More

    HomeNotizieCronacaCerignola, in fiamme autovelox SS16 direzione Foggia

    Cerignola, in fiamme autovelox SS16 direzione Foggia

    Pubblicato il

    Siamo alle solite, direbbe qualcuno. Neanche la possibilità di scattare il primo lampo, ed ecco che l’autovelox installato sulla SS16, direzione Foggia, è già andato in fiamme. Il tutto si è svolto nella tarda serata di giovedì 30 agosto, quando la Polizia Stradale, allertata da una telefonata, è giunta sul posto, nei pressi del Distributore Erg, trovandosi di fronte a fiamme ben circoscritte. Infatti, le stesse interessavano solo l’apparecchiatura, montata pochi giorni prima, che ha funzione di immortalare gli automobilisti che superano i limiti imposti in quel tratto di strada. Immediatamente le forze dell’ordine hanno contattato i Vigili del Fuoco che, arrivati sul luogo, hanno spento le fiamme e constatato la distruzione della strumentazione. In realtà, così come si vede nelle foto sottostanti, a esser danneggiata non è stata la macchina fotografica in se, ma il flash, ovvero quel corpo di metallo posto a pochi metri dall’apparecchiatura che permette di visualizzare nitidamente in foto la targa dell’auto. Quindi, così facendo, il o i piromani (da accertare se sia stata una o più persone) hanno reso inutilizzabile la macchina. Dalle prime ricostruzioni degli Agenti, pare sia stata usata della benzina, o un altro combustibile liquido, facilmente reperibile con una latta, e che si sia aspettato il momento giusto per agire, cioè le ore della tarda serata di giovedì. Il dispositivo sarebbe dovuto entrare in funzione dal 1 settembre, così come previsto dalla convenzione tra la società AC Foggia e il comune di Cerignola. Stroncata sul nascere, quindi, ogni qualsivoglia tentativo di civilizzazione.

    Altro elemento da non sottovalutare, così come precisavano gli operatori del 115, è il rischio che coloro che hanno commesso il fatto evidentemente hanno sottovalutato. Il dispositivo, infatti, si trova in prossimità di un distributore di carburante che, oltre a vendere Benzina e Diesel, presenta anche cisterne di gas Gpl per autovetture. Per cui le fiamme avrebbero potuto lambire i serbatoi, posti a pochi metri dalla macchina, creando qualcosa di neanche minimamente immaginabile. Strano, però, che in un territorio come quello di Cerignola, dove gesti di questo tipo sono all’ordine del giorno, chi di dovere non abbia pensato all’installazione di telecamere di sorveglianza del dispositivo, così da poter acciuffare, tramite la visione dei filmati, chi commette simili opere. Le indagini, coordinate dalla Polizia Stradale in collaborazione con il locale Commissariato di Polizia di Cerignola, cercheranno di far luce, nei prossimi giorni, sull’accaduto, rintracciando, magari, i possibili responsabili grazie alla visione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso del distributore.