More

    HomeEvidenzaIntervista esclusiva con Emilia Tafaro: ’’Orgogliosa della mia Terra’’

    Intervista esclusiva con Emilia Tafaro: ’’Orgogliosa della mia Terra’’

    Pubblicato il

    E’ partita dal suo paese d’origine, Bari, per realizzare un sogno: essere un’attrice di Teatro e Televisione, ma anche insegnare la sua arte ai giovani, portando con fierezza il nome della nostra Regione in giro per l’Italia. Il cammino professionale e artistico di Emilia Tafaro è di indubbio valore: dopo la Laurea in Giurisprudenza, si diploma all’Abeliano del capoluogo barese, nel corso di formazione “La Bottega del Teatro”, come attrice (1997-99). Poi il trasferimento a Roma, nel 2006, completa la sua formazione e specializzazione di secondo livello in Pedagogia e Didattica Teatrale, all’Accademia D’Arte Drammatica D’Amico, lavorando con maestri del calibro di Enzo Garinei, Franco Miseria, Giancarlo Sepe. In Teatro entra a far parte del cast del Riccardo III di Shakespeare, Nozze di Sangue di Garcia Lorca, e nel “Dramma Fino alla Fine” di Fabrizio Romagnoli, col quale stringe un rapporto professionale in qualità di insegnante, attrice e aiuto regista. In televisione è apparsa in fiction quali “Un Medico in Famiglia”, “Incantesimo 6”, e in programmi come “Verdetto Finale”, oltre al cortometraggio “la Valigetta” diretto da Sebastiano Melloni, vincitore di innumerevoli riconoscimenti in Italia e all’Estero.

    Abbiamo incontrato Emilia nella sua Bari, e in esclusiva per Lanotiziaweb.it ci racconta questa bellissima esperienza: «E’ importante per il mio lavoro ricordare la terra di origine; io vivo a Roma da 11 anni dove svolgo l’attività di attrice, insegnante, aiuto regista insieme a Fabrizio Romagnoli. Le mie origini sono baresi e si snodano in questo percorso fatto con sacrificio, grinta, coraggio che mi ha dato grandi gratificazioni e soddisfazioni; devo ringraziare la mia città che mi ha consentito di fare tutto ciò. Bari non è solo un punto di partenza, e ma anche un punto di ritorno; sarei felice se dovessero nascere delle collaborazioni importanti, o delle sinergie nelle varie competenze artistiche».

    Proprio nelle ultime ore è arrivata la notizia che Emilia avrà una importante collaborazione con il Consorzio del Teatro Pubblico Pugliese. Sulla sua esperienza all’Accademia d’arte drammatica Silvio D’Amico ci racconta: «Ogni percorso è unico e irripetibile, strettamente personale; alla luce dei miei studi il consiglio che posso dare ai giovani, che si vogliono affacciare in campo artistico teatrale o musicale è di avere una buona formazione professionale. Questo è uno dei punti cardine dell’accademia e del suo fondatore Silvio D’Amico, e io sono stata fortunata perché ho potuto studiare le diverse metodologie di apprendimento importanti da cui non si può prescindere». Determinata e grintosa, l’attrice barese ci svela anche qualche particolare curioso: «Il mio motto è Chi l’ha dura la vince; credo nella creazione di percorsi professionali che si raggiungono con grinta, determinazione e sacrifici, attraverso i rapporti con i media. Un giorno, mentre lavoravo ad un corto, mi hanno chiesto, da quanti anni fai questo mestiere? Io sorpresa ho detto da 20 anni, quindi come se fosse la prima volta. Questo per dire che non si finisce mai d’imparare». E con questo auspicio che, siamo certi, Emilia Tafaro potrà regalare ancora soddisfazioni e successi alla sua amata Puglia.

    5 COMMENTS