More

    HomeEvidenzaReddavide e il perché della scelta ‘rotonde’

    Reddavide e il perché della scelta ‘rotonde’

    Pubblicato il

    L’assessore Franco Reddavide, raggiunto telefonicamente dal Quotidiano di Foggia, spiega il perché della scelta delle rotonde al posto dei semafori, ragguagliando la città anche in merito al ripristino della vecchia convenzione con Ac Foggia, che porterà all’installazione dell’autovelox sulla statale 16 ed alla reintroduzione della sosta a pagamento. Queste le sue dichiarazioni:

    Ce la farete a pagare i lavori per le rotonde con i proventi delle multe?

    «E’ la legge che in un certo senso ce lo impone. Infatti il 50% delle multe deve essere speso per migliorare la circolazione stradale. In realtà anche l’altro 50% potrebbe essere destinato a tal fine se l’assessore competente si saprà far rispettare in giunta. Il mio impegno in tal senso sarà totale. In più non posso nascondere che proprio in questo momento i proventi delle multe stanno aumentando permettendo così al Comune una serie di interventi strategici».

    Ci sarà una rotonda per ogni semaforo in disuso (via Borsellino, via Melfi, via Ausiliatrice e via dei Mille)?   

    «Esattamente, l’unica eccezione potrebbe essere rappresentata da via Ausiliatrice, dove obbiettivamente mancherebbe lo spazio per un’operazione del genere».

    Quando cominceranno i lavori?

    «Credo in primavera inoltrata, ho già dato mandato in tal senso ai dirigenti comunali».

    Perché avete spento quei semafori?

    «Perché erano inutili. Noi li riaccendemmo il giorno dopo il mio comunicato cui fa riferimento Schiavone. Ma l’inquinamento acustico, le lamentele degli abitanti della zona e gli atti vandalici ci hanno fatto fare retromarcia».

    Più soldi dalle multe: torneranno autovelox e grattini?

    «Credo proprio di si. Stiamo chiudendo la transazione con Ac Foggia. Appena terminata questa fase installeremo l’autovelox sulla statale 16 e la sosta a pagamento in città».

    Come verranno destinati questi proventi? 

    «Una metà all’Anas e l’altra al Comune. E’ chiaro che con l’Anas bisognerà essere chiari sin dall’inizio: quella metà dei soldi a lei destinata li dovrà reinvestire sul nostro territorio. La parte a noi spettante sarà fondamentale per il pagamento dei vigili a tempo determinato assunti con l’ultima infornata».

    Quali saranno i limiti dell’autovelox?                                                 

    «Il limite sarà di 90 km/h. L’installazione credo sarà pronta per fine aprile».

    Stefano Campese   (Quotidiano di Foggia 3/03/2011)

    3 COMMENTS

    1. ….tenendo conto che a Cerignola le rotonde in media costano dalle 170.000,00 alle 240.000,00 € …..mamma mia quante multe devono fare!!!??? ( o forse i prezzi sono calati?)