More

    HomeNotizieCronacaCerignola, arrestati due pregiudicati

    Cerignola, arrestati due pregiudicati

    Pubblicato il

    I Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria DIBENEDETTO Davide, classe 1986, pregiudicato cerignolano per il reato di ricettazione. Nel corso di una pattuglia delle aree rurali del comune di Cerignola, i Carabinieri rinvenivano in località Canneto Nuovo – ad una decina di chilometri dal centro abitato – un’autovettura Peugeot 5008, ben nascosta da un telone, sotto a due alberi di fico. L’autovettura presentava il deflettore lato guida frantumato ed aveva la parte sottostante lo sterzo completamente sradicata. Da un controllo in banca dati in uso alle forze di polizia è emerso che il veicolo era stato rubato il 27 agosto scorso nel comune di Corato (BA) ad un cittadino francese.

    I Carabinieri notavano, inoltre, che nei pressi di un rudere lì vicino vi erano ammucchiati pneumatici nonché altre parti di altre autovetture già smontate ed un cumulo di cenere che lasciava presumere l’incendio di alcune parti in plastica. Ritenendo quello il luogo dove abitualmente vengono smontate le auto rubate i Carabinieri si sono appostati per verificare se effettivamente qualcuno si avvicinava all’auto per smontarla. Dopo alcune è giunta sul luogo un Opel Astra con a bordo DIBENEDETTO Davide – già noto ai militari– che, sceso dall’auto, scopriva la Peugeot rubata ed iniziava ad armeggiare con alcuni attrezzi. A quel punto i Carabinieri hanno intimato a DIBENEDETTO di fermarsi, questi ha provato a fuggire ma è stato bloccato e accompagnato in caserma dove è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria poiché gravemente indiziato del delitto di ricettazione dell’autovettura rubata. L’autovettura rubata è stata sottoposta a sequestro in attesa di restituirla al legittimo proprietario, sequestrata anche l’autovettura del di DIBENEDETTO, un crick idraulico (per sollevare veicoli) ed una corda di acciaio rinvenuta nelle disponibilità del predetto.

    I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cerignola hanno tratto in arresto SECCIA Antonio, classe 1968, pregiudicato, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno per inosservanza degli obblighi derivanti dalla citata misura di sicurezza. I carabinieri di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile durante un controllo alla circolazione stradale lungo la via Ofantina, nei pressi del casello autostradale A/16 hanno notato sopraggiungere dal centro abitato di Cerignola un’autovettura Lancia Y con a bordo SECCIA Antonio, a loro noto per via dei numerosi precedenti e per essere sottoposto alla sorveglianza speciale le cui prescrizioni gli vietano di guidare autoveicoli. I militari hanno inseguito l’autovettura bloccandola alcune centinaia di metri più avanti. SECCIA è stato dichiarato in stato di arresto per inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale.