More

    HomeNotizieCulturaPresentato il libro "Ad Gloriam Le Orme e il Beat" ieri a...

    Presentato il libro “Ad Gloriam Le Orme e il Beat” ieri a Caffè del Conte

    Pubblicato il

    E’ stato presentato ieri sera al Caffè del Conte, il Libro di Oronzo Balzano dal titolo “Ad Gloriam le Orme e il Beat”. Edito da Enter Edizioni, narra un viaggio in un periodo di transizione fra la cosiddetta “canzonetta” e una musica meno legata ai tradizionali schemi: per intenderci le canzoni dello storico gruppo delle Orme, lo stesso Balzano intervistato dal nostro giornale dice “questa pubblicazione è la continuazione di un libro che avevo scritto 4 anni fa in cui si parlava delle Orme, 40 anni di rock progressivo italiano, in cui avevo raccontato il periodo di quella storica band, soprattutto il chiave Prog; in questo nuovo volume ho approfondito, invece, il momento Beat de Le Orme, con un occhio anche ad altre storiche band come i Califfi, i Bisonti, gli stessi New Trolls, la Pfm. Un excursus per parlare di quel fenomeno che è stato riscoperto con molti anni di ritardo; quel genere, all’epoca, era qualcosa di inesistente”. Alla presentazione c’era anche il Giornalista del Quotidiano di Bari, nonché scrittore, Italo Interesse, che ha sottolineato nell’intervista che ci ha concesso “quanto sia stata intuitiva l’idea dell’autore di porre un anello di congiunzione fra i due generi, il gruppo ha rappresentato la più alta espressione della melodia italiana, coniugata al rock ed è una cosa non raggiunta da altri gruppi che pure hanno avuto successo. Questo è un merito che non viene riconosciuto pienamente alle Orme, nonostante abbiano venduto tanti dischi, nessuno ha riconosciuto la valenza storica di questa formazione. Balzano con questa intuizione li ha riabilitati positivamente, e ne sono fiero visto che sono uno dei fan più accaniti”. La serata è stata allietata dal Gruppo musicale “L’Idea”, che ha eseguito brani beat e del rock progressivo italiano. Un libro adatto anche ai più giovani che hanno voglia di scoprire un genere che sembrava perso nel dimenticatoio.