More

    HomeNotiziePoliticaLepore (MPC) propone una mozione sui parcheggi rosa

    Lepore (MPC) propone una mozione sui parcheggi rosa

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una mozione dell’Avv. Loredana Lepore, Consigliere del MPC, in merito all’opportunità di istituire dei parcheggi rosa in città, riservati a donne in stato di gravidanza o a neo-mamme con bimbi fino al 12 mese d’età. Il testo è preceduto da una corposa presentazione del Presidente del gruppo civico, Franco Metta. Ecco, in ordine, la presentazione e il documento completo della mozione.

    Nel file allegato la mozione che Loredana Lepore de La Cicogna depositerà domani. Una idea felice, una proposta importante, utile a tutte le donne, che costa…zero…e segnala la civiltà di una città. Profezia…Sarà approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale. Farà la fine di tutte le altre mozioni, idee, sollecitazioni da noi presentate: discusse, apprezzate, approvate, dimenticate. Che fatica fare così il Consigliere Comunale, una fatica immane. Ma “faccia di gomma” non ci prenderà per stanchezza. A me, per esempio, basta leggere Loredana Lepore, perché mi torni tutta la voglia di battermi. Ma, a proposito di parcheggi. Cosa è stato della verifica dei parcheggi riservati ad invalidi, autentici e falsi? C’é stata la razionalizzazione del settore? Sono stati revocati – come promise il magniloquente Reddavide – i permessi irregolari? Quanti erono i permessi irregolari? Qualcuno ne sa nulla? UNA BOLLA DI SAPONE. E a proposito di bolle di sapone………………le telecamere? Installate, pagate caro (presto ci torno e rideremo), inaugurate in pompa magna, promesse mirabolanti. Registrano, registrano, sprecano corrente elettrica, ma nessuno le controlla. Serviranno quando succederà – Dio non voglia – un fatto criminale gravissimo; allora, tutt’al più. Ma ci erano state promesse come panacea per i problemi dell’ordine pubblico, della sicurezza, come metodo repressivo delle illegittime condotte di guida. Tormento per i teppisti, per i danneggiatori dell’arredo urbano e delle proprietà private. Strumento per reprimere e punire coloro che sparano petardi\bombe dentro il Comune, nelle cucine dei ristoranti affollati, tra i passanti. Telecamere, accese, ma inutili. NESSUNO LE GUARDA!!! Nessun operatore presente;…altro che i discorsi (bla bla bla) della inaugurazione. NON SERVONO A NULLA!!! O meglio sono servite per quattro cinque ore di sermone di Reddavide. Bolle di sapone.

    Ecco il testo completo della mozione.

    Al Presidente del Consiglio Comunale

    sig. Natale Curiello

    Al Consiglio Comunale

    Il Consigliere Loredana Lepore, in nome e per conto del Movimento Politico La Cicogna,

    PREMESSO CHE

    -Il Comune deve garantire il miglioramento della vita dei cittadini;
    – nel perseguire tali obiettivi, l’Ente deve dare  importanza anche alle donne in gravidanza e alle neo mamme;
    – oggi, la donna riveste un ruolo importante ricoprendo diversi ruoli ed incarichi, professionali e privati, anche in stato di gravidanza;
    – da atti della giunta comunale sarebbe imminente l’attivazione dei servizi parcheggi a pagamento e questo renderebbe più difficoltoso la ricerca del parcheggio per la donna in gravidanza, specie considerando, un evidente carenza di educazione e senso civico;
    – che il “Parcheggio Rosa” rappresenta una fondamentale opportunità di esprimere l’idea e l’obiettivo della cultura delle Pari Opportunità e costituisce un’ iniziativa di alto valore, non solo simbolico, ma anche pratico a favore delle esigenze delle gestanti e delle neo mamme;
    – che simili progetti sono stati già assunti con successo da decine di Comuni italiani e stranieri.

    CIO’ PREMESSO

    al fine di migliorare la qualità e la vivibilità dell’ambiente urbano e la tutela della salute e della sicurezza dei cittadini, il Consiglio Comunale

    IMPEGNA

    Il Sindaco, la Giunta ed il Dirigente del settore, a porre in essere tutti gli atti ed i provvedimenti necessari, per individuare i diversi siti (posta centrale, banche, supermercati, scuole, uffici) e predisporre soste riservate contraddistinte da segnaletica orizzontale e verticale, da destinarsi alle donne in stato di gravidanza e/o neomamme con bimbi sino a 12 mesi di età, in possesso di patente di guida di categoria B o superiore.