More

    HomeNotizieCultura"Cer..in...teatro", mercoledì 30 l'epilogo in Piazza Matteotti

    “Cer..in…teatro”, mercoledì 30 l’epilogo in Piazza Matteotti

    Pubblicato il

    Nel corso della serata verranno proiettate clip con i lavori delle 22 scuole partecipanti alla seconda edizione della rassegna teatrale scolastica. Ospite d’onore Marco Fe’, presidente del festival nazionale “Ragazzi in Gamba”. Gli organizzatori dell’iniziativa: “Grazie a tutti coloro che ci hanno consentito di ripetere il successo dello scorso anno”.

    Sarà un corteo con partenza dal Convento dei Cappuccini, alle 19, a dare il via alla serata finale di “Cer..in…teatro”, dopodomani, mercoledì 30 maggio. Gli alunni di tutti gli istituti coinvolti nell’iniziativa, presenti con i loro gonfaloni, si muoveranno alla volta di Piazza Matteotti per vivere l’epilogo della seconda edizione della manifestazione. Ventidue, in tutto, le scuole primarie e medie inferiori di Cerignola e di diversi centri della Capitanata e della provincia Bat che hanno preso parte a quella che è la prima rassegna teatrale scolastica organizzata nel territorio dauno. Ad accogliere le scuole ed il pubblico ci saranno gli Sbandieratori del Borgo Antico.

    Verranno poi proiettate delle clip, ognuna delle quali della durata di 2-3 minuti, una sintesi dei lavori realizzati dalle diverse scuole. Le proiezioni saranno intervallate da due esibizioni: la prima dei ballerini della scuola di danza “Streetdance”, la seconda del cantante Massimo Traversi. L’ospite d’onore della serata finale sarà Marco Fe’, presidente della rassegna nazionale di teatro “Ragazzi in Gamba”, manifestazione che compie 50 anni. Una rassegna che si svolge a Chiusi, in provincia di Siena, e che compie nel 2012 cinquant’anni di vita: e nel corso della serata di mercoledì, Fè individuerà due scuole tra quelle che hanno preso parte a “Cer..in..teatro”, per invitarle all’edizione 2013 di “Ragazzi in Gamba”.

    “Sarà una festa dei ragazzi e della loro creatività”, spiega la professoressa Anna Di Terlizzi, che, insieme ad altri tre docenti della Scuola Media “Pavoncelli” di Cerignola, Nicola Bancone, Rosalba Andreula e Caterina Falcone – supportati dal dirigente scolastico Vito Panebianco – ha organizzato la manifestazione, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. “Questo evento ha costituito una importante opportunità per gli studenti di esprimere le proprie capacità artistiche – prosegue la docente -. Abbiamo cercato di arricchire l’offerta formativa ai nostri ragazzi utilizzando strumenti didattici alternativi rispetto a quelli classici, e ci siamo resi conto che questi sono in grado di far accrescere l’autostima nei nostri alunni, che hanno potuto rappresentare le loro idee, i loro sogni, la visione che hanno della società mediante forme di espressione capaci di farli crescere culturalmente. Una scommessa che abbiamo vinto grazie alla grande collaborazione fornita dagli alunni, gli insegnanti e i dirigenti di tutte le scuole partecipanti. Siamo particolarmente grati, inoltre, all’Amministrazione Comunale, al professor Sabino Sardaro, dirigente dell’Istituto Agrario Pavoncelli, che anche quest’anno ci ha messo a disposizione l’Auditorium per lo svolgimento della fase di selezione, e alla dottoressa Gluliana Colucci, dirigente dell’I.I.S.S Zingarelli, che ci ha offerto delle anfore che regaleremo agli sponsor della manifestazione. Ringrazio tutti per l’aiuto che ci hanno dato, contribuendo a far sì che anche questa seconda edizione si rivelasse un successo sotto ogni punto di vista”.