More

    HomeEvidenzaReddavide (UdCap) inoltra un'interrogazione sui "Buoni Lavoro"

    Reddavide (UdCap) inoltra un’interrogazione sui “Buoni Lavoro”

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una interrogazione inoltrata dal capogruppo UdCap, Luca Reddavide, sull’applicazione dei Buoni Lavoro. Ecco il documento completo.

    Interrogazione urgente

    oggetto: applicazione dei “BUONI LAVORO”

    CONSIDERATE le nuove normative in materia di “lavoro occasionale” (legge n. 191/2009 ) e, in particolar modo il comma 149 che consente a gli enti locali di usufruire di “Buoni lavoro”, dando la possibilità a categorie e soggetti “deboli” in difficoltà economica, di poter svolgere lavori di utilità sociale:

    CHIEDE come questa Amministrazione intende procedere a tal riguardo.

    Quali atti intende produrre, visto che molte amministrazioni si sono dotate di un regolamento, per redigere graduatorie degli eventuali soggetti aventi diritto. Quali risorse finanziarie intende impegnare nel prossimo bilancio? La mia proposta è quella di utilizzare le stesse risorse che vengono erogate per i  contributi “occasionali” e assistenziali, CHE NON  SERVONO A NIENTE (l’ultima volta, questa amministrazione ha erogato 35.000 euro), impegnando i “Lavoratori” in attività e mansioni, di giardinaggio, pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi o prestazioni rese in occasione di eventi culturali, sportivi e di solidarietà, in modo da “guadagnarsi” il contributo, rendendo nel contempo un servizio utile alla Città.

    6 COMMENTS

    1. piu che di parlare di lavoro parlasero se si fara qualcosa il tipo di assunzione sarebbe i criteri e tipi di valutazione no questi sono i miei questo no questo si etc etc

    2. Luca…tu sei a maggioranza…parlane con il tuo assessore direttamente…..poi ci dici il risultato…..ma questa interrogazione a cosa ca…ppero serve? a far vedere che ti interessi per i disoccupati?
      fate i fatti prima e poi ce li venite a dire……

    3. Luca dovete interessarvi dei dissoccupati di Cerignola, è delle persone chiamamole “diversamente