pub_728_90
Sportweb

La Geatecno Gioia infligge un sonoro 3-0 alla Lapige Cerignola

i più letti

Via Nizza al collasso, urge intervento sulla viabilità

Non serve una grande intelligenza e neppure un pensiero particolarmente raffinato per comprendere - già prima - che un...

Polizia arresta giovane cerignolano per tentato furto d’auto

Nella giornata di ieri 8 dicembre u.s., Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P. S. di Cerignola,...

Nuovo appuntamento con la Scuola di Formazione Socio Politica “Giorgio La Pira”

Si terrà sabato, 14 dicembre 2019, con inizio alle ore 16, nel Salone “Giovanni Paolo II” della Curia Vescovile...
Emanuele Parlati
Giornalista, laureato in Comunicazione istituzionale e relazioni pubbliche. Corrispondente sport per diversi quotidiani pugliesi

Questa volta c’è poco o nulla da salvare: la Lapige Cerignola esce sconfitta da Gioia del Colle per 3-0 (parziali 25-17; 25-9; 25-18) disputando una gara abulica, senza il mordente che aveva accompagnato le ultime prestazioni delle ragazze. In casa della vicecapolista, Pollo nel sestetto di partenza gioca la carta Mazzone, affiancandola a Scarale, Doronzo, Scuro, Patrizia e Raffaella Pagano con il libero Rubino. I primi due scambi sembrano sostenere l’ipotesi che la formazione cerignolana possa giocarsela, costringendo la Geatecno a diverse azioni prima di ottenere punti; tuttavia è un fuoco di paglia, perché le padrone di casa vanno sul 6-1, con Pollo che chiama subito timeout. Il momento di difficoltà prosegue (10-2), condito da imprecisioni ed errori grossolani sia in ricezione che in battuta: c’è però un piccolo recupero a partire dal 13-8, che sarà il miglior periodo dell’intera partita. Ma Gioia, pur non impressionando nella prima frazione, costruisce (soprattutto con prodigiosi recuperi in difesa) un nuovo ampio vantaggio, 19-13, e si porta sull’1-0. Secondo parziale ancora più sottotono, persistono gli errori in battuta e la ricezione difettosa non consente di attaccare in maniera pericolosa: la brasiliana De Moraes invece inizia a non fallire un colpo, conducendo le sue compagne ad un tranquillo doppio margine con il dominio assoluto del gioco.

Nel terzo set, il tecnico di casa opera una sorta di turnover, sostituendo alcune delle migliori: Cerignola ne approfitta, portandosi sul 2-7. Le gialloblu sembrano essersi sbloccate, ma subiscono il ritorno delle murgesi che le agganciano sul pari 9: ora si gioca sul filo dell’equilibrio, nonostante alcune fast di Raffaella Pagano a segno, la partita prende definitivamente la piega favorevole per la Geatecno con il break decisivo sul 20-16. Tutto troppo facile per la seconda in classifica, che incamera altri tre punti; nelle nostre ragazze, la solita Scarale tra le ultime ad arrendersi con le sorelle Pagano che raggiungono la sufficienza. Il team ofantino perde l’ottava piazza a favore del Terlizzi, arretrando al nono posto: domenica prossima è assolutamente obbligatorio battere il Modugno (quarto in classifica) al pala “Dileo” per blindare almeno l’attuale posizione. E’ prioritario vincere concentrandosi su se stessi, solo poi bisognerà consultare i risultati delle concorrenti per avere il quadro completo della situazione e stabilire quale casella playout dovrà occupare la Lapige.

Ecco il tabellino della Lapige, con le giocatrici andate a referto:

Scarale 9, Doronzo 6, Scuro, Pagano P. 4, Pagano R. 5, Mazzone 1, Sisto 2, De Meo, Rubino (libero).

CLASSIFICA ALLA VENTICINQUESIMA GIORNATA 

Caseificio Maldera 69; Geatecno Gioia del Colle 68; Euroambiente Manfredonia 65; Assipanificatori Bari, Up Modugno 50; Dibenedetto Altamura 44; Tania Gentile Alberobello 39; Pf Terlizzi 30; Lapige Cerignola 29; Apulia Monopoli, Gerco Volley 27; Il Tesoro Molfetta 13; Centro Storico Locorotondo 12; Volley Barletta 2.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

LetteraTour, ultimo appuntamento incentrato su J. K. Rowling

Ultimo appuntamento di questo LetteraTour edizione del 2019. E quale modo migliore per concludere, se non quello di dare...

LETTERA | «Dovremmo imparare a dire grazie al personale di Pronto Soccorso»

«Dovremmo imparare a dire grazie a tutto il personale che lavora in Pronto Soccorso». Così si legge in una lettera giunta presso questa redazione...

Anziani e battaglieri, per i pensionati di Foggia un 2020 di nuove lotte

“I pensionati foggiani guardano al futuro, certo, e lo costruiscono ogni giorno nelle famiglie in cui rivestono un ruolo importante, talvolta fondamentale per le...

“Un libro per tutti”, antologia delle poesie finaliste alle edizioni del Premio Zingarelli

L’Associazione Artistico-Culturale “Motus” in collaborazione con l’Associazione LiberaMente Aps Circolo di Cerignola, in occasione del bando per la XII edizione del Premio Letterario Nazionale...

Via Nizza al collasso, urge intervento sulla viabilità

Non serve una grande intelligenza e neppure un pensiero particolarmente raffinato per comprendere - già prima - che un Mc Drive attrae parecchio e...