More

    HomeEvidenzaDercole (Fli) su Metta: "finalmente uno spiraglio per Cerignola"

    Dercole (Fli) su Metta: “finalmente uno spiraglio per Cerignola”

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una nota dell’esponente di Fli, Carlo Dercole, sulle parole di Metta in prossimità di una eventuale apertura a tutti coloro che vogliono “aprire un nuovo ciclo politico”. Ecco il documento completo.

    Finalmente si vede uno spiraglio per Cerignola. Una ventata d’aria fresca, frizzante, nuova. Ieri, il Movimento Politico La Cicogna, con il suo Presidente, Franco Metta, ha dato la possibilità, alla nostra città, di aprire un nuovo ciclo. Ha pubblicamente aperto le porte a tutti i movimenti, associazioni, partiti politici, che vogliano effettuare un taglio netto con il passato. Un taglio con Giannatempo, e tutto il Pdl; quel Pdl formato da persone che, per anni, hanno gestito la cosa pubblica come cosa privata. Che, chiudendosi dentro le mura di Palazzo di Città, hanno abbandonato le problematiche di Cerignola, per dedicarsi esclusivamente ai loro “affarucci privati”. Un taglio con l’intera maggioranza, comprese Udc e UdCap, che bisticciano per qualche incarico o, peggio ancora, per qualche minuto di celebrità. Un taglio con l’assenteismo di questi assessori, con in testa il caso del vicesindaco, ormai da “Striscia la Notizia”, che continua a percepire il suo stipendio, senza mai essere presente in Comune. Si narra addirittura che non conosca nemmeno il suo ufficio. Un taglio con la Gentile, e con tutte le liti interne al “suo” partito. Ormai, nel Pd, nessuno si occupa di Cerignola: vivono in un mondo parallelo, dove la priorità è quella di screditarsi a vicenda. Ma lo facessero nelle loro sedi, senza affliggere una intera città, già piena di problemi. Mi fa rabbia, però, vedere alcuni amici, che militano in quel partito, trascinarsi in queste vicende. Domando loro: è più importante questa vostra ostinata lotta di partito, oppure lasciare un segno nella vostra città? Ora è seriamente arrivato il momento di decidere. La nostra città non ne può più. E’ svilita da questo modo di far politica, che ormai va avanti da oltre quindici anni. Per questo, Futuro e Libertà si impegna, sin da ora, a camminare insieme a chi ha questa idea. Si impegna nel dare un vero contributo per arricchire il programma di sviluppo per Cerignola, proposto dal MpLaCicogna. E chiediamo l’aiuto di tutti i cerignolani che vogliono la nostra stessa cosa. Dal mondo dei professinisti, a quello dell’associazionismo, a quello del volontariato. Bisogna lavorare duro, in questi mesi, per creare una vera alternativa agli ultimi, terribili quindici anni. Davanti a noi, ci sono ancora altri due anni e mezzo di questa non-amministrazione, anche se sembra passato un secolo, dal suo insediamento. Organizziamoci già da ora. Alcuni, come La Cicogna, sono al lavoro da oltre tre anni. Adesso tocca a tutti noi.