sacchi, 1, 3 è di differenziata di “qualsiasi genere” (carta, plastica o vetro)…io dico che arriviamo al 1, 3 dopo 50 persone che si recano a buttare la “monnezza”…e lei che dice?

    11. figuriamoci cosa potrebbe succedere a cerignola se la differenziata si riuscisse a fare in maniera piu’ seria e non con i bollini per degli immaginari computer.

    12. Perdonami, non riesco a capire cosa intendi con “i bollini per degli immaginari computer”.
      Certo che di fesserie ne sparate a ripetizione.

      Ti ricordo che in un sito da te curato il tuo capo recitava così:
      “andate davanti al palazzetto dello sport dove secondo Palladino sarebbe partita la raccolta differenziata….: un disastro assoluto e colossale”.

      RISULTATO: 47 tonnellate di materiale portato a recupero: oltre 12,5 di plastica, 22,5 di carta, 11,7 di vetro, 543 chili di alluminio e acciaio, OGNI GIORNO PER 2 MESI 45 CONFERIMENTI DA PARTE DEI BAMBINI.

      Continuate su ogni situazione a dire sciocchezze, non aiutate il paese, siete una opposizione immatura.

    13. partendo dal presupposto che io non ho un capo……
      la confusione a cui ci riferivamo era dovuta alla non apertura dei cancelli del palazzetto in quanto non era stato apposto un rario per i conferimenti e dalla mancanza delle bilance e i pesi erano fatti ad occhio……ecco perche’ dico se la cosa era fatta in maniera piu’ seria e ragionata.
      e comunque possiamo pure dire che la maggior parte di quei rifiuti conferiti erano prelevati da alcuni genitori nei bidoni appositi sparsi nella citta’, il tutto per poter vincere i premi messi in palio……..i premi?
      molti genitori vorrebbero sapere se e a chi sono stati assegnati…….

    14. no no no,
      il tuo leader affermava che era una iniziativa appena iniziata e già morta.
      Purtroppo non è andata così.
      Ma guarda che al vostro contrario posso essere preciso e puntuale in quello che dico, un altro esempio?

      Trasmissione radio TRC del 16 gennaio 2011
      IL RICORSO CONTRO L’INCENERITORE
      “Pronostico: Giannatempo arriverà al 7 febbraio e non affiderà a nessuno il ricorso”.
      Tutti sanno come è andata.

      Te ne posso mandare a decine.
      Purtroppo siete una opposizione immatura e non vedo possibilità di cambiamento se continuate a dire fesserie.

    15. Per quanto riguarda i premi, tutti sanno ed anche tu, che stiamo organizzando la premiazione cercando di farla coincidere con la partenza di una iniziativa analoga.
      Lo sai anche tu, ma ti hanno detto che devi dire fesserie.

    16. Per la zanzara:

      primo
      è la legge regionale che prevede che siano gli ATO a comunicare la percentuale di raccolta differenziata ed in base a quel dato applica la ecotassa, ad oggi non vi è alcun caso di dati contraffatti e ci sono alcune ATO (vedi Brindisi) che comunicano percentuali superiori al 60%;

      secondo
      l’aumento della percentuale della raccolta differenziata si registra con buoni risultati (vedi il nostro raddoppio in un anno) se si agisce sui grandi produttori di rifiuti.
      Infatti agendo esclusivamente sull’umido prodotto dai mercato ortofrutticoli ed i ristoranti, nonchè ponendo maggiore attenzione nella raccolta del cartone (vedi ordinanza del Sindaco) abbiamo raggiunto il nostro risultato.
      Per verificarlo non devi metterti sul balcone ma andare nei grossisti ortofrutticoli sparsi sul nostro territorio.

      terzo
      Sulla produzione dei rifiuti da parte deiprivati non ci siamo ancora mossi se non con l’iniziativa dell’isola ecologica Peter Pan con i clamorosi risultati che conosciamo

    17. Mi sia consentito intervenire a proposito della raccolta differenziata, ma è mai possibile che in questa città si debba essere considerati per forza “trinariciuti”
      il significato?
      IL TRINARICIUTOè simbolo di imbecillimento e di rinuncia al ragionamento individuale in quanto dotato della terza narice che ha una sua funzione completamente indipendente dalle altre due: serve di scarico in modo da tener sgombro il cervello dalla materia grigia e permette nello stesso tempo l’accesso al cervello delle direttive di partito che, appunto, debbono sostituire il cervello che appartiene oramai a un altro secolo…
      Senza offesa per nessuno! Ma noi siamo abituati a farci “condurre e guidare” a seconda delle fasi lunari, delle metamorfosi cicliche, di come ci è andata la giornata? Ebbene no! Basta con questi imbecillimenti collettivi.
      La raccolta differenziata in tantissime città, questo l’Assessore lo sà, è una cosa seria, dove in campo sono coinvolti gli interessi delle famiglie, dove non c’è una cuccagna o gara da raduno di giovani marmotte; c’è sopratutto l’interesse della collettività. Basta con le vincite ed i premi da festa di paese, la raccolta differenziata ha una economia molto interessante perchè pagano i cittadini, le Ecomafie insegnano e si battono per averla in gestione, anche commettendo esecrabili delitti. Noi cittadini di questa comunità ci dovremmo accontentare del “bollino per il computer o per ottenere la mountain bike nuova, le scarpe da scalatore di ecoballe”. Le città che dimostrano interesse ed attenzione per l’economia dei propri cittadini, a tutte le famiglie che “consegnano a mano” ad operatori preposti, pagati con i proventi dell’immondizie, un conto aperto a seconda della qualità del rifiuto, in modo da accumulare un importo importante che andrà a decurtare la cifra annuale prevista, per quel nucleo familiare, per il pagamento della cartella esattoriale TARSU. Non sto parlando dell’America, Germania, Francia, Paesi Scandinavi, ma sto citando progetti già in atto da tanti anni in ITALIA.
      Forse gli Amministratori e Presidenti dei Consorzi , oltre agli Assessori preposti all’ente dei rifiuti non percepiscono compensi sufficienti per comprarsi un computer collegato con ADSL. Provate a vincerne uno con la raccolta a premi del nostro Comune, forse riusciremo a trovare la quadra del problema! Ubi maior minor cessat.

    18. non hai un capo?? ma va l’avvocato ti dice anche qnd devi andare a letto cn la tua scimmietta…:)

      • Evitiamo le offese personali. Cerchiamo di esprimere il nostro parere sui fatti reali, senza trascendere in beghe e considerazioni personali, Grazie… Staff!!!

    19. Avvertiamo gli utenti che, al prossimo commento offensivo rivolto a qualsiasi persona, ci vedremo costretti a chiudere la discussione. Cercate di non costringerci a tale gesto. Grazie per la collaborazione…Staff!!!

    20. ecco caro assessore…..lei parla di capo, di fesserie, che siamo immaturi e diciamo solo fesserie…..poi arriva un suo sostenitore(che sia uno scrutatore raccomandato o uno di quelli del sondaggio dell’agricoltura) e pur di difendere il vostro operato offende chi si oppone…….lei dira’ ma anche voi offendete……e io le dico certo noi offendiamo, sfottiamo e sbeffeggiamo il nostro avversario politico ma mai uno di noi si sognerebbe di offendere sua moglie,la moglie del sindaco o di altri assessori.
      purtroppo invece questa e’ una brutta abitudine, certamente non sua, ma di chi siede di fianco a lei nelle poltrone assessorili o che vi sostiene politicamente per poi avere dei ritorni…….e purtroppo in tutti gli altri casi di offese ai nostri cari nessuno di voi si e’ mai indignato e tantomeno succedera’ adesso, quindi siete tutti nella stessa barca siete tutti pelo dello stesso cane.
      E il tizio che ovviamente, essendo un sostenitore della vostra amministrazione, non si firma con nome e cognome si becca una denuncia….che se poi lo beccano o no restera’ sempre uno che si nasconde dietro un nome falso perche’ si vergogna del suo di nome ed essendo sicuramente uno che mi conosce non ha gli attributi per dire le cose in faccia perche’ poi della faccia gli resterebbe ben poco.

      prego gli amici della redazione di non chiudere la discussione senno’ diamo l’abuso a questi imbecilli che quando si vedono cn le spalle al muro offendo per far fermare le risposte.

    21. Carissimi interlocutori di questa notizia, notiamo con grande piacere o dispiacere che l’argomento così delicato viene confuso con pareri al quanto personali e intimidatori oltre che politici, ma la politica non è ambiente.

      Ancora una volta siamo a riproporvi una lettura seria e non fanta-interpretativa (vedi urlatori del gruppo che diffonde video, ma al quanto sterili perchè non a conoscenza delle vere tematiche ambientali) del TUA meglio conosciuto con dlgs 152/2006 s.m.i.

      Visto che siete così bravi a scrivere di rifiuti, rimettiamo a voi la lettura degli artt. 198 – 195 e 184. Non vi diciamo di più ma fra di noi si contempla una scommessa sulla vostra comprensione.
      In attesa di vostre risposte???!!!!????

      P.S. caro Assessore del Comune di Cerignola la percentuale è “in peso o in volume”????

      Le ricordo che 1mc di organico è più pesante di 1 mc di plastica, ma forse la seconda inquina un pò di più o la prima è più facile da reclutare, mentre la seconda è più facile da inviare verso la sp 77.

      E ancora nn le conviene scrivere che prende rifiuti dalle attività produttive potrebbe essere un boomerang e si potrebbe trovare in un pasticcio ….. n. p. e.

      Sempre per correttezza d’informazione
      Cordialmente ed in attesa delle vostre riflessioni sugli artt.

      cdr-q

    22. Per correttezza chiediamo scusa all’assessore, lui non parla di attività produttive ma di grandi produttori di rifiuto (quindi noi interpretiamo attività produttive) se così non fosse attendiamo la spiegazione del composto “grandi produttori di rifiuto”.

      Cordialmente

      cdr-q

    23. Per cdr-q:
      la risposta in effetti te la sei già data.

      Per quanto riguarda una semplificazione del concetto “grandi produttori di rifiuti” credo che sia difficile semplificare ulteriormente.
      In ogni caso si allude a quei soggetti che abbiamo individuato per diversi motivi come produttori di certe tipologie di rifiuto (vedi umido) in quantità decisamente superiori alla media.

    24. per Patrizio Maggio:
      l’imbarbarimento dei blog credo che , onestamente, non dipenda dalla nostra parte.
      Agli argomenti ci si deve avvicinare con umiltà e serietà perchè nessuno nasce imparato.
      Spesso vedo, invece, improvvisazioni ed uscite maldestre che spingono a considerare poco seria la questione e a potersi concedere commenti fuori luogo.
      Come esempio si possono citare le affermazioni dell’avv. Lepore.

      • bhe non penso che chi mi ha offeso sia un nostro sostenitore……a breve comunque sapremo la sua identita’.

    25. gentilissimo Assessore, se la risposta è grandi produttori di rifiuti = attività produttive o grandi attività commerciali, anche per Lei forse e meglio leggere gli artt sopra esposti.

      cerchiamo di essere più espliciti: non sempre rifiuti speciali possono essere assimilati agli urbani.

      La normativa prevede una vera trattazione sulla logica di assimimibilità

    26. Infatti, “non sempre possono essere assimilati agli urbani” ma alcune volte si.

    27. ……. Visto che continua gentilissimo assessore ……..
      Quindi?????? di quali attività sta parlando e di quali rifiuti??? Prima di rispondere faccia una attenta analisi perchè l’argomento è particolare. Noi la sappiamo ma rischia di creare il boomerang.

      Si ricordi gli artt. sopra citati.
      P.s. ciclo dei rifiuti (speciali – RSU e assimilati agli RSU)

      Lo staff
      CDR-q

    28. Guarda cerco di spiegarti una cosa che non puoi trovare in nessun decreto o codice o testo unico.
      Ogni legge e regola, che tu affermi e presumi di conoscere, si presta ad interpretazioni e questo te lo può far capire solo l’esperienza.
      Nel caso specifico ti riporto un passaggio:
      “Non possono essere di norma assimilati ai rifiuti urbani i rifiuti che si formano nelle aree produttive”.
      Se puoi spiegami cosa significa “di norma” e spiegami anche cosa è una “area produttiva”.
      Il vocabolario dice che “di norma” significa di solito, in genere e, quindi, non sempre.
      Se poi vogliamo dire cos’è un’area produttiva potremmo stare a discuterne per ore.
      Quindi??????

    29. quindi ogni qualvolta che si decide per logica di esperienza come lei dice di trattare il ciclo di un rifuto speciale in rifiuto urbano non fa che trasformare un ciclo privatistico in un ciclo urbano con compensi derivanti dal cittadino. Ecco perchè di NORMA non si può. Sempre che lei non abbia anche pensato ad una compensazione diversa dalla TARSU o dalla TIA (come la legge emenda)
      Comunque non legga solo il capoverso dove c’è scritto di norma ma anche il resto così comprenderà cosa si intende quel di norma oltre al fatto che dopo specifica assimilabili per qualità e/o quantità. O per dimensione dell’attività che lo produce (nella cinta urbana)

      Questo credo sia quello che intendeva cdr-q

    30. Grazie! Non si voleva essere cosi espliciti! Ma visto i precedenti post … Non rimane che comprendere i limiti! Mai sentito parlare di esperienza e norme ad hoc! L’Europa avrebbe bocciato il testo!

      Cdr-q

    Comments are closed.

    Ultimora

    Olio e contraffazioni, Sicolo: “Il sistema dei controlli un fiore all’occhiello”

    “L’operazione dei Carabinieri contro il falso extravergine e l’olio colorato con la clorofilla è...

    Cerignola, le importanti novità su raccolta e smaltimento dei rifiuti con Teknoservice

    Con l’aggiudicazione definitiva della gara d’appalto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti...

    Cibo e abbronzatura: quali sono i cibi per una pelle abbronzata uniforme e intensa?

    L’estate è arrivata e come ogni anno, insieme a lei, la corsa all’abbronzatura perfetta,...

    Beach Soccer Tour a Cerignola, presentato il programma degli eventi

    È stato presentato oggi il ricco programma di eventi che accompagneranno i cerignolani durante...

    Cerignola, la Polizia ha eseguito altri quattro arresti per le rapine ai bancomat

    La Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti...

    Cerignola, un “World Cafè” per parlare di violenza sulle donne: quando il nemico è a casa

    Si svolgerà venerdì 12 luglio 2024 alle ore 18.00, a Cerignola presso Caffè Roosevelt (Viale...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Olio e contraffazioni, Sicolo: “Il sistema dei controlli un fiore all’occhiello”

    “L’operazione dei Carabinieri contro il falso extravergine e l’olio colorato con la clorofilla è...

    Cerignola, le importanti novità su raccolta e smaltimento dei rifiuti con Teknoservice

    Con l’aggiudicazione definitiva della gara d’appalto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti...

    Cibo e abbronzatura: quali sono i cibi per una pelle abbronzata uniforme e intensa?

    L’estate è arrivata e come ogni anno, insieme a lei, la corsa all’abbronzatura perfetta,...