More

    HomeSportBasketLa Solenergy nonostante la bolgia getta il cuore oltre l'ostacolo, vincendo una...

    La Solenergy nonostante la bolgia getta il cuore oltre l’ostacolo, vincendo una gara affatto facile

    Pubblicato il

    Una vittoria esaltante per la SOLENERGY UDAS CERIGNOLA che presso il bellissimo “Omnisport” di Vieste strappa i 2 punti alla Bisanum Viaggi padrona di casa. Incredibile l’atmosfera che si è respirata nel palazzetto: una gara tesa e maschia, sempre sportiva e dal tasso tecnico elevatissimo e circa 600 spettatori sulle tribune, tra i quali 70 eccezionali tifosi giunti per l’occasione da Cerignola, segno di un entusiasmo unico per questa Udas che sta incantando tutti gli addetti ai lavori. Parte subito forte la squadra di casa che, anche grazie all’innesto del bulgaro Todorof, e del sempre insidioso Verderame, prova subito a spaventare la squadra cerignolana. Terminale preferito il lungo Verderame che con le conclusioni di Todorof e Lauriola chiudono il primo quarto a favore del Vieste 20 a 14. Ma già dal secondo quarto la musica cambia, i raddoppi di marcatura su Verderame funzionano e Cerignola inizia a macinare gioco in attacco con le conclusioni del “cecchino” Sierra e del ritrovato Ciccio Ricco, l’arma in più per questa seconda parte di stagione, che rimettono in equilibrio il match. Partita fisica, si lotta su tutti i palloni come se fosse l’ultimo, sulle tribune è caos ad ogni fischio arbitrale ma si va all’intervallo lungo sul 33 a 32 per la squadra garganica.

    Terzo quarto ancora in equilibrio con le squadre che continuano a rispondersi da sotto canestro seguendo il medesimo copione dei prìmi due quarti. La svolta nel quarto tempo dove la Solenergy è decisamente perfetta in difesa, con Totaro e Visaggio su tutti che spengono ogni chance offensiva grazie ad una difesa estenuante sui ragazzi garganici: infatti, per oltre sei minuti Vieste non realizza punti! Così, nonostante un ultimo assalto, Vieste si deve arrendere alla maggiore lucidità degli ospiti e alle migliori scelte offensive fatte da Cerignola nei momenti caldi della partita. Oltre al “solito” duo Sierra (37 punti a referto)-Susbielles (rapina sette palloni e dispensa 6 assist oltre a 2 triple messe a segno nel momento clou del match); da segnalare l’ottima prova di Ricco (5/7 dal campo e 10 rimbalzi) e la solita monumentale partita di Totaro sotto le plance (ben 14 rimbalzi e tanta, tanta, ma tanta grinta!). Ora si aspetta la Donbosco, che tanto bene sta facendo, nella speranza di affrontare la sfida di alta classifica con quella grinta e quella determinazione che partita dopo partita stanno diventando il segno distintivo della squadra di Rosario Saracino. Appuntamento con i tifosi Domenica prossima alle 19 al PalaBasket Nando Dileo per continuare a sognare i play off di serie C!

    BISANUM VIAGGI VIESTE 58 – SOLENERGY UDAS CERIGNOLA 66

    BISANUM VIESTE: VERDERAME 16, TODOROF 9, VUOVOLO 11, LAURIOLA 11, DE VITA 3, DE SANTIS 4, MONACIS 4, ROIA, PASTORE, CASTRIOTTA.

    SOLENERGY UDAS  CERIGNOLA: SIERRA 34, SUSBIELLES 11, RICCO 10, VISAGGIO 8, TOTARO 1, MELE 2, SCIASCIA, RIZZI, MARINELLI, RICCARDI.

    15 COMMENTS

    1. siamo tornati senza voce , ma con una pienezza mai sentita , vi invito a partecipare anche alle trasferte , oltre alla tensione vi è anche divertimento !!

    2. Ragazzi, stiamo calmi, troppa euforia. Non dimentichiamoci che abbiamo vinto contro una squadra molto più debole, anche se in condizioni ambientali difficili. Purtroppo non abbiamo un gioco affidabile, si improvvisa di volta in volta e quando incontriamo una squadra tatticamente organizzata perdiamo o comunque abbiamo grosse difficoltà. La nostra è sicuramente la squadra con un organico nettamente superiore a qualunque altro, però anche l’anno scorso eravamo sulla carta la più forte e siamo arrivati….quarti!

    3. Ma giuseppe tu la partita l hai vista o parli per sentito dire? Perche se l hai vista credo che tu capisca molto poco di basket se a vieste non eri slmeno un po organizzato come squadra si ssrebbe perso in quella bolgia. poi se la squadra non ti piace cosa sei venuto a fare? Se invece parli per sentito dire o peggio appartieni alla lunga lista degli invidiosi….giu le mani da questa squadra.detto cio nel basket come in tutti gli sport non vince sempre la squadra che sulla carta….piu fortr….aggiungo…per fortuna dello sport. Ma questi sono concetti troppo acuti per una piccola testa come la tua

      • Caro passione34, io le partite le ho viste quasi tutte. Non mi permetto di giudicare coloro che non sono d’accordo con me come “piccola testa”. Non ho detto che la squadra non mi piace, anzi (forse devi imparare a leggere)è di gran lunga la più forte del campionato , ma ho detto solo che non ha ne capo ne coda. Visto che io capisco molto poco di basket, gradirei che tu mi illustrassi com’è organizzato il gioco in transizione dell’UDAS, quali sono gli schemi contro la difesa individuale, quali quelli contro le zone pari e quali contro le zone dispari ed infine perchè non ha neanche una pallida idea di come si attacca il pressing sia a uomo che a zona….. se sei capace di darmi delle risposte, sia pure approssimative, ne possiamo discutere civilmente, altrimenti non è il caso di continuare…

    4. E’ incredibile ciò che siamo a Cerignola. Evidentemente non so darti risposte così tecniche sono un semplice tifoso appassionato di basket.
      Tuttavia per la prima volta noto che un pugno di uomini in poco tempo mette su una organizzazione tecnica, logistica, organizzativa tanto da portare il nome di Cerignola e dell’Udas anche oltre confine….tante famiglie, tanti ragazzii e ragazzini, tanta gente al palazzetto….e tu….ripeto…piccola testa…..ti fermi a parlare di attaco alla zona pari o dispari????? Ma dico…hai visto con quale determinazione giocvano? Hai visto con che grinta scendono in campo…certamente possono migliorare in tante cose MA IO SONO PRONTO A PAGARE IL BIGLIETTO PER VEDERLI GIOCARE.
      Queste sono le risposte che do ad un intervento il tuo del tutto fuori luogo….azzarderei l’ipotesi che non sei nemmeno di Cerignola…….
      Se poi sei di qui…..ebbene a Cerignola c’è un altra società di basket che sarà lieta di parlare con te “civilmente” di tutte le questioni tecniche di cui hai fatto sfoggio. Ecco ora vedi di farla tu una bella transizione verso altri lidi e apprezza ciò che si sta facendo invece di fare sempre come al solito

      • Quello che l’UDAS sta facendo è altamente meritorio dal punto di vista organizzativo e del coinvolgimento del pubblico. I giocatori sono bravi e si impegnano mettendoci cuore. Tu continui ad usare un tono sprezzante ed offensivo. Ma quando alla tua passione (encomiabile) unirai anche un pò di competenza, allora capirai…..

    5. Bravo…..concordo in pieno. Lo schema con cui giochiamo è sempre lo stesso Giuseppe. …..Difesa a zona contro l’invidia

    6. ragazzi parliamo di sport e non ci punzecchiamoooo !!!! altrimenti cadiamo nello stesso errore dei tifosi di calcio , insulti spezzanti ecc..ecc… e nient’altro.
      Siamo dei fan del basket e della pallacanestro e basta (dico basta)… i tecnici fateli fare ai Tecnici e… come dico sempre ad ogni inizio partita DIVERTIAMOCI

    7. abbiamo stravinto il derby. ora tutti zitti. compreso il cicognino che vuole dire sempre la sua

    8. cosa cavolo centra non si capisce bene,…… mah comunque……!!!! rimani un attimo sul tema, sarebbe meglio per tutti.

    9. dovremmo proporre alla federazione di giocare tutti i giorni in modo da non permettere agli appasionati di basket di perdersi in futili commenti. I primi non fanno altro che elogiare il movimento udas, encomiabile. Nessuno ha parlato di derby e tanto meno di tattica! A vieste c’erano 600 spettatori che non si interessavano alle tattiche ma per il senso di appartenenza sostenevano i propri beniamini! Noi cerignolani siamo fortunati, abbiamo 2 squadre di cui andarne fieri…godiamoci i loro risultati: ovviamente bisogna essere sinceri e quando si vedono due partite, si sa benissimo che in una si soffre per salvarsi, nell’altra si gode per vincere! Ma nello sport c’è tutto questo…

    Comments are closed.

    Ultimora

    Letture in Villa, torna il “Bic Nic” della Biblioteca di Comunità a Cerignola

    La biblioteca di comunità di Cerignola è lieta di annunciare il ritorno dell'iniziativa estiva...

    Cerignola si tinge d’azzurro con “Italia in Piazza”

    Il Comune di Cerignola organizza "Italia in Piazza”: tre serate dedicate alla visione comunitaria...

    I Vescovi di Puglia scrivono ai Capi di Stato del G7: «C’è bisogno di speranza, siate audaci»

    I Vescovi della Chiesa Cattolica di Puglia scrivono ai Capi di Stato del G7,...

    Francesco Sgarbi resta sulla panchina della Pallavolo Cerignola

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola ssd arl è lieta di annunciare il rinnovo di Francesco...

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Letture in Villa, torna il “Bic Nic” della Biblioteca di Comunità a Cerignola

    La biblioteca di comunità di Cerignola è lieta di annunciare il ritorno dell'iniziativa estiva...

    Cerignola si tinge d’azzurro con “Italia in Piazza”

    Il Comune di Cerignola organizza "Italia in Piazza”: tre serate dedicate alla visione comunitaria...

    I Vescovi di Puglia scrivono ai Capi di Stato del G7: «C’è bisogno di speranza, siate audaci»

    I Vescovi della Chiesa Cattolica di Puglia scrivono ai Capi di Stato del G7,...