Sportweb
pub_728_90
Pubblicità

Trallo: «Alleno dei ragazzi straordinari, crediamo alla serie D»

Gigi Trallo, allenatore dell’Audace Cerignola, è certamente uno dei principali protagonisti del raggiungimento dei playoff nazionali per la serie D. Il mister ripercorre ed analizza quanto fatto in questi mesi alla guida dei gialloblu, nell’intervista rilasciataci.

L’Audace è approdato alla fase nazionale per la D: quanto ancora può dare la squadra in questo finale di stagione?

«Sono certo che la fase finale esalterà ancor di più i miei ragazzi, perché loro e solo loro sanno con quali sacrifici siamo approdati all’importante appuntamento di questa comunque esaltante stagione sportiva. In tanti non avrebbero scommesso un centesimo (con tutti i problemi susseguitisi) sull’Audace Cerignola, ma la caparbietà e la tenacia di questo gruppo, prima di uomini e poi di calciatori, ha sovvertito ogni pronostico. Ora al campo il verdetto finale, ma noi ci crediamo».

Lei è passato dalla formazione Juniores ad allenare la prima squadra. Quali differenze ha incontrato nel sostenere un maggior compito?

«Avevo avuto nel 2000, appena abilitatomi come allenatore, la fortuna di allenare il Canosa in Promozione: annata felice ed importante, perché riuscii a centrare l’ottavo posto con nove Juniores titolari. Quindi approcciarmi ai “senatori”, non è stato di per sé complicato, soprattutto perché di fronte ho trovato una squadra che ha sposato la bontà del mio lavoro e ne ha apprezzato anche le qualità. Posso ritenermi fortunato di aver trovato un gruppo di giocatori seri e professionali sotto tutti i punti di vista».

Con quale dei suoi giocatori ha un maggior rapporto e chi rispecchia maggiormente il suo modo di intendere il calcio?

«Dovrei elencarli tutti, di certo devo dire che non ho avuto alcun tipo di problema: ciò significa che il rapporto con lo spogliatoio è eccellente. Mi ripeterò, ma qualunque tecnico vorrebbe allenare questo gruppo, amici dentro e fuori dal campo, così con me ed il mio staff. Un cosa che poi ci accomuna è la voglia di vincere, anche perché devo confessare un mio tallone d’achille: non so perdere, e loro nemmeno».

Dal suo arrivo ha restituito intensità ed orgoglio al Cerignola: quanto è grande la soddisfazione di aver centrato un obiettivo che era sfuggito ai suoi predecessori?

«La soddisfazione maggiore è stata vedere i ragazzi sorridere agli allenamenti come in partita. Il calcio credo sia prima un gioco e poi uno sport. Io ho avuto la fortuna di incontrare nella mia carriera allenatori che mi hanno insegnato a divertirmi giocando, senza mai perdere di vista gli obiettivi ed i risultati. L’intensità del lavoro e i risultati sono solo una logica conseguenza: per fortuna i ragazzi lo hanno capito e oggi quello che sono lo devono principalmente alla loro dedizione e professionalità».

Nel primo turno sfida al Città de la Cava. Quali sono le sue impressioni sugli avversari?

«Dei miei avversari parlo sempre poco, perché sono convinto che se questo Audace Cerignola gioca come sa giocare, non c’è avversario che possa opporsi. Spero l’infermeria si svuoti, cosi da recuperare tutti: in questo modo il mio arco avrà tutte le frecce a disposizione per battere chiunque, e raggiungere cosi la serie D».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

Da oggi l’App “Immuni” attiva in Puglia: «un supporto in più alle attività di contact tracing»

«Oggi parte la sperimentazione della app ‘Immuni’ in Puglia. Questo strumento potrà  essere un importante supporto alle attività di...

Nell’ultima settimana a Cerignola sette arresti operati dai carabinieri per diversi reati

Sono sette gli arresti eseguiti dai Carabinieri, a Cerignola, durante la settimana appena trascorsa. I militari della locale Stazione hanno arrestato in flagranza per...

Riavvio delle attività ordinarie ospedaliere e ambulatoriali: operativo il recall

Stanno ripartendo gradualmente le attività ospedaliere e territoriali della ASL Foggia. La Direzione sta riaprendo le strutture man mano che diventano operativi i nuovi...

Meno di 10 gli attualmente positivi al Coronavirus su Cerignola

Sono in numero compreso tra 6 e 10 gli attualmente positivi a Cerignola. A dirlo è il bollettino regionale odierno sul Coronavirus diffuso dalla...

A San Giovanni Rotondo con 300 grammi di cocaina: arrestato 34enne di Cerignola

I Carabinieri di San Giovanni Rotondo, nella serata del 25 maggio scorso hanno arrestato un 34enne di Cerignola, con precedenti di polizia, per detenzione...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

A San Giovanni Rotondo con 300 grammi di cocaina: arrestato 34enne di Cerignola

I Carabinieri di San Giovanni Rotondo, nella serata del 25 maggio scorso hanno arrestato un 34enne di Cerignola, con...

Cinque anni fa si votava per il Sindaco. Alla fine vinsero Metta… e le infiltrazioni mafiose

Cinque anni fa, il 31 maggio 2015, Cerignola era chiamata a scegliere il suo nuovo Sindaco. Ebbe luogo il...

Meno di 10 gli attualmente positivi al Coronavirus su Cerignola

Sono in numero compreso tra 6 e 10 gli attualmente positivi a Cerignola. A dirlo è il bollettino regionale...