More

    HomeEvidenzaLa vicenda dell'Albergo Moderno giunge a Roma: l'on.Granata (Fli) interroga il Governo

    La vicenda dell’Albergo Moderno giunge a Roma: l’on.Granata (Fli) interroga il Governo

    Pubblicato il

    Dopo la denuncia penale al Sindaco, il riuscitissimo comizio di domenica a Cerignola con Salvatore Tatarella che ha chiesto le dimissioni di Giannatempo, FLI continua la sua battaglia di legalità sfruttando il suo essere un partito nazionale ed investendo della questione i vertici nazionali del partito. Infatti, Fabio Granata, Vice Presidente Commissione anti-mafia, ha presentato una interrogazione parlamentare urgente al Ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri riguardante la demolizione dell’Albergo Moderno di Cerignola, avvenuta in pieno centro storico, in modi e tempi sospetti, e senza le adeguate misure di sicurezza. Il Vice Coordinatore nazionale di FLI, in passato assessore regionale alla cultura in Sicilia, ha da sempre caratterizzato il suo impegno politico per la tutela dei beni paesaggistici e dei centri storici e da numero due dell’anti mafia è la bandiera della legalità nel Paese. Per questo il suo autorevole intervento da numero due della Commissione parlamentare anti-mafia e di esperto di urbanistica, da vice coordinatore nazionale di FLI, rappresenta un fatto più che positivo per la città di Cerignola affinchè venga fatta piena luce sulla vicenda demolizione Albergo Moderno.

    Comunicato stampa Futuro e Libertà

    Ecco il testo dell’interrogazione proposta dall’On. Fabio Granata.

    Interrogazione a risposta scritta presentata da BENEDETTO FABIO GRANATA

    GRANATA. –

    Al Ministro dell’Interno.

    – Per sapere – premesso che:

    in data 28 aprile 2011 la Polizia Municipale di Cerignola verificava che “dalla facciata, dalle solette dei balconi e dai cornicioni dell’immobile a più piani (ex Albergo Moderno) sito in Largo Costantino Imperatore si è verificata la caduta di pezzi di cemento e di intonaco, a causa della vetustà e per la mancanza di interventi manutentivi, oltre ad evidenziare una presunta precarietà strutturale dello stesso immobile”; in data 5 maggio 2011 il Sindaco di Cerignola emetteva un’ordinanza con cui si ordinava “alla società Cadinvest – proprietaria dell’immobile in oggetto – di eseguire immediatamente lavori ed opere di transennamento a tutela della pubblica incolumità, di effettuare una verifica tecnica alle strutture portanti, di eseguire entro trenta giorni dalla notifica del presente provvedimento, i lavori di manutenzione straordinaria e di risanamento conservativo, onde eliminare il pericolo sopra lamentato, con diffida che non ottemperando sarà provveduto d’ufficio e sarà promossa l’azione penale.”; l’ing. Donato Calice, socio della Cadinvest srl, in una intervista del 15 gennaio 2012 apparsa sul sito www.Cerignola.it, a firma di Gianvito Casarella dichiarava che la società non avrebbe ottemperato all’ordinanza perché il recupero non era solo antieconomico, ma impossibile; successivamente la Cadinvest ha presentato delle relazioni dicendosi impossibilitata a restaurare, fino a quando il Giudice con apposita sentenza ha disposto che l’albergo fosse demolito per ragioni di sicurezza; si è proceduto alla demolizione ma non sono state applicate le più elementari norme sulla sicurezza nel lavoro si possono visionare i numerosi video e le tante foto reperibili su internet e precisamente sulle testate giornalistiche www.lanotiziaweb.it e www.marchiodoc.it; la struttura è stata demolita senza  aver fatto sgombrare gli abitanti residenti vicino, il cantiere è stato recintato con una piccolissima rete metallica (senza posizionare i dovuti teli per polvere),  non sono stati usati potenti idranti per non alzare la polvere in tutto il rione; che la demolizione degli edifici in linea possono avere rilevanti effetti sulla stabilità degli altri aderenti o appoggiati fabbricati con cui formavano un “unicum” strutturale di mutua stabilità, con pesanti ricadute sulla incolumità pubblica; che è stato presentato un esposto alla Procura della Repubblica anche per valutare la sussistenza o meno di fattispecie di reato in relazione alle procedure seguite anche dall’amministrazione comunale; se il Ministro interrogato alla luce dei fatti suesposti intenda acquisire la documentazione relativa all’esposto presentato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia per le determinazioni di Sua competenza.

    28 COMMENTS

    1. Ma può una crapa crespa come questo “onorevole” invece di interessarsi dei problemi suoi (stipendio e regalie varie di tipo parlamentare) e di quelli dell’Italia (economia e società italiana allo sfascio grazie a lui e ai suoi amici che hanno sgovernato con LUI fino a quando un riavuto Fini ha avuto un sussulto di carattere e ha pensato bene, per se stesso, di cambiare aria) fa un’interrogazione parlamentare sull’albergo moderno…roba da matti!

    2. nind d main salvatò!! tutt stu fasteid ta pigghiè?
      afuss ditt na paroul soup a ECOCAPITANATA o ECOLAV!
      sti farabbutt c’ avvlnescin e non di na paroul?
      e ti vu pigghiè tutt stu vlein ch na cacat ca so scuffleit chien di surg e palumb murt ca sicurament c’ ha fatt avvidhè all’onorevol?

    3. È la dimostrazione che solo i parlamentari di Fli sono vicini ai problemi comuni degli elettori! E, poi, è la conferma i problemi e le esigenze del nostro territorio li riusciamo a portare a Roma. Gli altri non riescono!!!

    4. Zorro cortesemente potrebbe tradurre in Italiano?
      Per il resto d’italia visto che la questione interessa anche Roma?

    5. caspita Salvatore!! tutto questo interesse hai avuto?
      perchè non hai detto una parola su ecocapitanata o ecolav!
      questi farabbutti ci avvelenano e tu non dici una parola?
      ti vuoi prendere tanto veleno per una cagata che è stata demolita piena di ratti e di piccioni morti che sicuramente hai fatto vedere all’onorevole Granata?

    6. Rimango stupefatto, dall’attenzione dell’onorevole Tatarella riguardo i problemi della nostra Città, però mi chiedo, da diverso tempo dove è finito l’onorevole? lo cercano in tutta Europa e in tutte le città, paesi e borgate
      d’Italia. xxxxxxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxx xxxxxxxxxxx.

    7. Il problema è atavico e particolarmente “italiano”: parliamoci chiaro bisogna trovare una sistemazione ai figli, più o meno sfigati, dopo affanbagno FLI, Pece e Cerignola. E così cade il cavaliere Tatarella dal cavallo bianco dov’era salito con qualche merito e una buona dose di fortuna (volevo proprio vederlo ora a fare il sindaco con i 4 gam, quelli dell’ usci e udcap, i cavalli sciolti del pdl e Frengo in libertà). Non ha alcuno spessore politico e merita di finire con metta e compagnia bella, chiudendo il cerchio lì dove aveva avuto inizio.

    8. pero’ i tatarella’s parlano di caxxate varie ma i fatti seri non li toccano vedi inceneritori,criminalita’,assunzioni telecomandate( gira voce di una vigilessa in area fli) questi sono fatti il resto e’ paglia.

    9. Gentilissima redazione, vorrei porre una domanda argomentata al gruppo FLI, domanda a tema sicurezza, visto l’interesse alla sicurezza dei cittadini che tale gruppo sta in questi giorni esponendo all’intera cittadinanza e alla nazione.
      Sono certo che solo la redazione di un giornale come il vostro può porre tale quesito al FLI. Sarei grato personalmente, ma a breve anche tutta la cittadinanza se il FLI risponde a questo quesito.

      “Visto il vostro interesse sulla vicenda Albergo Moderno, che ha visto per un periodo di tempo un rischio potenziale di sicurezza per gli abitanti della zona, visto il vostro enfatizzare la questione con addirittura una richiesta di parere al Ministro agli Interni, con la presente sono a chiederle:

      COSA PENSA DI ECOCAPITANATA, impianto che per molti anni ha messo a rischio l’incolumità di circa 60.000 persone?

      Non è forse questa una questione sicuramente da comunicazione al ministro degli interni e ancor di più a quello dell’ambiente e sanità?”

      Sono certo che nessun dirigente del FLI risponderà a questo quesito, ma spero di essere smentito. 60.000 persone + 1 (io) aspetta le sue risposte.

      Grazie per la vostra collaborazione

      Uno di 60.000
      Sono certo che il FLI non risponderà

    10. Redazione: logicamente anche ECOLAV

      Attenzione direttore della redazione, sottolineo questa è una questione molto importante. Dove FLI dovrà comunque rispondere anche il silenzio sarà considerato una risposta (e questo la dice lunga ….. a buon intenditore poche parole). Siamo in attesa!!!!!!!

    11. Perchè il FLI non si interessa dell’inceneritore ETA di Mercegaglia vicino Tressanti in fase di completamento.
      Perchè l’On. Granata non fa’ un’interrogazione al ministro e chiede se è veramente necessario o se questo inceneritore è BUSINESS per tutti.
      Un BUSINESS che a 360 gradi coinvolge amministratori e politici

      On. Granata ci faccia un bel ricorso perchè Mercegaglia sta distruggendo il nostro territorio.

    12. Premetto che sono un cittadino di Cerignola senza alcuno schieramento politico (non senza idee politiche). Mi sembra abbastanza sensato ciò che afferma “do you remember”. E mi piacerebbe vedere il futuro prossimo venturo circa questo “invito” ad apparire su tematiche che non siano di sola “visibilità” (per quanto importanti).
      Ma vorrei aggiungere una richiesta a tutti i lettori: è possibile avere una fonte di informazione “neutra” e obiettiva sulla situazione inceneritori? su quello che sta sorgendo a tressanti? c’è un movimento civile che si occupa di vigilare attentamente che salute e salubrità del territorio siano attentamente tutelate? Grazie a chi dovesse rendere pubbliche queste risposte.

    13. appunto la mia nn e politica e una cosa seria con conseguenze serissime! non sono un politico tutt altro. redazione attendo

    14. Tre osservazioni. La prima: è mai possibile che quando un cittadino si interessa attivamente di politica per dare il suo modesto contributo deve essere attaccato ..”a prescindere”? Anche quando come pece o Tatarella pur non vivendo l’intera settimana a Cerignola continuano a dedicare del tempo al nostro territorio e senza alcun interesse? La seconda: l’interesse lo ha la metà della maggioranza che oggi governa Cerignola. Infatti dieci consiglieri su diciotto, sono con un conflitto di interessi enorme essendo dipendenti asl, sindaco compreso, oppure fanno gli ingegneri. Su due argomenti così importanti come sanità o edilizia ditemi voi se non ci sta conflitto di interessi. E pensate a Fli ? A pece che è l’unico che per ben due volte ha lasciato poltrone che avrebbe potuto anche forse non lasciare? A Tatarella che potrebbe continua tranquillamente a stare solo a Bari o Bruxelles? Mi sembra tutto molto strano. La terza: per l’albergo moderno se non si ferma sul nascere operazioni di questo tipo un domani anche altri potrebbero comprare il palazzo vicino a quello appena demolito e fare la stessa operazione spostando la volumetria in altra zona e così via….continuando le speculazioni edilizie.

    15. Buongiorno dott. Pece, premetto che non sono un politico, non conosco personalmente ne LEI ne Tatarella.

      La mia non è una domanda politica, comunque prima di riproporgli la stessa domanda, provo a confrontarmi sulle osservazioni, o meglio sulla prima sua osservazione:

      Il dott. Pece o il dott. Tatarella i voti dove li prendono a Milano, o a Cerignola??
      Il politico è colui che rappresenta il suo elettorato e non uno che decide di andarsene in giro, e quando si ricorda dire qualcosa su un accaduto (giustissimo nel caso dell’albergo).

      Ma se proprio questo politico agli apici delle discussioni dice di dare un modesto contributo, non crede che stia dicendo che non ha la capacità di rappresentare il suo elettorato????

      Comunque, non essendo uno stupido, ma persona informata, le rifaccio la domanda:

      Cosa pensa di ECOCAPITANATA in zona industriale e quindi anche di ECOLAV????

      Le ripeto se lei non risponde, il silenzio è ugualmente una risposta, o vuole il dott. Tatarella rispondere a qualcun’altro?

      Ripeto non sono uno stupido, risponda alla domanda come gli è stata posta (lei o dott. tatarella).

      Se non erro il dott. Tatarella in Europa faccia parte di un qualcosa che fa parte dell’argomento AMBIENTE.
      le dò una mano COMITATO ECOL………. (il resto lo scriva lei)

      E’ sicuro di non voler rispondere???? Questa non è politica ma si avvicina a altre forme di responsabilità.

      Visto che sono stato sconfusionato nello scrivere (perchè veramente incavolato) per non incorrere in risposte tipo quella inserita da lei al post precedente le rifaccio la domanda:

      COSA NE PENSA DELL’IMPIANTO ECOCAPITANATA E ECOLAV siti in zona industriale????

      So che non risponderà, ma come già scritto prima non è a me che deve rispondere ma a 60.001 persone che vivono a Cerignola e che hanno portato Tatarella fino in Europa.
      Oltre al suo elettorato che per un periodo gli ha dato il posto di assessore.

      P.s. Chiedo alla redazione di farsi carico di questa domanda, e ai commentatori come me di associarsi a questa domanda, ne vedremo delle belle.

    16. Do you remember chiamami pure al 3358382850 o vieni a trovarmi in ufficio, c.so Roma 51. L’argomento è complesso. Quando vuoi….

    17. Io conosco l’argomento non ho bisogno che lei me lo spieghi, conosco anche le conseguenze tecniche, sanitarie, ecc. dell’impianto.

      Faccia un comizio con TATARELLA, e ne parli alle tante persone che saranno sotto il palco.

      Avevo chiesto in un altro blog di parlarne in pubblico il giorno dell intervento di TATARELLA, ma voi non avete ascoltato.

      Dimenticavo non sono neanche un mettiano e/o associazioni – quelli non sanno neanche leggere le carte.

      P.s. Grazie per il suo riferimento, lo memorizzo, non si sà mai un giorno se deciderò la chiamerò, o forse sarà lei o Tatarella a chiamarmi, per quantificare l’accaduto.

      Comunque tengo a precisare una cosa, non è a me che deve delle spiegazioni ma alla cittadinanza e in particolar modo a chi ha subito limiti da quelli impianti.

      Per il resto la ringrazio, e le ricordo che ogni qualvolta vedrò il simbolo FLI sui notiziari web locali o il nome del capo il mio commento sarà

      COSA NE PENSA DELL?IMPIANTO ECOCAPITANATA E ECOLAV in zona industriale????

      Spero lo facciano tutti i lettori e blogghisti di questo sito e dei siti locali.

      Ancora grazie per la sua risposta

      Con sincerità ……….. …………. (anonimo)

    18. COSA NE PENSA DELL?IMPIANTO ECOCAPITANATA E ECOLAV in zona industriale?
      Vogliano una risposta prima delle future elezioni.

    19. Si ok, tutto bene tranne che si esce fuori traccia: che deve fare Tatarella senior per sistemare Tatarella junior? Si accettano consigli o anche raccomandazioni. Grazie a nome della famiglia

    20. ALLE TANTE CONCLUSIONI DEI TANTI SCRIVENTI, AGGIUNGEREI:

      E’ VERO CHE ELEMENTARI REGOLE DI SICUREZZA NON SONO STATE SEGUITE PER LA DEMOLIZIONE.
      E’ ANCHE VERO CHE UN VALIDO ONOREVOLE, VISTA LA SUA DISPONIBILITA’ PER CERIGNOLA, VISTA LA SUA CARICA DI VICE PRESIDENTE COMMISSIONE ANTIMAFIA, SI INTERESSASSE ANCHE DI PROBLEMI MOLTO PIù GRAVI CHE ATTANAGLIANO IL PAESE DI CERIGNOLA, UNO FRA TUTTI: L’USURA CHE SOPRATTUTTO IN QUESTO PERIODO E’ ANCOR PIU’ FIORENTE.

      CONCLUSIONE: RICORDO A TATARELLA CHE IL SOGGETTO “SINDACO” GIANNATEMPO E’ SOLO ED ESCLUSIVAMENTE UNA SUA CREATURA “POLITICA.

    21. Esco dal blog! Sono tra i pochi a stare qui con nome e cognme. La maggioranza non ha il coraggio. Così come non ha il coraggio di fare politica in prima linea ma solo sui blog oppure in un bar. “Coraggio” è la parola giusta. Nessuno sale sui palchi solo per ambizione personale. Sta tanta gente che ha degli ideali. E tanta altra gente che vive di politica…non è il mio caso! Grazie a tutti. E soprattutto alla redazione.

    22. e’ nutile, ormai e’ stato demolito, povera Cerignola comandata dai soliti ignobili che non meritano questa citta’

    23. nn e il mio nome che deve comparire ma di crea danni come i responsabili di cio che ci siamo detti. Non fugga le responsabilita si pagano nn prendetevi solo i voti ne risponderete a chi di dovere e cioe i cittadini in primis! e alle persone colpite da malanni

    24. Vedo con rammarico il Sig. Pece uscire da questo blog senza alcun riferimento a quanto chiestogli in maniera così insistente. E’ vero, non tutti si manifestano per nome e cognome, ma questo cosa importa. Io pure sono anonimo, ma dichiaro di essere cittadino ed in quanto tale merito risposte se faccio delle domande. E le merito pubbliche, non mi interessa il cell. di nessun politico. Mi perdoni Pece, ma non accetto la Sua uscita. Non è da uomo che fa politica.
      E mi associo a “do you remember” chiedendo maggiore informazione e trasparenza oltre che per l’Albergo moderno (per il quale lei sta facendo bene e la ringrazio) anche per l’inceneritore (o presunto tale) di borgo tressanti.
      Se ritiene di adempiere al suo mandato, cortesemente dia risposte in argomento.
      Grazie, soprattutto alla redazione.

    25. Ringrazio lo stesso tutti i partecipanti per non aver dato consigli a chi in questo momento soffre e ha bisogno di aiuto. Riferirò che qui a Cerignola non è cosa, deve provare a Bari, a Roma o direttamente a Bruxelles.

    26. “e tu che sei un po’ frifrì, e dimmi un po’ che c’hai da dì”.
      Preferisco guardarmi un buon Banfi, piuttosto che commentare Pece, Granata e menate varie

    Comments are closed.

    Ultimora

    Presentato alla Camera dei Deputati il libro “Una vita su uno sgabello” di Antonella Migliorati

    Lo scorso 17 giugno alla Camera dei Deputati si è svolto “Autrici a confronto”,...

    Altre due conferme per la Pallavolo Cerignola: Pettinari e Adorni

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola SSD arl è lieta di annunciare il rinnovo della centrale...

    Roberta Recchia presenta a Cerignola “Tutta la vita che resta”, il suo romanzo d’esordio

    Lunedì 24 giugno, alle ore 19:00, presso il Mondadori Point di Cerignola (via Bari,...

    Dalla palestra alle aule di scuola: la Kick Boxing come stile di vita nella tesina di Veronica Anzalotta | Video

    Le funzioni educative e formative dello sport in generale, e di alcune discipline in...

    Audace Cerignola, interesse in attacco per Cuppone del Pescara

    In vista dell’apertura imminente della sessione estiva di calciomercato, l’intenzione dell’Audace Cerignola sarà non...

    Furti di tombini a Cerignola: ne sono stati asportati 27 fra città e zona industriale

    Ben 27 chiusini in ghisa rubati in sole 72 ore anche in vie principali...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Presentato alla Camera dei Deputati il libro “Una vita su uno sgabello” di Antonella Migliorati

    Lo scorso 17 giugno alla Camera dei Deputati si è svolto “Autrici a confronto”,...

    Altre due conferme per la Pallavolo Cerignola: Pettinari e Adorni

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola SSD arl è lieta di annunciare il rinnovo della centrale...

    Roberta Recchia presenta a Cerignola “Tutta la vita che resta”, il suo romanzo d’esordio

    Lunedì 24 giugno, alle ore 19:00, presso il Mondadori Point di Cerignola (via Bari,...