More

    HomeEvidenzaLidl: assunzioni, moglie dell'assessore e strada di collegamento

    Lidl: assunzioni, moglie dell’assessore e strada di collegamento

    Pubblicato il

    Non si può certo dire che il nuovo supermercato Lidl in zona Fornaci non abbia avuto la giusta pubblicità pre-apertura. S’è parlato delle isole pedonali scomparse e ricomparse. Ne ha parlato il Pd, sollevando tra gli altri il problema delle assunzioni, del mercato e del piano commercio. Proprio su questi ultimi due aspetti è poi ritornato il capogruppo Pd Giurato. E non finisce qui. Mentre sul web (Facebook e Twitter) cominciava la satira intorno alla possibile assunzione della moglie di un assessore, dopo i primi indizi arriva il nome: «l’assunzione, ancora non smentita e, dunque, a quest’ora diamola per confermata, della moglie di un assessore (Francesco Reddavide)», scrive oggi Franco Metta.

    Ma c’è dell’altro. Infatti pare che la Lidl, almeno per ora, non stia rispettando l’impegno preso, ovvero la realizzazione della strada tra viale Fra Daniele e via Teano. Ad oggi è percorribile solo il tratto di accesso al supermercato, invece che l’intera via presente sulla carta. «Inadempienza», come afferma Metta, o ritardo nei lavori? Tra pochi giorni ogni dubbio sarà fugato, almeno sulle assunzioni. Conferme? Smentite? Chissà! E’ certo però che i privati (ultimamente a Cerignola ci sono state polemiche sulle assunzioni nate intorno alle aperture di Interspar, Euronics e Lidl, ndr) possono assumere chi vogliono, indipendentemente dalla politica. Questo almeno in via di principio.

    34 COMMENTS

      • per una moglie assunta , cento piccoli esercizi commeciali chiuderanno o andranno in crisi! Gli stessi che hanno dato i voti a lorsignori. Ma vi rendte conto di quello che c’è dietro queste aperture di ipermercati ? E quali ripercussioni negative ci saranno sul piccolo commercio ? Cerignolani, aprite gli occhi ! Al momeno opportuno presentate loro il conto ! Altro che Giannat