Sportweb
pub_728_90

Prima divisione: la squadra maschile dell’Udas non riesce a compiere l’impresa

i più letti

Via Nizza al collasso, urge intervento sulla viabilità

Non serve una grande intelligenza e neppure un pensiero particolarmente raffinato per comprendere - già prima - che un...

Polizia arresta giovane cerignolano per tentato furto d’auto

Nella giornata di ieri 8 dicembre u.s., Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P. S. di Cerignola,...

Nuovo appuntamento con la Scuola di Formazione Socio Politica “Giorgio La Pira”

Si terrà sabato, 14 dicembre 2019, con inizio alle ore 16, nel Salone “Giovanni Paolo II” della Curia Vescovile...

La Lovendoperte.it Udas Cerignola, dopo aver vinto la regular season del campionato di prima divisione maschile, cede nell’ultimo turno dei play off, in trasferta, 3 set a 2 in quel di Manfredonia, a favore della Volley Club padrona di casa. La gara, disputata domenica scorsa, è stata la degna fine di una corsa lunga un’intera stagione, persa solo al tie break per 15 a 12. Una città ha sostenuto i ragazzi di casa, i quali si sono portati subito in vantaggio per 2 set a 0 (25-15; 25-17). Partita che sembrava ormai persa, eppure, la fortissima compagine ofantina caccia il cuore: il terzo set è bianco-azzurro 20-25! Non è finita, i tifosi, numerosissimi e caldi sulle tribune gremite, chiedono la vittoria, ma è ancora l’Udas a fare suo il parziale mentre gli animi sempre più accesi del pubblico cercavano di intimorire gli esperti giocatori cerignolani: è parità, il quarto set è vinto dalla Lovendoperte.it 22-25! Si va al decisissimo set…la tensione è alle stelle, da una parte e dall’altra, ma complice qualche errore di troppo da parte dell’arbitro e del tifo costante dei manfredoniani, il set va ai padroni di casa, che con 15 a 12 finale, si guadagnano il pass per la D. All’Udas non rimane che sperare nei ripescaggi per la prossima stagione. Una stagione importante, che ha segnato la rinascita del movimento pallavolistico udassino. La Società infatti, tiene a ringraziare tutti coloro che hanno fatto parte della rosa, in particolare Giuseppe Dalessandro e Alessandro Amato, che hanno addirittura gestito il gruppo fin prima dell’arrivo di Luisa Russo sulla panchina. Un grazie assolutamente doveroso ed importante per Giuseppe Ciro e Francesco Bufano, che con il loro negozio E-Bay di Cerignola, sono stati vicino ai fantastici ragazzi bianco-azzurri dando anche il nome alla squadra, loro sono stati i primi tifosi e contribuenti fondamentali per il successo. Tutto questo fa ben sperare per gli anni prossimi, sicuramente un movimento sportivo in crescita che grazie all’avvicinarsi di imprenditori seri e lungimiranti andrà davvero lontano!

CLASSIFICA FINALE GIRONE PLAYOFF PRIMA DIVISIONE MASCHILE 

Volley Club Manfredonia 16; LoVendoPerTe.it Udas Cerignola 13; Asd Canguri Foggia 4; Eceplast silver sun Ecana Troia 3.

La Music Art Udas Cerignola esce sconfitta (3-1) dalla sfida di sabato scorso in quel di San Severo, contro quell’Intrepida che si sta giocando un posto di vertice nel Campionato di Prima Divisione Femminile, mentre le miss bianco-azzurre dell’Udas, si classificano quinte, ben oltre più rosea aspettativa! Unico rammarico, l’aver completato la rosa delle giocatrici solo nel girone di ritorno, giocato a livelli delle primissime del torneo. Una stagione dagli spunti ottimi, che Mr Valentino ha saputo gestire come meglio non si poteva. Tanta la gente che si è avvicinata a questo sport, e soprattutto un settore, quello del volley femminile, che nella storica associazione cerignolana, mancava da anni e che solo in questa stagione ha fatto registrare circa una centinaia di ragazze che calcano i parquet con le divise udassine nei vari campionati federali giovanili. Un ringraziamento da parte dell’ASD Udas a tutte le ragazze che da settembre ad oggi hanno indossato la storica maglia bianco-azzurra, l’allenatore Michele Valentino, faro della pallavolo cerignolana e non solo, Claudio Errico e Matteo Russo, Dirigenti seri e competenti che hanno composto lo staff tecnico di questa squadra, la Music Art Udas, che sicuramente non finisce qui il suo Campionato. Capitolo a parte per Carlo Gallo, noto ai più per essere uno spiccato imprenditore ed operatore del mondo dello spettacolo, che ha sostenuto il progetto volley femminile sin dai primi incontri dell’agosto dello scorso anno, sperando che rimanga anche lui al fianco dell’Udas nelle prossime stagioni che si prospettano altamente intense e dagli obiettivi davvero importanti.

La Mediterranea cede in casa al Vis Volley Foggia Sconfitta casalinga sabato scorso per la Cannone Mediterranea, nella penultima giornata del torneo di Prima divisione femminile. Di fronte alla seconda in classifica, le ragazze hanno opposto la propria resistenza fin quando hanno potuto, soprattutto nel secondo set, mentre negli altri parziali il divario è stato molto netto. Lo 0-3 finale (10-25; 17-25; 10-25 i parziali) permette alle foggiane di restare in seconda piazza; la Cannone resta sesta e chiuderà il campionato sabato prossimo, in casa dello Sporting Ortanova.

CLASSIFICA PRIMA DIVISIONE FEMMINILE ALLA VENTUNESIMA GIORNATA

Asd Volley Manfredonia 46; Vis Volley Foggia 43; Intrepida Volley San Severo 42; Eceplast silver sun Ecana Troia 32; Music Art Udas Cerignola 30; Cannone Mediterranea 23; Play Volley Ischitella 20; Gioielleria Melillo Ortanova 8; Sporting Ortanova, Zammarano Sportlab Foggia 7.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Coldiretti Foggia: le aziende possono dotarsi gratis di kit antinfortunistico per i lavori agricoli

Fino al 31 gennaio 2020 le aziende agricole della provincia di Foggia e dei comuni di Margherita di Savoia,...

Il vescovo Luigi Renna inaugura il nuovo oratorio “Santa Scorese e Carlo Acutis” ad Orta Nova

“Quali scelte vanno fatte? Anzitutto potenziare gli oratori, con una progettualità che sarà seguita e guidata dal Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile: dobbiamo fare...

LetteraTour, ultimo appuntamento incentrato su J. K. Rowling

Ultimo appuntamento di questo LetteraTour edizione del 2019. E quale modo migliore per concludere, se non quello di dare spazio ad una delle autrici...

LETTERA | «Dovremmo imparare a dire grazie al personale di Pronto Soccorso»

«Dovremmo imparare a dire grazie a tutto il personale che lavora in Pronto Soccorso». Così si legge in una lettera giunta presso questa redazione...

Anziani e battaglieri, per i pensionati di Foggia un 2020 di nuove lotte

“I pensionati foggiani guardano al futuro, certo, e lo costruiscono ogni giorno nelle famiglie in cui rivestono un ruolo importante, talvolta fondamentale per le...