More

    HomeEvidenzaLepore (MPC) presenta una mozione sull'edilizia sostenibile

    Lepore (MPC) presenta una mozione sull’edilizia sostenibile

    Pubblicato il

    Il tema Ambiente, e la sua salvaguardia, sono sempre più al centro della politica cittadina. E’ di stamane, infatti, la notizia di una mozione, presentata dal Movimento Politico la Cicogna, a firma Loredana Lepore, sull’edilizia sostenibile. Si tratta di un argomento molto sentito negli ultimi tempi, vuoi per interessi ambientali, vuoi per le continue norme legislative che si susseguono. Nello specifico il documento ha come obiettivo quello di «porre in discussione l’eventuale emendamento dell’attuale Regolamento Edilizio comunale, sia Pubblico che Privato, disciplinandolo ad una visione virtuosa di sostenibilità energetico/ambientale», così come si apprende dal comunicato del gruppo civico. “Una modifica che riteniamo indispensabile, in quanto tutte le normative in materia di salvaguardia ambientale pongono la questione del principio di precauzione preminente rispetto a qualsiasi altra forma di tutela“.

    Motivazioni Tralasciando le premesse di rito contenute nella Mozione, vista l’importanza del tema, diventa interessante capire quali giovamenti possa apportare l’attuazione della stessa. Ce lo chiarisce la stessa Consigliere Lepore, attraverso le parole del documento presentato al Presidente del Consiglio comunale: «in moltissime realtà urbane l’orientamento a una politica più virtuosa in materia di edilizia sostenibile ha già attecchito e tante sono le esperienze positive che hanno avuto un buon coinvolgimento della cittadinanza, di professionisti e di imprese, riscontrando nel medio periodo ragguardevoli risultati in termini di diminuzione della spesa energetica e per di più di crescita dell’occupazione. Un amministratore virtuoso – prosegue la cicognina – deve avere una maggiore avvedutezza e lungimiranza nelle decisioni che concernono la propria azione politica. Un coraggio indispensabile se ci si vuole orientare verso una politica tesa alla sostenibilità e alla necessità di scelte concrete per un comune futuro possibile».

    Mozione Perciò la richiesta del Movimento civico, attraverso il documento dell’avv. Lepore, si compone di una duplice fase: «dotare la città di un nuovo strumento operativo di regole edilizie che dia indicazioni chiare e inequivocabili orientate ad una edilizia sostenibile, sia da un punto di vista energetico che ambientale, con forme di incentivazione a sostegno di tale buona pratica, – e contemporaneamente – aprire un tavolo di consultazione con l’apparato tecnico del Comune, con i professionisti del settore, con i rappresentanti delle categorie tecniche e con il contributo delle associazioni ambientaliste attive sul territorio a mezzo loro rappresentanti, per discutere e approfondire la materia oggetto di proposta, al fine di predisporre un documento unico e condiviso, che possa emendare il Regolamento Edilizio attualmente in vigore, da sottoporre alla approvazione del Consiglio Comunale».