More

    HomeNotizieCronacaUn arresto per riciclaggio e un sequestro di hashish da parte della...

    Un arresto per riciclaggio e un sequestro di hashish da parte della polizia

    Pubblicato il

    Continua l’estenuante e laborioso lavoro degli uomini del Commissariato di P.S. di Cerignola, diretti dall’attuale dirigente Dr. Patruno, teso a contrastare la delinquenza locale e non, anche dopo le ultime operazioni di contrasto al fenomeno del riciclaggio, della ricettazione e dello spaccio delle varie sostanze stupefacenti in forte uso in questo centro e paesi limitrofi. Nel particolare si segnalano le ultime operazioni portate a termine nella giornata di martedì e nelle prime ore della scorsa mattina. Infatti nel primo pomeriggio dell’altro ieri 12 aprile u.s. a seguito di controlli straordinari del territorio predisposti da questi uffici, personale dipendente, al fine di contrastare l’ormai diffuso fenomeno delle ricettazioni di autovetture con la successive vendita di ricambi di provenienza illecita, sottoponevano a fermo di P.G. per il reato di ricettazione SIMONE Carlo in oggetto meglio indicato, sorpreso in un area di questa via Trinitapoli, nel mentre smontava un propulsore marca Mercedes di provenienza illecita, nella stessa area, venivano rinvenuti altri due propulsori di cui uno compendio di furto poichè appartenente ad una Ford Fiesta denunciata quale provento di furto presso la Stazione Carabinieri di Trani in data 11 aprile u.s. e l’altro appartenente ad una Peugeot 207, nonchè tutte le altri componenti (portiere, paraurti portelloni e fanaleria) appartenenti ai tre propulsori rinvenuti. Nella stessa circostanza veniva deferito all’A.G. procedente anche un cittadino Bulgaro, coadiuvante il SIMONE Carlo, identificato per MARINOV Marin di anni 36, nullafacente. Tutte le parti di auto rinvenute nell’area, venivano debitamente sequestrati ed affidati alla ditta autorizzata, mentre il SIMONE Carlo veniva trasferito presso la Casa Circondariale di Foggia, a disposizione dell’A.G. procedente. Alle prime ore di ieri mattina, altro personale a seguito di un servizio mirato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanza stupefacente, dopo estenuanti servizi di appostamenti ed osservazione durati alcuni giorni, rinveniva in un casolare in stato di abbandono, ubicato nella periferia della città, del quale sono in corso accertamenti per addivenire alla proprietà, nr. 2 panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso complessivo di Kg. 4,300, lordi pronti per essere immessi sul mercato locale e paesi limitrofi, dello spaccio di tali sostanze. La sostanza rinvenuta è stata sottoposta a sequestro e sono in corso indagini per risalire al detentore.