More

    HomeNotizieAttualitàDalessandro, al Pronto Socccorso «è tutto ok»

    Dalessandro, al Pronto Socccorso «è tutto ok»

    Pubblicato il

    Il direttore sanitario dell’ospedale cittadino, Rocco Dalessandro, inoltra un comunicato stampa nel quale smentisce categoricamente i contenuti di un articolo pubblicato nei giorni scorsi. Nello specifico, si affermava che le guardie giurate presenti nel Pronto Soccorso stabilissero i codici d’urgenza per gli interventi da effettuare. Inoltre, Dalessandro informa di una ispezione da parte dei Carabinieri del Nas agli stessi locali del “Tatarella”, controllo che non ha riscontrato irregolarità. Di seguito la nota completa.

    In merito alle notizie di stampa pubblicate […] relative alla gestione del Triage di Pronto Soccorso, con attribuzione dei codici da parte delle guardie giurate in servizio di vigilanza allo stesso Pronto Soccorso, la scrivente Direzione precisa che per quanto risulta, LA NOTIZIA E’ DESTITUITA DI QUALUNQUE FONDAMENTO. Ad ogni buon conto sono stati richiesti dallo scrivente chiarimenti in merito al Direttore della U.O.C. di Pronto Soccorso ed al responsabile del Servizio di Vigilanza. In data 23.02. u.s. il Comando Carabinieri per la tutela della salute N.A.S. di Foggia ha effettuato una ispezione al Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero “G. Tatarella” finalizzata alla verifica della corretta modalità di accesso da parte dell’utenza a tale struttura. Il verbale di ispezione che si allega in formato PDF, recita testualmente: “Dalla camera calda l’utenza accede liberamente in una sala di accoglienza allestita con poltrone ove è presente una porta che consente l’accesso ai locali del P.S., sorvegliata da guardie giurate. Queste ultime avvisano il personale sanitario dell’arrivo dei pazienti. Un infermiere o un medico riceve il paziente ed effettua il triage “sulla porta” assegnando la priorità di accesso nelle due sale di visita, differenziate per codici colore (rosso/giallo, verde/bianco) e conclude dicendo:

    -Al momento del controllo, non sono state riscontrate irregolarità circa la gestione dei pazienti dal punto di vista assistenziale.
    -A campione sono state verificate le date di scadenza dei farmaci presenti nelle varie sale, senza riscontrare irregolarità.

    Si precisa che tale controllo è avvenuto DUE giorni prima dell’articolo in questione. Con il presente comunicato si coglie inoltre l’occasione per informare la stampa e l’utenza tutta della avvenuta riattivazione e funzionalità della Unità Operativa Complessa del reparto di Ortopedia e Traumatologia. In data 17.02 u.s. è stata eseguita la prima seduta operatoria, con due interventi distinti per impianto di protesi di ginocchio. Dal 1° Marzo p.v. il suddetto reparto riavrà la piena e totale funzionalità con l’attivazione di tutti i 16 posti letto previsti. Tanto si doveva per corretta informazione e per evitare ingiustificati ed ingiustificabili allarmismi all’utenza. Rimane la completa responsabilità e paternità delle affermazioni contenute nel suddetto articolo che saranno oggetto di valutazione nelle sedi competenti.
    Cerignola, 28.02.2012

    Ecco nel file allegato, il referto dei Carabinieri del Nas.