More

    HomeNotizieCulturaExOpera Cerignola, "esempio di rigenerazione sociale e culturale"

    ExOpera Cerignola, “esempio di rigenerazione sociale e culturale”

    Pubblicato il

    Riceviamo e inoltriamo un comunicato stampa proveniente dall’ufficio informazioni ExOpera Cerignola, riguardante una iniziativa interessante e gratificante per la città e per il plesso in questione. Ecco di seguito il documento completo.

    Il nostro LABORATORIO URBANO è stato contattato dallo staff di Bollenti Spiriti in merito ad una iniziativa davvero interessante. Nei mesi scorsi lo staff di bollenti spiriti è stato contattato da Lorenzo Tripodi, un ricercatore italiano che vive a Berlino e che sta lavorando, con un team di 23 esperti, per analizzare 50 casi di “buone pratiche” di sviluppo urbano sostenibile attivate in Europa. La ricerca, commissionata dalla DG Regio dell’UE, ha lo scopo di analizzare le best practice selezionate e individuare aspetti positivi trasferibili e problematiche da risolvere per una migliore programmazione dei fondi europei per il periodo 2014/2020. Fra i casi italiani sono state segnalate l’esperienza delle Murate a Firenze ed il programma Bollenti Spiriti. Nello specifico, il caso di BS (che ricade nel tema “Local empowerment and public participation”) è risultato essere di particolare interesse per la capacità del programma di avviare azioni integrate a forte carattere innovativo, che coinvolgono diversi settori e favoriscono la messa in rete e l’attivazione di energie locali diffuse. Lorenzo è da poco rientrato da Firenze, e ora verrà in Puglia per conoscere da vicino l’esperienza di BS, intervistando una serie di attori chiave del processo, sia dal lato della pubblica amministrazione, sia dal lato degli utilizzatori finali. Fra le esperienze di gestione dei Laboratori Urbani BS ha pensato di presentare l’EXOPERA come modello da presentare, “sia perché riguarda la riqualificazione di un bene situato in prossimità di un importante sito archeologico, sia perché l’Ex Opera sta contribuendo alla rigenerazione sociale e culturale di tutta quell’area della città di Cerignola.” (Marco Ranieri – Staff BS). Insieme alla nostra esperienza è stato selezionato anche il LUC di Manfredonia e il GOS di Barletta, anche per una prossimità territoriale. Il ricercatore proverà a conoscere le tre esperienze di gestione, non solo dedicando un’intervista ad ogni singolo gestore, ma anche organizzando un focus group sull’azione Laboratori Urbani che coinvolga i tre i gestori, lo staff Bollenti Spiriti e l’Assessore Fratoianni. La visita e l’incontro si terranno MERCOLEDI 29 FEBBRAIO alle ore 17.00.