Sportweb
pub_728_90

Il coach Lino Pollo si congeda dalla Lapige Cerignola

i più letti

LETTERA | «Dovremmo imparare a dire grazie al personale di Pronto Soccorso»

«Dovremmo imparare a dire grazie a tutto il personale che lavora in Pronto Soccorso». Così si legge in una...

Via Nizza al collasso, urge intervento sulla viabilità

Non serve una grande intelligenza e neppure un pensiero particolarmente raffinato per comprendere - già prima - che un...

Il vescovo Luigi Renna inaugura il nuovo oratorio “Santa Scorese e Carlo Acutis” ad Orta Nova

“Quali scelte vanno fatte? Anzitutto potenziare gli oratori, con una progettualità che sarà seguita e guidata dal Servizio Diocesano...

Riceviamo e pubblichiamo un documento, firmato da Lino Pollo, allenatore in questa stagione della Lapige Cerignola. Attraverso una lettera aperta rivolta a dirigenti, atlete, tifosi della squadra, il coach si congeda dalla società, ringraziando per tutto quanto fatto in un anno e mezzo di collaborazione. Anche se questa stagione si è chiusa in maniera opposta alla precedente, l’allenatore dichiara che porterà nel cuore l’avventura cerignolana. Di seguito il testo integrale.

Voglio ringraziarvi dell’accoglienza e della generosa disponibilità che mi avete riservato affidandomi il compito di allenatore. Questa funzione di coordinamento è basata su tre parole chiave: FIDUCIA, SODDISFAZIONE e SENSO DI APPARTENENZA. Sono i valori ai quali ho inteso ispirare la mia presenza nella vostra associazione e il rapporto con tutti voi, oltre ai valori sportivi di UMILTA’, RISPETTO DELLE REGOLE E RISPETTO DEGLI ALTRI che ritengo siano fondamentali nella buona convivenza di un gruppo-squadra. Vi chiedo di sentirvi investiti di questi valori, ciascuno nel proprio ambito e con il proprio ruolo, con il dovere morale di contribuire alla buona riuscita di questo gruppo. La vostra associazione è dotata di un grande potenziale che deve essere impiegato per interpretare i tempi, prevedere le esigenze, inventare le soluzioni per raggiungere gli obiettivi. In una parola: MIGLIORARE L’ESISTENTE.

Per avere successo in questo disegno è necessario il lavoro di tutti, la fiducia reciproca, la partecipazione convinta alla vita della vostra organizzazione. Lo stile della partecipazione inoltre, non è secondario: lo scambio di informazioni, la disponibilità al confronto e l’attitudine di apertura al contributo che può venire da chi ci sta a fianco sono ingredienti necessari della crescita professionale. Nessun successo, nessuna conquista, nessun obiettivo raggiunto può essere davvero tale, se lo abbiamo perseguito nell’isolamento sportivo e nell’esclusione. Il lavoro di squadra, inteso non solo dal punto di vista sportivo ma anche come pratica di vita quotidiana sarà determinante per ottenere in futuro degli ottimi risultati migliorando quelli finora raggiunti, grazie al vostro impegno speso con energia e dedizione. Sono sicuro che il periodo difficile che sta attraversando la MEDITERRANEA a causa delle vicissitudini che tutti conosciamo ed al cattivo risultato sportivo raggiunto quest’anno non vi impedirà di ricostruire un ambiente sereno che vi possa dare tante soddisfazioni. Affinché diventiate un punto di riferimento per le altre istituzioni sul territorio e per i cittadini di CERIGNOLA che se lo meritano per il loro calore dimostrato anche quando la squadra era in difficoltà. AVETE UN PUBBLICO MERAVIGLIOSO! GRAZIE CERIGNOLANI…!!!

Il mio unico rammarico, a consuntivo di questo anno e mezzo di collaborazione, è quello di essere riuscito a raggiungere solo una parte degli obiettivi programmati per un periodo pluriennale, che sta prematuramente volgendo al termine. Dopo le soddisfazioni e i successi del primo anno, ovviamente in collaborazione con tutti voi, verificatesi con la salvezza della squadra nel campionato di serie C, che al mio arrivo, quasi a fine girone di andata, aveva un solo punto in classifica. Un’altra soddisfazione importante per un allenatore è quella di aver contribuito, sempre con la collaborazione di tutti, alla crescita di GIOVANI ATLETE CERIGNOLANE e non (vedi l’inserimento nella rosa della squadra di serie C di cinque ragazzine Under 16 che, non a caso, hanno vinto il titolo provinciale di categoria, assicurando persino il posto da titolare in serie C ad una ragazzina di 13 anni): questo era uno degli obiettivi primari programmati al mio arrivo. Ovviamente, la legge dello sport insegna che quando una squadra vince il merito è dell’atleta ma quando una squadra perde il demerito è sicuramente degli allenatori e dei dirigenti che li hanno scelti, come qualcuno ha commentato.

In riferimento, soprattutto, a quest’ultimo periodo, il bilancio non mi appare proprio positivo, perché, al momento, mi sembra di non aver raccolto in proporzione alle energie dedicate nei rapporti professionali e personali. In un momento critico, quale quello dell’attuale cambiamento, ho recepito alcuni comportamenti poco corretti come mancanza di rispetto nei miei confronti da parte di alcuni, forse non meritati. Devo riconoscere di essere un po’ deluso e, per questo, perdonatemi se non riesco a trasmettervi la mia solita distensione né l’ironia di sempre. Vi porterò sempre nel mio cuore, veramente GRAZIE.

Lino Pollo

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Ares Flv e Pallavolo Cerignola in casa, rispettivamente contro Chieti e Fasano

Nel weekend impegni casalinghi per Ares Flv Cerignola e Pallavolo Cerignola nei rispettivi tornei di appartenenza di volley: in...

Una sfilata di moda ha celebrato il decimo anniversario dell’indirizzo Industria e Artigianato per il Made in Italy

L’evento ha ricostruito l’affascinante percorso di crescita personale e professionale compiuto dalle alunne nel corso dei dieci anni di attività dell’indirizzo. Attraverso una serie...

“Per incontrare ogni uomo”: il Natale del vescovo Luigi Renna con la Città di Cerignola

Anche quest’anno è denso di impegni, per il vescovo Luigi Renna, il periodo di preparazione alla solenne celebrazione della notte del 24 dicembre quando,...

Un Presepe che racconta il lutto dell’umanità. A Palazzo Dogana il manufatto del Liceo Artistico di Cerignola

Un'opera che fa pensare e riflettere su quello che sta accadendo dall'altra parte del Mediterraneo. Si tratta del "presepe nero" del Liceo Artistico "Zingarelli...

Foggia, una pensione su 5 è sbagliata. Cia Capitanata: “Occhio all’errore”

Una pensione su 5 è “sbagliata”: il 20% delle pensioni attualmente erogate potrebbero essere state calcolate su parametri errati. E’ quello che ha scoperto...