More

    HomeEvidenzaCerignola, accordo tra Comune e Emmanuel: aiuti per famiglie e bambini

    Cerignola, accordo tra Comune e Emmanuel: aiuti per famiglie e bambini

    Pubblicato il

    “Il bambino è fatto di cento…”. Non è il nome di un nuovo film, ma il progetto che la città di Cerignola, nella persona del Sindaco Antonio Giannatempo, e l’Associazione Volontari Emmanuel, nella figura del Presidente Mons. Nunzio Galantino, Vescovo di Cassano allo Jonio, hanno sottoscritto. Si tratta di tre unità immobiliari indipendenti che ospiteranno un polo integrato finalizzato ai servizi per le famiglie e i minori. Il tutto è avvenuto, in gran segreto ieri, 10 settembre, presso l’ufficio comunale del Primo cittadino. Non una nota stampa, non una dichiarazione di presentazione, non una comunicazione agli organi di informazione. Eppure la caratura dell’accordo è di quelle che meritano grande visibilità; da erigere a fiore all’occhiello per una amministrazione. Il centro per lo sviluppo sociale delle persone diversamente abili, infatti, è un bene confiscato alla malavita e oggi affidato all’associazione che già in passato aveva beneficiato dell’affidamento di “Villa San Luigi”.

    I dettagli dell’accordo, che ricordiamo hanno permesso a Mons. Galantino di trascorrere alcune ore nella sua città, è valido per 29 anni e prevede la ristrutturazione dei locali siti in Via Fabriano e Piazza Cinquecentenario, sovvenzionata da Ente Locale, con un esborso di 75mila euro, e Regione Puglia, per la cifra di 650mila euro. Il Comune di Cerignola, inoltre, verserà nelle casse di Emmanuel, a cadenza annuale, i proventi derivanti dall’impianto fotovoltaico posto sui tetti degli edifici utilizzati per dare vita al polo di servizi. Grande soddisfazione da entrambe le parti, con il Presidente dell’Associazione che si è detto soddisfatto dell’accordo, ricordando la loro opera di volontari a titolo gratuito. Il grande riserbo intorno alla firma della convenzione e alla presenza di Mons. Galantino, dovuta soprattutto al rispetto che questi ha per una Diocesi diversa dalla propria, è stato testimonianza di grandezza (qualora ve ne fosse bisogno). E a riprova di ciò, la dichiarazione in chiusura del Presidente dell’Associazione: «Quando si compie qualcosa di veramente importante, non è necessario pubblicizzarla». Il Sindaco Giannatempo, infine, ha dichiarato a margine della firma dell’accordo: «Mancava nel nostro territorio un servizio del genere, fatto da persone competenti. La comunità cerignolana è sempre stata all’avanguardia in questo senso, basti pensare all’esempio di Villa San Luigi. E’ motivo d’orgoglio per noi questo primato che deteniamo nel meridione. Siamo molto soddisfatti, sia per la firma, che per la possibilità di aiutare tante famiglie e bambini».